Quan­do non pren­de gol, vin­ce. Quan­do non se­gna, per­de

Corriere dello Sport (Roma) - - Calcio -

RO­MA - Al­la La­zio ba­sta non pren­de­re gol per por­ta­re pun­ti pe­san­ti a ca­sa: la squa­dra di Re­ja ha chiu­so cin­que par­ti­re sen­za in­cas­sa­re re­ti e l’im­bat­ti­bi­li­tà si è sem­pre tra­dot­ta in vit­to­ria. An­che per­ché la La­zio un gol lo se­gna qua­si sem­pre: do­po lo sfor­tu­na­to esor­dio di Ma­ras­si, con la scon­fit­ta per 2-0 con­tro la Samp­do­ria, nel­le suc­ces­si­va 14 par­ti­te la for­ma­zio­ne di Re­ja è an­da­ta a se­gno in 12 oc­ca­sio­ni. Co­sì, ogni vol­ta che Mu­sle­ra ha te­nu­to la sa­ra­ci­ne­sca ab­bas­sa­ta, la La­zio ha sem­pre con- qui­sta­to il suc­ces­so: è ac­ca­du­to sul cam­po del Chie­vo (10, gol di Za­ra­te), con il Bre­scia all’Olim­pi­co (1-0, re­te di Mau­ri), quin­di a Ba­ri (2-0, Her­na­nes e Floc­ca­ri), a Pa­ler­mo (1-0, Dias) e con il Na­po­li (Za­ra­te e Floc­ca­ri).

Di con­tro, quan­do non ha tro­va­to il gol la La­zio ha sem­pre per­so: lo 0-0 è un ri­sul­ta­to non con­tem­pla­to nel ruo­li­no di mar­cia bian­co­ce­le­ste. La squa­dra di Re­ja è ri­ma­sta a boc­ca asciut­ta con­tro Samp, nel der­by con la Ro­ma e a Ce­se­na: ze­ro gol fat­ti, ze­ro pun­ti por­ta­ti a ca­sa.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.