Del­li­san­ti su­per in ca­sa Mi­gliac­cio: Ga­ra du­ris­si­ma

Corriere dello Sport (Nazionale) - - Calcio - di Mi­che­le Pennetti

TA­RAN­TO - Il sen­ti­men­to è dop­pio, co­me se l'am­bi­zio­ne fos­se raf­fred­da­ta da un piz­zi­co di pau­ra. A qua­ran­tot­to ore dall'at­te­so der­by con il Fog­gia, nel Ta­ran­to le spe­ran­ze si con­trap­pon­go­no a stri­scian­ti ti­mo­ri. Da un la­to, do­ve con il pen­sie­ro si vo­la al­to, il pre­si­den­te En­zo D'Ad­da­rio cre­de an­co­ra al tra­guar­do del­la pro­mo­zio­ne di­ret­ta. Al pri­mo po­sto, oc­cu­pa­to dal Verona, lon­ta­no 10 pun­ti. Dall'al­tro, do­ve i pie­di re­sta­no ben in­col­la­ti al ter­re­no e si fa sfog­gio di rea­li­smo, la prin­ci­pa­le pre­oc­cu­pa­zio­ne è re­cu­pe­ra­re il ter­re­no, due pun­ti per la pre­ci­sio­ne, che se­pa­ra la for­ma­zio­ne di Del­li­san­ti dal­la zo­na play off. An­che per­ché, se con il nuo­vo tec­ni­co la di­fe­sa ha da­to pa­le­si cen­ni di so­li­di­tà (nes­sun gol su­bi­to in cin­que par­ti­te), l'at­tac­co fa­ti­ca a tro­va­re la via del­la por­ta (tre gol ne­gli ul­ti­mi 450 mi­nu­ti) e al­cu­ne pre­sta­zio­ni - co­me l'opa­ca pro­va di do­me­ni­ca scor­sa a Giu­lia­no­va - non ac­com­pa­gna­no i pro­cla­ma­ti so­gni di glo­ria.

IL CA­PI­TA­NO -« Fos­se per me - è l'opi­nio­ne di Vin­cen­zo Mi­gliac­cio, ca­pi­ta­no con il do­no del­la chia­rez­za - fir­me­rei per vin­ce­re con il Fog­gia co­sì co­me ci è ca­pi­ta­to, due set­ti­ma­ne fa, con il Pe­sci­na. Ma­ga­ri sen­za bril­la- re, pe­rò mo­stran­do una con­cre­tez­za fuo­ri dal co­mu­ne. Noi sap­pia­mo qua­li so­no i no­stri mez­zi e non in­ten­dia­mo de­si­ste­re dall'obiet­ti­vo fi­na­le. Che, pri­ma piaz­za o play off, re­sta il sal­to in se­rie B ».

FAT­TO­RE CAM­PO - Se in tra­sfer­ta esi­bi­sce un pas­so len­to, al­lo Ia­co­vo­ne il Ta­ran­to ha il me­ri­to di pro­ce­de­re a me­die ade­gua­te. Da­van­ti ai suoi ti­fo­si, per la cro­na­ca, fa suoi i tre pun­ti inin­ter­rot­ta­men­te dal po­sti­ci­po di di­cem­bre con il Co­sen­za e mo­stra un vol­to for­te, mu­sco­lo­so, de­gno di una com­pa­gi­ne che pun­ta a tra­guar­di si­gni­fi­ca­ti­vi. « Sì, il no­stro ren­di­men­to in­ter­no in­du­ce all'ot­ti­mi­smo - è l'idea di Mi­gliac­cio, l'uni­co in que­sti gior­ni au­to­riz­za­to a par­la­re dal­la so­cie­tà - ma io in­vi­te­rei tut­ti a te­ne­re il Fog­gia nel­la mas­si­ma con­si­de­ra­zio­ne. I ros­so­ne­ri mi ri­cor­da­no mol­to il Ta­ran­to del­la scor­sa sta­gio­ne. Era­va­mo in cor­sa per la sal­vez­za e gio­ca­va­mo con il san­gue agli oc­chi. Ec­co, ci at­ten­de un mat­ch du­ris­si­mo. Lo­ro avran­no il col­tel­lo tra i den­ti ». Ul­ti­mis­si­me in pro­spet­ti­va for­ma­zio­ne: si­cu­ro il rien­tro dell'ex del­la sfi­da, Di Ro­ber­to, nel ruo­lo di ester­no de­stro di cen­tro­cam­po. Sul­la me­dia­na Qua­dri, pro­ba­bil­men­te, pren­de­rà il po­sto di Gior­gi­no.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.