KA­LI­NIC Vi­ce re d’Eu­ro­pa fuo­ri ca­sa fa pau­ra

In tra­sfer­ta so­lo Ronaldo ha se­gna­to più di lui: 6 a 5

Corriere dello Sport Stadio (Emilia) - - Fiorentina - Di Fran­ce­sca Ban­di­nel­li ©RI­PRO­DU­ZIO­NE RI­SER­VA­TA

La dop­pia ci­fra, Ni­ko­la Ka­li­nic in que­sto av­vio di sta­gio­ne l'ha già rag­giun­ta. I 3 gol se­gna­ti in Ucrai­na, tra cui una dop­piet­ta pri­ma del trasferimento a Fi­ren­ze, so­no sta­ti il suo bi­gliet­to da vi­si­ta e a que­sti si som­ma­no i 7 mes­si in­sie­me, tra Se­rie A e Eu­ro­pa Lea­gue, con la ma­glia vio­la nu­me­ro 9, la stes­sa di Ga­briel Omar Ba­ti­stu­ta. C'era la ga­ran­zia di Sou­sa, il tec­ni­co che lo ha se­gui­to ne­gli ul­ti­mi 9 an­ni cer­can­do di por­tar­lo al cen­tro del suo pro­get­to tec­ni­co, ma in po­chi lo co­no­sce­va­no. Ci ha mes­so po­co a mo­stra­re il Dna da cec­chi­no d'area: 6 re­ti in cam­pio­na­to, mi­glior rea­liz­za­to­re del­la Fio­ren­ti­na e trap­po­la mi­ci­dia­le per gli av­ver­sa­ri so­prat­tut­to lon­ta­no dal Fran­chi. Cinque le rea­liz­za­zio­ni ar­ri­va­te in tra­sfer­ta, sem­pre a se­gno nel­le ul­ti­me 3 ga­re ester­ne dei vio­la. Nei pri­mi 5 cam­pio­na­ti d’Eu­ro­pa, me­glio di lui, lon­ta­no dal­le mu­ra ami­che, ha fat­to so­lo Cri­stia­no Ronaldo (6 gol): a quo­ta 5 re­ti ester­ne ci so­no Ka­li­nic, Ja­mie Var­dy del Lei­ce­ster City al­le­na­to dall’ex tec­ni­co vio­la Ra­nie­ri e Au­ba­meyang del Bo­rus­sia Dort­mund. Ben Har­fa del Niz­za è a quo­ta 4, co­sì come Ca­va­ni. Ka­li­nic ostrui­sce e si sa­cri­fi­ca per la squa­dra, ma al mo­men­to giu­sto sa sem­pre far­si tro­va­re al cen­tro dell'area, pron­to a da­re la zam­pa­ta vin­cen­te, per al­tro ogni vol­ta col suo de­stro che non per­do­na.

SUL­LE OR­ME DEI GRAN­DI. Ar­ri­va­to in esta­te, in si­len­zio, ha sem­pre pen­sa­to so­lo a la­vo­ra­re. Cinque mi­lio­ni e mezzo l'in­ve­sti­men­to so­ste­nu­to dai fra­tel­li Del­la Val­le: con- trat­to fi­no al 2019 con un in­gag­gio net­to di 1,2 mi­lio­ni di eu­ro a sta­gio­ne. In po­che set­ti­ma­ne ha spaz­za­to su­bi­to via il ri­cor­do, per quan­to sbia­di­to, di Ma­rio Go­mez, il te­de­sco dal fi­si­co sta­tua­rio e dal ciuf­fo per­fet­to an­che in cam­po. Ha se­gna­to gli stes­si gol di Lo­ren­zo In­si­gne (6), il gio­iel­lo fat­to in ca­sa dal Na­po­li, ma an­che quel­li del Kun Ague­ro, pun­ta di dia­man­te del Man­che­ster City e di Ka­rim Ben­ze­ma del Real Ma­drid. Nel­la clas­si­fi­ca dei can­no­nie­ri in­ter­na­zio­na­li - che si ba­sa sui pri­mi 5 cam­pio­na­ti d'Eu­ro­pa, Se­rie A, Pre­mier Ligue, Ligue 1, Bundesliga e Li­ga - Ka­li­nic se­gue le or­me dei gran­di. Se per il mo­men­to so­no inar­ri­va­bi­li Lewan­do­w­ski e Au­ba­meyang (13 gol), non è poi co­sì lon­ta­no in­ve­ce Ney­mar (8) né tan­to me­no gli as­si del Pa­ris Saint Ger­main, Ca­va­ni e Ibra­hi­mo­vic (7). Di cer­to, Ni­ko­la ha fat­to me­glio di Mo­ha­med Sa­lah, lo scorpione d'Egit­to cor­so a Ro­ma in cer­ca di mag­gio­ri for­tu­ne, e di Car- los Bac­ca, pas­sa­to dal Si­vi­glia cam­pio­ne d'Eu­ro­pa al Mi­lan (en­tram­bi 5 gol). A fa­re la dif­fe­ren­za, fin qui, non so­no sta­te so­lo le re­ti mes­se in­sie­me: ha pro­vo­ca­to due espul­sio­ni (Ely con­tro il Mi­lan e Mi­ran­da con l'Inter), co­strui­to i pre­sup­po­sti del­la pu­ni­zio­ne con cui Alon­so ha por­ta­to in van- tag­gio i vio­la con­tro i ros­so­ne­ri al­la pri­ma di cam­pio­na­to, co­stret­to la squa­dra di Man­ci­ni a ve­der­si fi­schia­re con­tro il pri­mo ri­go­re del­la sta­gio­ne (tra­sfor­ma­to da Ili­cic) e co­strui­to due as­si­st vincenti: per Alon­so col To­ri­no e per Ver­dù (di tac­co) con l'Ata­lan­ta.

RE DI FI­REN­ZE E CROA­ZIA. Ka­li­nic in po­che set­ti­ma­ne si è pre­so tut­to, Fi­ren­ze e pu­re la Croa­zia. Sì, per­ché è ve­ro che nel­le ul­ti­me due ga­re che han­no per­mes­so al­la sua Na­zio­na­le di qua­li­fi­car­si al­la fa­se fi­na­le di Eu­ro 2016 ha do­vu­to so­sti­tui­re Ma­rio Mandzukic al­le pre­se con un in­for­tu­nio, ma le dif­fi­col­tà dell'at­tac­can­te pas­sa­to al­la Ju­ven­tus so­no evi­den­ti a tut­ti. Ades­so, per lui, pun­ta­re ad una ma­glia da ti­to­la­re in Fran­cia non è più un so­gno nel cassetto. Gol e as­si­st (gli ul­ti­mi con­tro la Bul­ga­ria lo scor­so 10 ot­to­bre), è lui a co­struir­si la stra­da ver­so il pa­ra­di­so. Gra­zie (an­che) ai suoi gol la Fio­ren­ti­na ha mes­so in­sie­me il mi­glior "bot­ti­no" di pun­ti do­po 10 gior­na­te dal 2005/06: quel­la era la Fio­ren­ti­na di Ce­sa­re Pran­del­li, la stes­sa che si sa­reb­be pre­sa la qua­li­fi­ca­zio­ne ai pre­li­mi­na­ri di Cham­pions (re­vo­ca­ta poi da­gli ef­fet­ti di Calciopoli) e aper­to un'era di spe­ran­za per il popolo vio­la. Ka­li­nic, in­tan­to, pen­sa ai nuo­vi re­cord. Quel­li che re­sta­no da abbattere.

Guar­dan­do i pri­mi cinque cam­pio­na­ti, fuo­ri ha se­gna­to quan­to Var­dy e Au­ba­meyang In to­ta­le è fra i pri­mi ven­ti bom­ber d’Eu­ro­pa: due gol in me­no di Ney­mar, uno in me­no di Ibra

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.