Tren­to stron­ca La­ti­na, vin­co­no Ve­ro­na e Pa­do­va

Corriere dello Sport Stadio (Emilia) - - Pallavolo - L.d.s. ©RIPRODUZIONE RISERVATA a.f./

Si po­treb­be di­re che Mo­de­na ha scon­fit­to Civitanova con una bat­tu­ta sba­glia­ta. Quel­la di Vet­to­ri de­sti­na­ta a fon­do cam­po, con Mi­l­j­ko­vic che non è riu­sci­to a scan­sar­si com­ple­ta­men­te ed è sta­to col­pi­to dal­la pal­la sul pol­pac­cio. Un epi­lo­go per­fi­no buf­fo, bef­far­do, di una par­ti­ta ago­ni­sti­ca­men­te va­li­da, con la Dhl che fa­cen­do va­le­re il suo ot­ti­mo ser­vi­zio si è ag­giu­di­ca­ta i pri­mi due set; con la Lu­be che non si è ar­re­sa ed ha sa­pu­to tro­va­re il mo­do per ri­sa­li­re la cor­ren­te, pa­reg­gia­re il con­to nel quar­to set e poi in­vo­lar­si nel tie-break, fi­no ad ave­re due mat­ch-ball. E’ a que­sto pun­to che la Lu­be ha per­so la par­ti­ta, e la sua im­bat­ti­bi­li­tà sta­gio­na­le, di­la­pi­dan­do con scar­sa at­ten­zio­ne la pos­si­bi­li­tà di chiu­de­re il mat­ch con due bat­tu­te sba­glia­te (di Mi­l­j­ko­vic e Pa­ro­di). Di po­si­ti­vo, sul fron­te mar­chi­gia­no, c’è che la squa­dra di Blen­gi­ni è ri­ma­sta al pri­mo po­sto, an­che se ora de­ve con­di­vi­der­lo con gli emi­lia­nim sui qua­li van­ta l’esi­guo van­tag­gio al quo­zien­te pun­ti. E c’è an­che la bel­la rea­zio­ne do­po l’uno-due ini­zia­le dei gialloblu, che avreb­be po­tu­to tra­mor­tir­la. Ol­tre all’en­ne­si­ma bril­lan­tis­si­ma pro­va di Juan­to­re­na (28 pun­ti) che pe­rò non è ba­sta­ta, per­chè la for­ma­zio­ne di Lo­ren­zet­ti è riu­sci­ta a non scom­por­si men­tre la Lu­be ri­mon­ta­va, e quan­do ha avu­to l’oc­ca­sio­ne, ha col­pi­to con ci­ni­ca fred­dez­za. Se Blen­gi­ni con­fes­sa il rammarico, Lo­ren­zet­ti è con­ten­to e pun­ta il di­to sui di­fet­ti dei suoi, che cer­che­rà di ri­dur­re con il la­vo­ro.

- Ter­za vit­to­ria con­se­cu­ti­va per la Sir Sa­fe­ty Co­nad Pe­ru­gia che ac­cor­cia sem­pre di più le di­stan­ze dal­le pri­me del­la clas­se e con­fer­ma il trend di pie­na cre­sci­ta. La squa­dra di Ca­stel­la­ni scio­ri­na una pre­sta­zio­ne pres­so­ché per­fet­ta tra­sci­na­ta da un su­per­bo Ata­na­si­je­vic, let­te­ral­men­te de­va­stan­te. Mol­fet­ta par­te be­ne con la dia­go­na­le cu­ba­na in gran­de spol­ve­ro e una bat­tu­ta par­ti­co­lar­men­te fic­can­te, poi pe­rò si sve­glia l'op­po­sto ser­bo e per i pu­glie­si so­no do­lo­ri. Pe­ru­gia ri­mon­ta fa­cen­do le­va su una buo­na se­rie di con­trat­tac­chi e il mu­ro di Bu­ti chiu­de il pri­mo par­zia­le.

Gli umbri so­no net­ta­men­te più con­ti­nui in at­tac­co, De Cec­co or­che­stra al­la per­fe­zio­ne le sue boc­che da fuo­co, stuz­zi­ca­to an­che dal­la sfi­da in re­gia con un av­ver­sa­rio di tut­to ri­spet­to co­me Hier­re­zue­lo, men­tre i pu­glie­si sba­glia­no trop­po age­vo­lan­do l'al­lun­go di Bi­ra­rel­li e com­pa­gni che ten­go­no sem­pre al­tis­si­ma la con­cen­tra­zio­ne. Non ba­sta­no a Mol­fet­ta le "bot­te" di Her­nan­dez, per­ché nel­la fan­ta­sti­ca bat­ta­glia tra op­po­sti Ata­na­si­je­vic è stra­ri­pan­te nel met­te­re a ter­ra pal­lo­ni de­ci­si­vi, tra cui quel­lo che por­ta la Sir sul 2-0. Sull'on­da dell'en­tu­sia­smo i Block De­vils chiu­do­no la pra­ti­ca sen­za sba­va­tu­re, con un Bu­ti straor­di­na­rio a mu­ro nel­lo spe­gne­re ogni vel­lei­tà de­gli ospi­ti (sa­ran­no 4 al­la fi­ne per il ca­pi­ta­no del­la na­zio­na­le), man­dan­do un chia­ro se­gna­le.

Se­con­do stop con­se­cu­ti­vo per la Nin­fa La­ti­na, che con­tro i cam­pio­ni d'Ita­lia del­la Dia­tec lot­ta al­la pa­ri so­lo nel pri­mo set e vie­ne tra­vol­ta 3-0. I gialloblu di Ra­do­stin Stoyt­chev han­no in­ve­ce ri­scat­ta­to bril­lan­te­men­te la pe­san­te bat­tu­ta d'ar­re­sto in­fra­set­ti­ma­na­le con­tro Mol­fet­ta, de­ci­den­do la par­ti­ta con le lo­ro ar­mi mi­glio­ri, mu­ro (ben no­ve, di cui sei mes­si a se­gno dai cen­tra­li) e con­trat­tac­co. Lo star­ting six di Tren­to non pre­ve­de no­vi­tà, l'uni­ca che ar­ri­va in­ve­ce è dal­la pan­chi­na, do­ve per la pri­ma vol­ta in sta­gio­ne fi­gu­ra tra i di­spo­ni­bi­li Ur­naut. L'ex Pla­cì (già se­con­do di Pran­di sul­la pan­chi­na di Tren­to nel 2003/04) si af­fi­da al­le dia­go­na­li Bo­nin­fan­te-Hir­sch, Ma­ruot­ti-Sket, Ros­si-Yo­si­fov con Ro­mi­ti li­be­ro. Ini­zia be­ne La­ti­na, che si por­ta avan­ti con Hir­sch (8-10), ma Dju­ric e Van de Voor­de im­pat­ta­no a 11. Il pri­mo al­lun­go di Tren­to (1917) lo fir­ma an­co­ra il cen­tra­le bel­ga a mu­ro. Il fi­na­le di set è pun­to a pun­to: Yo­si­fov chiu­de la por­ta in fac­cia a Lan­za e La­ti­na ri­tor­na in pa­ri­tà (19-19), ma due ace di Lan­za e So­lé de­ci­do­no il par­zia­le in fa­vo­re dei pa­dro­ni di ca­sa (25-22). Nel se­con­do set Tren­to spez­za l'equi­li­brio ini­zia­le con gli at­tac­chi di Dju­ric e due mu­ri di Lan­za e So­lé (10-6). Ca­pi­tan Ma­ruot­ti dai no­ve me­tri pro­va a te­ne­re in scia La­ti­na (11-9), ma Tren­to al­lun­ga nuo­va­men­te con il mu­ro di Lan­za e il con­trat­tac­co di Dju­ric (16-10), sca­van­do il sol­co de­ci­si­vo con Giannelli (20-12). Nel fi­na­le di set spa­zio per l'esor­dio di Ur­naut. Il ter­zo set è un mo­no­lo­go gialloblu.

- (Ass) Pa­do­va fa­ti­ca e non po­co con la CMC Ro­ma­gna per con­qui­sta­re i tre pun­ti. Ra­ven­na lot­ta pun­to su pun­to per due set ma de­ve re­cri­mi­na­re le trop­pe oc­ca­sio­ni spre­ca­te. Com­bat­tu­ti il pri­mo e il ter­zo par­zia­le, più age­vo­le la vit­to­ria di Pa­do­va nel se­con­do. Da sot­to­li­nea­re i 9 ace dei pa­dro­ni di ca­sa con Ave­rill a quo­ta cin­que.

- (d.c./Ass) Ve­ro­na sur­clas­sa Mi­la­no, ce­ne­ren­to­la del cam­pio­na­to in un mat­ch qua­si mai in di­scus­sio­ne, che fo­to­gra­fa la dif­fe­ren­za di po­ten­zia­le tra le due for­ma­zio­ni. Ve­ro­na qua­si im­bat­ti­bi­le a mu­ro do­ve i va­ri Sta­ro­vic, An­za­ni e Zin­gel co­strui­sco­no una di­ga in­va­li­ca­bi­le. Ve­ro­na abi­le sul­le pi­pe con Ko­va­ce­vic e in po­sto tre do­ve Sta­ro­vic è un ve­ro mar­tel­lo.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.