Bur­dis­so e Vu­ci­nic ri­sol­vo­no una ga­ra brut­ta e pie­na di er­ro­ri

Corriere dello Sport Stadio (Bologna) - - Calcio - di Lui­gi Ferrajolo

RO­MA (4-4-2): Ju­lio Ser­gio 6; Cas­set­ti 5 (1’ st Ci­ci­n­ho 5) N.Bur­dis­so 6,5 Juan 5,5 Rii­se 6; Per­rot­ta 5,5 (14’ st Sim­pli­cio 6) De Ros­si 6,5 Bri­ghi 6 (37’ st Me­nez sv) Vu­ci­nic 6; Tot­ti 5 Bor­riel­lo 5,5. A di­sp. Lo­bont Ca­stel­li­ni G.Bur­dis­so Okaka. All. Ra­nie­ri 6 Fal­li com­mes­si: 9 Fuo­ri­gio­co fat­ti: 3 LEC­CE: (4-3-3): Ro­sa­ti 7; Vi­ves 4,5 Gu­sta­vo 5 Fer­ra­rio sv (7’ pt Giu­liat­to 5) Me­sbah 5; Mu­na­ri 6 Gia­co­maz­zi 5,5 Oli­ve­ra 4; Piat­ti 6 (20’ st Che­van­ton 5) Cor­via 5,5 Di Mi­che­le 6. A di­sp. Be­nas­si Ofe­re Gross­mul­ler Ri­spo­li Ber­to­lac­ci. All. De Ca­nio 5,5 Fal­li com­mes­si: 16 Fuo­ri­gio­co fat­ti: 5 AR­BI­TRO: Ger­va­so­ni di Man­to­va 4 Guar­da­li­nee: Bian­chi e Ian­nel­lo Quar­to uo­mo: Pin­za­ni MARCATORI: 17’ st Bur­dis­so (R), 31’ st Vu­ci­nic (R) AS­SI­ST: Rii­se per Bur­dis­so; Bor­riel­lo per Vu­ci­nic ESPUL­SI: al 31’ st Tot­ti (R) e Oli­ve­ra (L) per re­ci­pro­che scor­ret­tez­ze AM­MO­NI­TI: Juan (R), Ci­ci­n­ho (R). No­te: pa­gan­ti 10.692 per un in­cas­so di 239.446,00; ab­bo­na­ti 18mi­la cir­ca. An­go­li: 11-5 per la Ro­ma. Re­cu­pe­ro: nel pt 2', nel st 3'. RO­MA-La Ro­ma non rie­sce a sor­ri­de­re an­che se ha bat­tu­to il Lec­ce, sia pur a fa­ti­ca. Per­de Tot­ti per il der­by, do­po aver per­so già an­che Pi­zar­ro. Col­pa di Tot­ti in par­te, col­pa so­prat­tut­to di Oli­ve­ra per­fi­do pro­vo­ca­to­re, ma col­pa an­che di Ger­va­so­ni, che ha estrat­to il dop­pio ros­so con una se­ve­ri­tà pa­ri al­la sua broc­cag­gi­ne. Aiu­ta­to non po­co dal suo col­la­bo­ra­to­re Ian­nel­lo, che ha se­gna­la­to con in­si­sten­za fuo­ri­gio­co ine­si­sten­ti, Ger­va­so­ni è ri­sul­ta­to per­fet­ta­men­te in li­nea con una par­ti­ta brut­tis­si­ma, pie­na di stra­fal­cio­ni, pa­li, tra­ver­se, mi­schie e gol but­ta­ti via co­me ca­ra­mel­le. But­ta­ti via dal­la Ro­ma in quan­ti­tà in­du­stria­le, dal Lec­ce un po’ me­no.

Al­la Ro­ma ser­vi­va­no i tre pun­ti per ti­rar­si su e per met­ter­si in viag­gio ver­so Ba­si­lea e il der­by col cuo­re me­no gon­fio. Che ci sia riu­sci­ta è già tan­to. C'è vo­lu­to pe­rò un col­po di te­sta di Bur­dis­so do­po ol­tre un'ora, per usci­re dall'in­cu­bo e pie­ga­re un te­ne­ro Lec­ce, bra­vi­no da­van­ti, fra­gi­le die­tro. La Ro­ma, in real­tà, è una squa­dra an­co­ra ma­la­ta: len­ta, in­vo­lu­ta, chia­ra­men­te stres­sa­ta dal­la clas­si­fi­ca e dal­la pau­ra di peg­gio­rar­la, fre­na­ta dall'as­sen­za di Pi­zar­ro, ha avu­to mo­men­ti di pla­tea­le di­sa­gio, al­ter­na­ti a spraz­zi in cui è riu­sci­ta a met­te­re il Lec­ce al­le cor­de. Lo ha fat­to so­prat­tut­to con Vu­ci­nic, che sull'out si­ni­stro ha sfian­ca­to Vi­ves, si è pro­cu­ra­to una de­ci­na di pal­le gol, ha col­pi­to un pa­io di tra­ver­se, ma ha so­prat­tut­to but­ta­to via un ben di Dio. Il gol del rad­dop­pio non lo sol­le­va nem­me­no in par­te da tan­to scem­pio, per­ché se non ci aves­se pen­sa­to Bur­dis­so a sbloc­ca­re la par­ti­ta, la Ro­ma sa­reb­be piom­ba­ta nel dram­ma. ER­RO­RI - Il Lec­ce non si è bar­ri­ca­to, no­no­stan­te la sua di­fe­sa fac­cia ac­qua da ogni par­te. Ha per­so Fer­ra­rio do­po po­chi mi­nu­ti, ma tut­ta la squa­dra pia­ce di più quan­do si pro­po­ne, quan­do cer­ca di af­fon­da­re su­gli out con Piat­ti e Di Mi­che­le, an­che se poi in area è mol­to me­no ef­fi­ca­ce. In que­sto qua­dro non so­no man­ca­te le oc­ca­sio­ni, da una par­te e dall’al­tra; so­no man­ca­ti gli in­ter­pre­ti, per­ché si è aper­ta una ga­ra in­de­cen­te all'er­ro­re, nel­la qua­le la Ro­ma ha vin­to si­cu­ra­men­te e in mo­do più net­to del con­so­la­to­rio 2-0 fi­na­le.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.