E ades­so tut­ti per Gi­lar­di­no

Il Fran­chi lo spin­ge­rà ver­so un gol che a Fi­ren­ze gli man­ca da cin­que me­si

Corriere dello Sport (Nazionale) - - Calcio - Dall’in­via­to

Al­ber­to Pol­ve­ro­si UL­TRA’ VIO­LA - E sa­rà an­che la par­ti­ta di un al­tro dal cuo­re vio­la, an­che se in­dos­sa la ma­glia ros­so­blù del Bo­lo­gna. Dall’ini­zio gio­che­rà Emi­lia­no Vi­via­no, 25 an­ni, na­to a Fie­so­le, la col­li­na che pen­de sul­lo sta­dio. Vi­via­no è ti­fo­so del­la Fio­ren­ti­na da sem­pre e, nel­la fe­sta del Fran­chi per Pran­del­li e Gi­lar­di­no ci sa­rà spa­zio an­che per lui. Il bo­lo­gne­se è in cor­sa con Si­ri­gu per il ruo­lo di vi­ce-Buf­fon: do­po l’er- FI­REN­ZE - Do­ma­ni do­vrà di­vi­de­re il suo sta­dio col suo ct. I quin­di­ci­mi­la del Fran­chi sa­ran­no lì per sa­lu­ta­re Ce­sa­re (lo chia­ma­no per no­me, Ce­sa­re a Fi­ren­ze è Pran­del­li), ma an­che per spin­ge­re Al­ber­to Gi­lar­di­no ver­so il gol. Che su que­sto cam­po gli man­ca dal 28 mar­zo, 5 me­si e 10 gior­ni, 4-1 con­tro l’Udi­ne­se. «Co­me ho ri­tro­va­to Al­ber­to? Lo stes­so di sem­pre: ap­pe­na fa­rà un gol ri­tro­ve­rà il sor­ri­so», ha det­to il suo ex al­le­na­to­re non­chè suo com­mis­sa­rio tec­ni­co. Do­ma­ni, con­tro le Far Oer, lo fa­rà gio­ca­re al po­sto di Paz­zi­ni per­chè quel sor­ri­so tor­ni in fret­ta.

Non è sta­to un gran­de 2010 per Gi­la. Al Fran­chi, da gen­na­io a og­gi, ha gio­ca­to 12 par­ti­te di cam­pio­na­to, 1 di Cham­pions Lea­gue e 2 di Cop­pa Ita­lia, se­gnan­do in tut­to 4 gol. Non so­no nu­me­ri da Gi­lar­di­no. Co­sì co­me quel­li in Na­zio­na­le, ul­ti­ma re­te (an­zi, 3 re­ti) il 14 ot­to­bre 2009, a Par­ma con­tro Ci­pro. Ma ades­so la con­di­zio­ne sta tor­nan­do, con­tro il Na­po­li si è ri­vi­sto il com­bat­ten­te dell’an­no scor­so. Do­ma­ni è la sua par­ti­ta. ro­re di Tal­linn del por­tie­re pa­ler­mi­ta­no, ha la pos­si­bi­li­tà di sca­val­car­lo. DE SIL­VE­STRI RE­STA - Vi­sto che sia­mo agli ab­brac­ci, do­ma­ni po­treb­be gio­ca­re dall’ini­zio un al­tro vio­la, De Sil­ve­stri, al po­sto di Cas­sa­ni. L’ex la­zia­le re­ste­rà di si­cu­ro con Pran­del­li e non an­drà con la Un­der 21: per que­sta ra­gio­ne è pro­ba­bi­le che par­ta dall’ini­zio. Non è da esclu­de­re che Pran­del­li, con­si­de­ran­do la par­ti­ta di Fi­ren­ze con le Far Oer più ab­bor­da­bi­le ri­spet­to a quel­la di Tal­linn, cam­bi l’in­te­ra cop­pia di ter­zi­ni, in­se­ren­do an­che Antonelli al po­sto di Molinaro. QUA­GLIA­REL­LA E PE­PE - Con­fer­ma­to il trio di cen­tro­cam­po ( «per im­pa­ra­re a co­no­scer­si be­ne de­vo­no gio­ca­re quattro o cin­que par­ti­te in­sie­me», ha det­to due gior­ni fa Pran­del­li) è pro­ba­bi­le che l’ul­ti­mo cam­bio sia in at­tac­co, con Qua­glia­rel­la al po­sto di Pe­pe. Sem­pre il ct, due gior­ni fa: «La mia idea è quel­la di schie­ra­re tre at­tac­can­ti». Il ri­fe­ri­men­to è a Ba­lo­tel­li, ma in at­te­sa del ri­tor­no dell’ex in­te­ri­sta, Pran­del­li po­treb­be pro­va­re Cas­sa­no e Qua­glia­rel­la die­tro a Gi­lar­di­no. Sem­bra­va un ruo­lo di­se­gna­to su mi­su­ra per Giu­sep­pe Ros­si, ma do­po il trau­ma con­tu­si­vo al­la ca­vi­glia si­ni­stra (già ac­ciac­ca­ta po­co tem­po fa), ie­ri si è al­le­na­to so­lo in pa­le­stra e se og­gi non si ri­met­te in pie­di tor­ne­rà in Spa­gna con un gior­no d’an­ti­ci­po. La for­ma­zio­ne con­tro le Far Oer po­treb­be es­se­re que­sta: Vi­via­no; De Sil­ve­stri (Cas­sa­ni), Bo­nuc­ci, Chiel­li­ni, Antonelli (Molinaro); Mon­to­li­vo, Pir­lo, De Ros­si; Qua­glia­rel­la, Cas­sa­no; Gi­lar­di­no. In al­to Gi­lar­di­no da­van­ti a Paz­zi­ni ie­ri in al­le­na­men­to. E do­ma­ni an­che in cam­po. Qui a fian­co in­ve­ce, un grup­pet­to di gio­ca­to­ri del­le Far Oer nel­la clas­si­ca “cia­bat­ta da gio­ca­to­re nor­di­co nell’esta­te ita­lia­na” po­sa­no di­ver­ti­ti ed am­mi­ra­ti in Piaz­za del Duo­mo a Fi­ren­ze (Sestini)

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.