Co­smi du­ro: «Tan­ti er­ro­ri» E Man­gia pen­sa già al Ba­ri

Corriere dello Sport Stadio (Emilia) - - Serie B - G.f./Gief­fe­press

ASCO­LI - No­ia in cam­po, ma spet­ta­co­lo pu­ro in sa­la stam­pa, so­prat­tut­to per me­ri­to del tec­ni­co ospi­te, Ser­se Co­smi. « Non è sta­ta una par­ti­ta che pas­se­rà agli an­na­li co­me tra le più bel­le gio­ca­te in que­sto sta­dio. Nes­su­no me­ri­ta­va di vin­ce­re, ma nep­pu­re di per­de­re - ha chio­sa­to vi­go­ro­sa­men­te il tec­ni­co pe­ru­gi­no -. Io pe­rò mi ar­rab­bio con i miei che in tra­sfer­ta si com­por­ta­no an­co­ra co­me dei bam­boc­cio­ni che stan­no at­tac­ca­ti al­la gon­na del­la mam­ma. Ab­bia­mo fat­to de­gli er­ro­ri di con­cet­to in­con­ce­pi­bi­li, sba­glia­re va be­ne, ma le gio­ca­te van­no fat­te nel mo­do giu­sto. Io vo­le­vo vin­ce­re, non è ve­ro che mi sa­rei ac­con­ten­ta­to del pa­reg­gio, pe­rò al­la fi­ne è un ri­sul­ta­to da non di­sde­gna­re. Cer­to, po­te­va­mo e do­ve­va­mo fa­re me­glio nel­le ri­par­ten­ze, da­van­ti sia­mo po­ca ro­ba, ma or­mai è an­da­ta co­sì e il ri­sul­ta­to è giu­sto».

MAN­GIA SPIE­GA. Sul­la stes­sa fal­sa­ri­ga il tec­ni­co dell'Asco­li, De­vis Man­gia. «E' sta­ta una par­ti­ta com­pli­ca­ta, cer­to non bel­la, ma te­ne­te pre­sen­te che lo­ro da­van­ti ne ave­va­no tre dav­ve­ro pe­ri­co­lo­si e se pro­vi a pren­der­li al­ti, ma non ru­bi pal­la, ri­schi che do­po 20' sei già lun­go set­tan­ta me­tri. Sia­mo sta­ti un po' bloc­ca- ti, ma non vo­le­va­mo con­ce­de­re al Tra­pa­ni la pos­si­bi­li­tà di ri­par­ti­re, ha spie­ga­to l’ex ct az­zur­ro -. Nel­la ri­pre­sa sia­mo an­da­ti me­glio nel pos­ses­so pal­la e ab­bia­mo crea­to i pre­sup­po­sti per due, tre oc­ca­sio­ni, pe­rò è man­ca­to l'ul­ti­mo pas­sag­gio. Ad ogni mo­do, sia­mo chia­ri, noi sia­mo con­va­le­scen­ti e, pur non tra­la­scian­do nes­sun aspet­to, dob­bia­mo pen­sa­re pri­ma al­la so­li­di­tà di­fen­si­va e poi al­la fa­se di co­stru­zio­ne. In­fi­ne - e qui toc­ca l'ar­go­men­to-in­for­tu­ni - mi di­spia­ce un po' che da quan­do so­no qui non ho po­tu­to mai fa­re tre cam­bi tat­ti­ci, ma sem­pre so­lo so­ti­tu­zio­ni ob­bli­ga­te. Co­mun­que ades­so pen­sia­mo al­la ga­ra con­tro il Ba­ri», ha det­to l’al­le­na­to­re bian­co­ne­ro pro­prio po­co più di un an­no fa eso­ne­ra­to dal club pu­glie­se e so­sti­tui­to da Ni­co­la.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.