Sa­ba­ti­ni ap­plau­de Lar­do

L’al­le­na­to­re: «Ho dei va­lo­ri, mi di­spia­ce di quel­lo che è suc­ces­so. Con Sie­na lo spi­ri­to giu­sto»

Corriere dello Sport Stadio (Bologna) - - Cronache Di Bologna - Alessandro Mos­si­ni/ass

BO­LO­GNA - Sul fi­ni­re di Ca­na­dian So­lar-Mon­te­pa­schi la cur­va bian­co­ne­ra in­to­na un co­ro per Li­no Lar­do, che sa­lu­ta e rin­gra­zia. Il rit­mo con le ma­ni lo tie­ne an­che il pa­tron Clau­dio Sa­ba­ti­ni, che nel do­po­ga­ra non pro­nun­cia di­chia­ra­zio­ni uf­fi­cia­li in at­te­sa di es­se­re sen­ti­to og­gi, in­sie­me a Lar­do, dal pro­cu­ra­to­re fe­de­ra­le Ala­bi­so per la que­stio­ne le­ga­ta al­la par­ti­ta di Ro­ma. Il coa­ch tor­na sul­la set­ti­ma­na di ten­sio­ne che ha se­gui­to il ko di Ro­ma: «Chi mi co­no­sce sa che i va­lo­ri per me so­no la co­sa più im­por­tan­te: so­no sem­pre ri­ma­sto me stes­so, di si­cu­ro non so­no sta­to be­ne per que­sto mo­men­to pe­rò so di ave­re la co­scien­za a po­sto e di aver fat­to il pos­si­bi­le per la squa­dra. Né i ti­fo­si né i gio­ca­to­ri pos­so­no pen­sa­re che non ho da­to il mas­si­mo, per il be­ne mio e del­la so­cie­tà: so­no si­cu­ro del­la mia one­stà, di quan­to amo que­sto la­vo­ro e do­ver an­da­re in Pro­cu­ra mi di­spia­ce mol­to, per­ché so­no uno che cer­ca sem­pre di tra­smet­te­re i va­lo­ri fon­da­men­ta­li del­lo sport e del­la vi­ta e ci ten­go mol­to. Si­cu­ra­men­te è sta­ta una set­ti­ma­na un po' dif­fi­ci­le, ma ci sia­mo par­la­ti con il pa­tron Sa­ba­ti­ni: ave­vo già det­to che ri­sol­vo le co­se per­so­na­li fac­cia a fac­cia. Se ho te­mu­to l'eso­ne­ro? Non di­rei, di cer­to è sta­to un mo­men­to un po' stra­no e ci sta tut­to». Par­la mal­vo­len­tie­ri il coa­ch del­le re­cen­ti ten­sio­ni e si fi­ni­sce a par­la­re ben po­co del­la par­ti­ta an­che per­ché la sce­na se la pren­do­no tut­ta gli in­for­tu­ni, ul­ti­mo quel­lo di Col­lins, sca­vi­glia­to­si nel pri­mo quar­to do­po un con­tat­to con Sto­ne­rook. «La ca­vi­glia si è un po' gon­fia­ta - spie­ga Lar­do - e la di­stor­sio­ne non è lie­vis­si­ma». Og­gi sa­rà ri­va­lu­ta­to in vi­sta di ga­ra-uno di playoff con­tro Can­tù in pro­gram­ma gio­ve­dì. Il tec­ni­co pro­va a ri­der­ci su: «Una cam­mi­na­ta a San Lu­ca? Ma­ga­ri an­che di cor­sa, vi­sta la si­tua­zio­ne». Il bol­let­ti­no me­di­co in­fat­ti è lun­ghis­si­mo: «Dif­fi­ci­le ca­pi­re chi può re­cu­pe­ra­re per la pri­ma ga­ra a Can­tù: Fa­jar­do era ko per una for­ma in­fluen­za­le e pen­so che ci sa­rà, Bliz­zard in­ve­ce ha ac­cu­sa­to una con­trat­tu­ra die­tro la co­scia, che for­se de­ri­va dal­la schie­na, e fa­rà al­tri esa­mi. Do­ma­ni (og­gi, ndr) Moss pro­ve­rà a for­za­re in al­le­na­men­to per ca­pi­re se ce la fa­rà, per Vu­k­ce­vic è an­co­ra pre­sto ma è in mi­glio­ra­men­to e mar­te­dì le no­ti­zie sul­la sua spal­la po­treb­be­ro es­se­re po­si­ti­ve. Se non al­tro in cam­po ho vi­sto lo spi­ri­to giu­sto: vo­le­vo ar­ri­va­re ai playoff con que­sto spi­ri­to, pec­ca­to non ar­ri­var­ci nel­le mi­glio­ri con­di­zio­ni di for­ma». La buo­na, an­zi, splen­di­da no­ti­zia di ie­ri si chia­ma Aa­ron Jack­son, au­to­re di una pro­va da 17 pun­ti, 8 rim­bal­zi e 11 (!!!) as­si­st. Ener­gia pu­ra che ai bian­co­ne­ri tor­ne­rà buo­nis­si­ma: «E' il gio­ca­to­re che ave­va­mo vi­sto - spie­ga Lar­do - ma in al­le­na­men­to e in que­ste ga­re ha di­mo­stra­to un ball hand­ling ec­ce­zio­na­le, ha ener­gia ed è abi­le a gio­ca­re in cam­po aper­to. Ora un'av­ver­sa­ria so­li­da e tat­ti­ca co­me Can­tù sa­rà il ve­ro te­st per lui». L'al­tra buo­na no­ti­zia è l'ar­ri­vo an­ti­ci­pa­to di Kan­gur, già ie­ri in par­ter­re per la sfi­da con­tro Sie­na. Lar­do con­ta mol­to sul suo in­se­ri­men­to per gio­ve­dì: «Fi­si­ca­men­te è il clas­si­co nu­me­ro quattro, di so­stan­za, ener­gi­co, che può di­fen­de­re an­che sui cin­que. In at­tac­co può ti­ra­re pie­di per ter­ra da tre, è un gio­ca­to­re di squa­dra e la pri­ma co­sa che ci de­ve da­re è ener­gia, per­ché se re­cu­pe­re­re­mo Moss con l'usci­ta di Hurd ser­ve un cam­bio per Sa­ni­ki­d­ze. Ha gio­ca­to l'Eu­ro­le­ga col Vi­leur­ban­ne, non è l'ul­ti­mo ar­ri­va­to e pen­so che sia già pron­to per il cli­ma da playoff». Da og­gi si co­min­cia a pen­sa­re a Can­tù, coa­ch Lar­do in te­sta: «In­cro­cio dif­fi­ci­le ma non im­pos­si­bi­le: la chia­ve sa­rà fa­re par­ti­te at­ten­te, con­cre­te, sen­za cer­ca­re di stra­fa­re. Han­no gio­ca­to­ri esper­ti, gio­ca­no in ma­nie­ra sem­pli­ce, spe­cu­la­re e so­no la ve­ra sor­pre­sa di que­sto cam­pio­na­to».

JACK­SON, PO­ME­RIG­GIO CON­VIN­CEN­TE

Aa­ron Lee Jack­son, 17 pun­ti e 34 mi­nu­ti in cam­po

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.