Ca­stel­de­bo­le, fa l’esor­dio il dro­ne Brien­za stop, Kraf­th è ok: esce pri­ma

Corriere dello Sport Stadio (Emilia) - - Bologna - Di Mat­teo Fo­gac­ci ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Chi lo ha ado­pe­ra­to per pri­mo è sta­to Sar­ri. Poi Man­ci­ni e al­tri. All’este­ro non è un mu­st ma qua­si. E co­sì du­ran­te l'al­le­na­men­to di ie­ri po­me­rig­gio, in­fat­ti, gli ol­tre due­cen­to ti­fo­si pre­sen­ti han­no vi­sto ar­ri­va­re sul cam­po di al­le­na­men­to un pic­co­lo dro­ne che ha ri­pre­so par­te del­la se­du­ta per poi tor­na­re al­la ba­se con fo­to­gra­fie e vi­deo. Si trat­ta di una ri­chie­sta fat­ta di­ret­ta­men­te dal­lo staff tec­ni­co per po­ter ri­pren­de­re le se­du­te, spe­cie quel­le di tat­ti­ca, e met­ter­ne in ri­sal­to mo­vi­men­ti po­si­ti­vi, ma so­prat­tut­to gli er­ro­ri da evi­ta­re. Dai pros­si­mi gior­ni, pro­prio per le se­du- te nel­le qua­li ver­ran­no pro­va­ti i mo­vi­men­ti, lo si ve­drà mol­to spes­so.

In­tan­to si è ar­ri­va­ti ai due ter­zi del mi­ni ri­ti­ro po­st na­ta­li­zio. An­co­ra og­gi al­le­na­men­ti mat­tu­ti­ni (al­le 10) e po­me­ri­dia­ni (ore 15) sem­pre aper­ti al pub­bli­co. In­tan­to da re­gi­stra­re nel­la gior­na­ta di ie­ri il ri­tor­no con i com­pa­gni del ci­le­no Pul­gar, ma in par­ti­co­la­re le as­sen­ze di Ma­iet­ta, Brien­za e De­stro, ol­tre a quel­le pre­vi­ste di Riz­zo e Cri­se­tig, che con­ti­nua­no le te­ra­pie pres­so il cen­tro Iso­ki­ne­tic. An­che Kraf­th ha con­clu­so gli al­le­na­men­ti po­chi istan­ti pri­ma dei com­pa­gni, ma il suo re­cu­pe­ro sem­bra ora­mai com­ple­ta­to. Se per De­stro si trat­ta so­lo di una pre­pa­ra­zio­ne per­so­na­liz­za­ta bi­so­gne­rà ve­ri­fi­ca­re le con­di­zio­ni di Ma­iet­ta e Brien­za. Per il pri­mo ci so­no i po­stu­mi del­la con­tu­sio­ne su­bi­ta nell'al­le­na­men­to di lu­ne­dì mat­ti­na. Pro­ba­bi­le che da do­ma­ni pos­sa tor­na­re in grup­po. Per Brien­za, in­ve­ce, per ora si trat­ta so­la­men­te di uno stop pre­cau­zio­na­le. Co­me è con­sue­tu­di­ne quan­do non ci so­no cer­tez­ze non vie­ne re­sa no­ta la na­tu­ra del pro­ble­ma, ma è chia­ro che fi­no a quan­do non se ne sa­prà di più bi­so­gna man­te­ne­re le an­ten­ne di­rit­te. Quan­to è im­por­tan­te la pre­sen­za di uno co­me l'ex ce­se­na­te lo si è vi­sto spe­cie ne­gli in­con­tri nei qua­li è ne­ces- sa­ria la ca­pa­ci­tà di pal­leg­gio o ci so­no con­clu­sio­ni a pal­la fer­ma. La sua abi­li­tà nel cal­cia­re gli an­go­li, le pu­ni­zio­ni in mez­zo all'area o ad­di­rit­tu­ra ver­so la por­ta è da­van­ti agli oc­chi di tut­ti. Dun­que lo staff me­di­co fa­rà di tut­to per fa­re in mo­do che il gio­ca­to­re sia in cam­po al Meaz­za con i ros­so­ne­ri il pros­si­mo 6 gen­na­io. Per quan­to ri­guar­da il la­vo­ro di ie­ri, ri­spet­to al gior­no pre­ce­den­te, du­ran­te il qua­le era sta­ta fat­ta cor­sa pro­lun­ga­ta, ie­ri so­no sta­ti fat­ti ri­chia­mi di ve­lo­ci­tà, con pa­rec­chi scat­ti bre­vi e ri­pe­tu­ti.La mat­ti­na, in­ve­ce, la­vo­ro spe­ci­fi­co sul cam­po, con eser­ci­ta­zio­ni tec­ni­che con il pal­lo­ne.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.