«Il Co­sen­za? Cri­ti­ca­to ma è quin­to...»

Corriere dello Sport (Nazionale) - - LEGA PRO - Di Fran­co Se­gre­to ©RI­PRO­DU­ZIO­NE RI­SER­VA­TA

CO­SEN­ZA - Non ci sta Ro­sel­li per al­cu­ne ana­li­si fat­te do­po la vit­to­ria sul Ma­te­ra, in par­ti­co­la­re sulla qua­li­tà del gio­co espres­so dai suoi. A suo di­re, co­sì fa­cen­do non si cree­rà mai il giu­sto en­tu­sia­smo in­tor­no al­la squa­dra, no­no­stan­te il Co­sen­za sia a so­li 3 pun­ti dal­la vet­ta. Non ci sta per­ché c'è sem­pre un "ba­stian con­tra­rio" no­no­stan­te si vin­ca o si pa­reg­gi. Se poi si per­de, apri­ti cie­lo... In con­fe­ren­za stam­pa il tec­ni­co non le man­da a di­re, pri­ma di par­la­re del­la sfi­da con la Pa­ga­ne­se. «So­no mol­to arrabbiato, sor­ri­do sem­pre, ma non so­no stu­pi­do. Vor­rei sa­pe­re chi pra­ti­ca il gio­co spu­meg­gian­te e quan­do lo fa. Una par­ti­ta è la som­ma del­le azio­ni e del­le gio­ca­te dei cal­cia­to­ri. Ho let­to di va­ri mo­du­li ma non è co­sì. Esi­ste in­ve­ce il si­ste­ma di gio­co che de­ve es­se­re equi­li­bra­to, ra­zio­na­le ed elastico. Vor­rei so­lo che si par­las­se di cal­cio. Que­sto di­sfat­ti­smo non aiu­ta l'am­bien­te e ser­ve a crea­re at­tri­ti e rug­gi­ni. Ho sem­pre par­la­to di obiet­ti­vo, e gli obiet­ti­vi non si cam­bia­no do­po una par­ti­ta o un ri­sul­ta­to. Ri­ba­di­sco: mi­glio­ra­re la po­si­zio­ne dell'an­no pas­sa­to. Dob­bia­mo es­se­re rea­li­sti e chie­do ri­spet­to per il grup­po».

Un at­ti­mo di pau­sa, poi ag­giun­ge. «Si leg­ge che il Co­sen­za è tut­to di­fe­sa e con­tro­pie­de e, se è ve­ro que­sto, do­ve­va­mo vincere fuo­ri ca­sa tut­te le ga­re. Di­ce­va Pi­cas­so che i me­dio­cri imi­ta­no, e i ge­ni co­pia­no. Pren­dia­mo esem­pio e mi­glio­ria­mo». Quin­di un pas­sag­gio sulla ga­ra con la Pa­ga­ne­se al­le­na­ta dall'ex Gras­sa­do­nia. «Una for­ma­zio­ne in sa­lu­te e be­ne or­ga­niz­za­ta che an­no­ve­ra gio­ca­to­ri in­te­res­san­ti. Qual­cu­no l'ho avu­to con me come Cac­ca­val­lo. Squa­dra osti­ca da af­fron­ta­re, che è pu­re sta­ta in ci­ma al­la clas­si­fi­ca. Di con­tro tro­ve­rà un Co­sen­za in cre­sci­ta che fa dell'en­tu­sia­smo la sua ar­ma mi­glio­re. Stia­mo re­cu­pe­ran­do gli at­tac­can­ti e so­no mol­to sod­di­sfat­to del grup­po che al­le­no. Ar­ri­ghi­ni? Sta mi­glio­ran­do an­che lui. E' il no­stro at­tac­can­te più im­por­tan­te e a bre­ve si espri­me­rà ai li­vel­li che gli com­pe­to­no».

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.