Nel let­to d’ospe­da­le co­per­ta di for­mi­che

Na­po­li, il vi­deo gi­ra­to al San Gio­van­ni Bo­sco. La don­na 71en­ne non può muo­ver­si. Aper­te due in­chie­ste

Corriere della Sera - - Cronache - Ful­vio Bu­fi

Le im­ma­gi­ni del vi­deo, NA­PO­LI di­ven­ta­to in Re­te or­mai vi­ra­le, fan­no in­sie­me orrore e schi­fo: c’è una don­na ste­sa in un let­to d’ospe­da­le, pie­na di tu­bi e fi­li che l’aiu­ta­no a vi­ve­re e con un eser­ci­to di for­mi­che che le cam­mi­na ad­dos­so. Non è un ospe­da­le da cam­po in zo­na di guer­ra o di al­lu­vio­ne ma una cor­sia del San Gio­van­ni Bo­sco di Na­po­li, e que­gli ani­ma­li non si sa da do­ve sia­no ar­ri­va­ti, for­se da una cre­pa nel mu­ro, for­se da un ser­vi­zio di pu­li­zia sca­den­te e oc­ca­sio­na­le.

«L’al­tro gior­no cer­ta­men­te non c’era­no», as­si­cu­ra il di­ret­to­re sa­ni­ta­rio Giu­sep­pe Ma­ta­raz­zo, ma non si­gni­fi­ca nul­la, per­ché c’era­no ie­ri, e quel­la po­ve­ra don­na non era in con­di­zio­ni fi­si­che nem­me­no di chie­de­re aiu­to.

Se le è te­nu­te ad­dos­so fin­ché que­sta sto­ria è ve­nu­ta fuo­ri, fin­ché il vi­deo gi­ra­to da una pa­ren­te di un’al­tra ri­co­ve­ra­ta (che non si sa se ab­bia se­gna­la­to o me­no la si­tua­zio­ne al per­so­na­le di tur­no) è fi­ni­to nel­le ma­ni del con­si­glie­re re­gio­na­le dei Ver­di Fran­ce­sco Emi­lio Bor­rel­li che ha sol­le­va­to lo scan­da­lo e al­lo­ra si è cor­si ai ri­pa­ri.

Tut­ti i pa­zien­ti di quel­la cor­sia so­no sta­ti tra­sfe­ri­ti al­tro­ve e la stan­za è sta­ta bo­ni­fi­ca­ta. La mi­ni­stra del­la Sa­lu­te Giu­lia Gril­lo ha in­via­to i ca­ra­bi­nie­ri del Nas, e al San Gio­va­ni Bo­sco so­no ar­ri­va­ti an­che i di­ri­gen­ti del­la sa­ni­tà re­gio­na­le, in­ca­ri­ca­ti dal go­ver­na­to­re Vin­cen­zo De Lu­ca di se­gui­re la vi­cen­da, e gli ispet­to­ri del­la Asl Na­po­li 1. Quin­di ora par­ti­ran­no due in­chie­ste: una mi­ra­ta ad ac­cer­ta­re re­spon­sa­bi­li­tà pe­na­li e l’al­tra am­mi­ni­stra­ti­va, che po­treb­be ave­re con­se­guen­ze per qual­cu­no all’in­ter­no dell’ospe­da­le.

Ov­via­men­te la po­li­ti­ca, sta­vol­ta so­prat­tut­to quel­la tar­ga­ta 5 Stel­le, si sca­te­na con ac­cu­se e ri­chie­ste di di­mis­sio­ni, ma ciò che col­pi­sce è la rea­zio­ne dei pa­ren­ti del­la don­na vit­ti­ma di quel­lo scem­pio. Lei è una cin­ga­le­se di 71 an­ni, che in po­co tem­po ha su­bi­to un in­ter­ven­to di car­dio­chi­rur­gia e poi è sta­ta col­pi­ta da un gra­ve even­to neu­ro­lo­gi­co. Ora sa di non ave­re più mol­to tem­po e vor­reb­be so­lo tor­na­re in Sri Lan­ka. E i suoi fa­mi­lia­ri so­no gra­ti al San Gio­van­ni Bo­sco, do­ve ri­ten­go­no di aver ri­ce­vu­to un trat­ta­men­to pro­fon­da­men­te uma­no, quin­di non spor­ge­ran­no al­cu­na de­nun­cia.

Vor­reb­be­ro so­lo tro­va­re un me­di­co che ac­com­pa­gni la don­na nel suo Pae­se, per­ché da so­la, o co­mun­que sen­za una as­si­sten­za spe­cia­liz­za­ta, nes­su­na com­pa­gnia ae­rea la ac­cet­te­rà a bor­do.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.