LO SGUAR­DO DELL’AR­TE CON­SO­LA LE CIT­TÀ

Corriere della Sera - Sette - - Occhio Non Vede Cosa C’è In Una Fotografia -

OC­CHI ENOR­MI SU QUAT­TRO CIT­TÀ.

Oc­chi bel­li che si fan­no lar­go tra le fi­ne­stre, mo­stran­do sen­za inu­ti­li pu­do­ri le pro­prie ru­ghe, i se­gni di una vi­ta.

So­no gli oc­chi di Ma­ri­na Abra­mo­vic´, ar­ti­sta-per­for­mer di fa­ma mon­dia­le,

scel­ti co­me im­ma­gi­ne su cui pog­gia­re il lan­cio del­la mo­stra «The ar­ti­st is pre­sent», che si è inau­gu­ra­ta giu­sto ie­ri al Mu­seo Yuz di Shan­ghai, a cu­ra di Mau­ri­zio Cat­te­lan, per con­to di Guc­ci. Le cit­tà do­ve il ma­ni­fe­sto gi­gan­te è ap­par­so so­no, ol­tre a Mi­la­no (qui sia­mo in cor­so Ga­ri­bal­di), Lon­dra, New York e Hong Kong. Quat­tro pun­ti car­di­na­li del­la nuo­va crea­ti­vi­tà, del nuo­vo rap­por­to tra cit­ta­di­ni e so­gno, di cui Mi­la­no, nel suo es­se­re mi­nu­sco­la ri­spet­to al­le al­tre tre me­tro­po­li, è pe­rò pun­ta di ge­nio ed ele­gan­za. Lo sguar­do di Abra­mo­vi­ch ri­ma­se fis­so per 700 ore sul­la gen­te, se­du­ta su una se­dia da­van­ti al Mo­ma di New York, du­ran­te una leg­gen­da­ria per­for­man­ce che ave­va lo stes­so ti­to­lo del­la mo­stra ci­ne­se di og­gi. L’ar­ti­sta è pre­sen­te. La cit­tà pu­re. La gen­te, poi, con tut­ta la ric­chez­za e la va­rie­tà che ognu­no di noi por­ta con sé, è re­gi­na.

È bel­lo ve­de­re l’ar­te in­va­de­re le cit­tà. È me­ra­vi­glio­so po­te­re fis­sa­re lo sguar­do den­tro quel­lo cal­do, qua­si ne­ro, di Ma­ri­na Abra­mo­vic´.

Un pri­vi­le­gio dei no­stri tem­pi, di al­cu­ne cit­tà, men­tre al­tre so­no so­vra­sta­te da pro­ble­mi e dis­ser­vi­zi, da atro­ci­tà e di­spe­ra­zio­ni. Sia­mo per­so­ne for­tu­na­te a po­ter cam­mi­na­re og­gi in gi­ro per Mi­la­no.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.