Già ri­di­men­sio­na­to, ora il Co­mi­ta­to per­de l’elen­co dei mem­bri

Corriere della Sera - - Primo Piano - D. Mart.

Il Co­mi­ta­to di con­ci­lia­zio­ne, l’or­ga­ni­smo ex­tra co­sti­tu­zio­na­le pen­sa­to per com­por­re le liti in Con­si­glio dei Mi­ni­stri, per­de pez­zi. Pri­ma è stato «sgon­fia­to», sen­za ave­re più la pos­si­bi­li­tà di con­ge­la­re per 10 gior­ni gli at­ti del go­ver­no, e ora non ha più com­po­nen­ti. Spa­ri­sce dal

«con­trat­to» il bloc­co sui mem­bri del co­mi­ta­to che pri­ma era com­po­sto da: «Il pre­si­den­te del Con­si­glio, il ca­po po­li­ti­co del M5S e il se­gre­ta­rio fe­de­ra­le del­la Le­ga, i pre­si­den­ti dei grup­pi par­la­men­ta­ri del­la due for­ze po­li­ti­che, il mi­ni­stro com­pe­ten­te...». Re­sta la fra­se, ai li­mi­ti dell’agi­bi­li­tà co­sti­tu­zio­na­le, con la qua­le M5S e Le­ga si im­pe­gna­no a non met­te­re in mi­no­ran­za l’al­tra par­te in que­stio­ni che per es­sa so­no di fon­da­men­ta­le im­por­tan­za».

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.