Pi­sa­pia con Bal­za­ni: un’ot­ti­ma sin­da­ca

Il pri­mo cit­ta­di­no di Mi­la­no si schie­ra uf­fi­cial­men­te con la sua vi­ce, can­di­da­ta al­le pri­ma­rie Sa­la: non so­no sor­pre­so di que­sto ap­pog­gio. E Ma­jo­ri­no: la scel­ta va ri­spet­ta­ta, io va­do avan­ti

Corriere della Sera - - POLITICA - Mau­ri­zio Gian­nat­ta­sio

La be­ne­di­zio­ne è ar­ri­va­ta. Da­van­ti a un ca­li­ce di pro­sec­co. Il sin­da­co di Mi­la­no, Giu­lia­no Pi­sa­pia ha scel­to chi sa­rà il suo can­di­da­to al­le pri­ma­rie del cen­tro­si­ni­stra: «Vo­te­rò la mia vi­ce­sin­da­co». Alias, Fran­ce­sca Bal­za­ni. A una set­ti­ma­na dall’ap­pun­ta­men­to con i ga­ze­bo, Pi­sa­pia rom­pe gli in­du­gi e scen­de in cam­po nel­la sfi­da a quat­tro del­le pri­ma­rie che ve­de con­trap­po­sti la stes­sa Bal­za­ni, Mr Ex­po Giu­sep­pe Sa­la, l’assessore Pier­fran­ce­sco Ma­jo­ri­no e An­to­nio Ian­net­ta. Un en­dor­se­ment in pie­na re­go­la. «Ci so­no tre can­di­da­ti (in real­tà so­no quat­tro, ndr) — di­ce il sin­da­co — e io og­gi so­no ve­nu­to a brin­da­re con quel­la che pre­fe­ri­sco. Mi pia­ce­reb­be mol­to che il pros­si­mo sin­da­co di Mi­la­no fos­se una don­na. Co­me ho det­to più vol­te Fran­ce­sca Bal­za­ni è un ot­ti­mo vi­ce­sin­da­co e quin­di sa­reb­be an­che un ot­ti­mo sin­da­co. An­zi, sin­da­ca». In bro­do di giug­gio­le Bal­za­ni: «Pi­sa­pia è sta­to il sin­da­co mi­glio­re che Mi­la­no ab­bia avu­to e io so­no mol­to or­go­glio­sa di ave­re il suo vo­to».

Il so­ste­gno era nell’aria da tem­po. Per gli al­tri sfi­dan­ti non è sta­to un ful­mi­ne a ciel se­re­no, ma è sta­to co­mun­que un du­ro col­po per­ché tut­ti si era­no au­gu­ra­ti che Pi­sa­pia re­stas­se «arbitro» del­la sfi­da. A par­ti­re da Sa­la che ie­ri ha re­pli­ca­to: «Da quan­to ho let­to Pi­sa­pia di­ce che gli pia­ce­reb­be che il pros­si­mo sin­da­co sia una don­na. Io di­co in­ve­ce che il pros­si­mo sin­da­co de­ve es­se­re bra­vo, com­pe­ten­te, pre­pa­ra­to e che co­no­sce be­ne la cit­tà. Non so­no sor­pre­so di que­sto ap­pog­gio, era at­te­so». Stes­se pa­ro­le usa­te dall’al­tro can­di­da­to Ma­jo­ri­no: «Non è una sor­pre­sa e la scel­ta va ri­spet­ta­ta. Pur­trop­po pe­rò la Bal­za­ni non è Pi­sa­pia. Io va­do avan­ti con gran­de de­ci­sio­ne: Fran­ce­sca pur­trop­po la cit­tà la co­no­sce mol­to po­co». In­ter­vie­ne an­che il Pd con Fran­co Mi­ra­bel­li: «Sa­reb­be sta­to me­glio se l’arbitro non fos­se sce­so in cam­po e aves­se ga­ran­ti­to pri­ma­rie li­be­re e aper­te».

Pi­sa­pia ave­va già spie­ga­to che non sa­reb­be sta­to neu­tra­le e avreb­be co­mun­que det­to la sua. Ag­giun­gen­do che Bal­za­ni è «ca­pa­ce di par­la­re a tut­ta la cit­tà». Man­ca­va so­lo il gior­no e l’ora. Ie­ri, è ar­ri­va­to l’an­ti­pa­sto. Do­ma­ni toc­che­rà al piat­to for­te, quan­do lo stes­so Pi­sa­pia in­sie­me a Ste­fa­no Boe­ri e al co­sti­tu­zio­na­li­sta Va­le­rio Oni­da, gli sfi­dan­ti-ne­mi­ci del­le pri­ma­rie del 2010, sa­li­ran­no in­sie­me sul pal­co dell’El­fo per sug­gel­la­re il lo­ro ap­pog­gio al­la Bal­za­ni. C’è da giu­ra­re che fi­no al gior­no del­le pri­ma­rie (6-7 feb­bra­io) il sin­da­co sa­rà im­pe­gna­to a pie­no nel­la cam­pa­gna elettorale pro-Bal­za­ni.

Le qua­li­tà Il ma­na­ger: non è im­por­tan­te il ge­ne­re di chi sa­rà elet­to, quan­to le sue qua­li­tà

Le cri­ti­che Il pd Mi­ra­bel­li: sa­reb­be sta­to me­glio se l’arbitro non fos­se sce­so in cam­po

Il brin­di­si Il sin­da­co di Mi­la­no Giu­lia­no Pi­sa­pia ha da­to il suo so­ste­gno al­la sua vi­ce­sin­da­ca Fran­ce­sca Bal­za­ni per le pri­ma­rie: «La vo­te­rò»

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.