Tut­ti paz­zi per Hi­guain

Le big d’Eu­ro­pa sull’ar­gen­ti­no: il Man­che­ster Ci­ty pron­to a pa­ga­re i 150 mi­lio­ni del­la clau­so­la

Corriere dello Sport (Nazionale) - - Calcio - di An­drea De Pau­li

Non in­dos­sa scar­pe dai co­lo­ri sgar­gian­ti, non per­de trop­po tem­po da­van­ti al­lo spec­chio, non mo­stra gli ad­do­mi­na­li a ogni piè so­spin­to, ma, po­co a po­co, sta con­qui­stan­do tut­ti. Gon­za­lo Hi­guaín, con il gol dell'«Al­lianz Are­na», con­tro la Ger­ma­nia, si è gua­da­gna­to un po­sto an­che nell'estro­so cuo­re di Die­go Ar­man­do Ma­ra­do­na che, sal­vo fol­lie, do­vreb­be por­tar­se­lo in Sud Afri­ca, af­fi­dan­do­gli il ruo­lo di cen­tra­van­ti ti­to­la­re dell'Al­bi­ce­le­ste. Nei son­dag­gi dei mag­gio­ri quo­ti­dia­ni spor­ti­vi ar­gen­ti­ni, il nu­me­ro 20 del Real Madrid è il com­pa­gno d'at­tac­co idea­le per Leo Mes­si. Il 49% dei let­to­ri di "Olé" l'ha mes­so in te­sta al­le sue pre­fe­ren­ze, spar­ten­do il re­stan­te 51% tra i va­ri Pa­ler­mo, Té­vez, Die­go Mi­li­to e Agüe­ro. Un ple­bi­sci­to gua­da­gna­to a suon di gol, rea­liz­za­ti in tut­ti i mo­di pos­si­bi­li, tran­ne che su ri­go­re e pu­ni­zio­ne. I cal­ci piaz­za­ti so­no ap­pan­nag­gio dei più me­dia­ti­ci com­pa­gni di squa­dra. In 24 gior­na­te di Li­ga, il franco-ar­gen­ti­no ha mes­so a se­gno la bel­lez­za di 16 re­ti, una so­la in me­no ri­spet­to agli at­tua­li "Pi­chi­chi" del tor­neo, Vil­la e Mes­si. Con una pic­co­la dif­fe­ren­za. Gon­za­lo ha di­spu­ta­to so­lo 18 par­ti­te. A ini­zio sta­gio­ne era con­si­de­ra­to il vi­ce Ben­ze­ma, poi, do­po aver ot­te­nu­to sul cam­po la ti­to­la­ri­tà, si è do­vu­to fer­ma­re per qual­che do­me­ni­ca, a cau­sa di un pro­ble­ma mu­sco­la­re. Il ca­rat­te­re tran­quil­lo e se­rio e il ruo­lo in cam­po l'han­no tra­sfor­ma­to in un ha­bi­tué del­le so­sti­tu­zio­ni. In me­dia, Pel­le­gri­ni lo uti­liz­za per po­co me­no di 69' a par­ti­ta. Un mi­nu­tag­gio che ren­de an­cor più stre­pi­to­sa la sua me­dia gol di una re­te ogni 77'. So­lo per ci­ta­re il no­me più al­la mo­da in Eu­ro­pa, in que­sto mo­men­to, Way­ne Roo­ney ne rea­liz­za so­lo, si fa per di­re, uno ogni 97'. Il Real Madrid, do­po la fa­rao­ni­ca cam­pa­gna ac­qui­sti di que­sta esta­te, si è ac­cor­to fi­nal­men­te, co­sì, che il mi­glior bom­ber in cir­co­la­zio­ne ce l'ave­va già in ca­sa e, nel­le ul­ti­me set­ti­ma­ne, ha aper­to le trat­ta­ti­ve per un rin­no­vo gua­da­gna­to sul cam­po.

LA CLAU­SO­LA - L'at­tua­le con­trat­to che le­ga il franco-ar­gen­ti­no al­la Ca­sa Blan­ca sca­de il 30 giu­gno del 2013 e pre­ve­de una clau­so­la re­scis­so­ria di 150 mi­lio­ni. Flo­ren­ti­no Pé­rez e Jor­ge Val­da­no, con­si­de­ra­ti i ven­ti­due an­ni e l'inar­re­sta­bi­le cre­scen­do del gio­ca­to­re, vor­reb­be­ro pro­lun­ga­re la re­la­zio­ne con il gio­va­ne bom­ber ma, a quan­to pa­re, i pri­mi ap­proc­ci non han­no sor­ti­to buo­ni esi­ti. L'in­gag­gio pro­po­sto all'at­tac­can­te è lon­ta­nis­si­mo dal­le sue aspi­ra­zio­ni. Hi­guaín at­tual­men­te gua­da­gna un quar­to ri­spet­to agli 8,5 mi­lio­ni an­nua­li del­la sua ri­ser­va Ben­ze­ma e non ha al­cu­na in­ten­zio­ne di ac­cet­ta­re un ac­cor­do in­fe­rio­re a que­ste ci­fre, an­che se la sua prio­ri­tà re­sta quel­la di ri­ma­ne­re nel­le fi­la me­ren­gues. Le sue qua­li­tà e il dop­pio pas­sa­por­to - è na­to a Bre­st, fi­glio d'ar­te del roc­cio­so di­fen­so­re Jor­ge Ni­co­lás, det­to il "Pi­pa", che gli ha fat­to gua­da­gna­re il so­pran­no­me di "Pipita" - gli ga­ran­ti­sco­no mer­ca­to e gli esti­ma­to­ri cer­to non gli man­ca­no. Pia­ce­reb­be mol­to al­la Ju­ve, ma i bian­co­ne­ri non pos­so­no fa­re spe­se fol­li. Po­treb­be far­le, in­ve­ce, il Man­che­ster Ci­ty del suo gran­de am­mi­ra­to­re Ro­ber­to Man­ci­ni che, la pros­si­ma esta­te, po­treb­be an­che de­ci­de­re di pa­ga­re per in­te­ro i 150 mi­lio­ni del­la clau­so­la re­scis­so­ria pur di as­si­cu­rar­si i gol di Hi­guaín.

FI­GLIO D’AR­TE

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.