DE­STRO Ec­co il pia­no per San Si­ro

Si al­le­na a par­te: tut­ti i se­gre­ti per es­se­re al top con il Milan

Corriere dello Sport Stadio (Emilia) - - Bologna - Di Gior­gio Bur­red­du ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Spin­ge a tut­ta. Co­me un rul­lo com­pres­so­re. De­stro ca­ter­pil­lar. Non lo fa sul cam­po, lo fa die­tro le quin­te. Nel­le pa­le­stre. Con le ta­bel­le e i pro­gram­mi scan­di­ti. Il Mat­tia De­stro se­gre­to è un cy­borg che su­da e s'im­pe­gna. Vuo­le es­se­re pron­to per il cam­pio­na­to che ri­co­min­cia, per la se­con­da par­te di sta­gio­ne che può va­le­re la sal­vez­za. Più pron­to che mai, De­stro. Più di pri­ma, non co­me pri­ma. In que­sti gior­ni di ri­ti­ro il Bo­lo­gna sta la­vo­ran­do al­la for­ma fi­si­ca. E an­che De­stro, al la­vo­ro sen­za ri­spar­mia­re le ener­gie. Lo sta fa­cen­do insieme a Fran­co Chin­ni­ci, il suo pre­pa­ra­to­re, e a Gio­van­ni An­drei­ni, il gu­ru del­la pre­pa­ra­zio­ne. Un la­vo­ro per­so­na­liz­za­to che Mat­tia sta cer­can­do di por­ta­re avan­ti nel mo­do mi­glio­re.

PRO­GRAM­MA. Gli han­no cu­ci­to un pro­gram­ma su mi­su­ra. Te­st atle­ti­ci per la­vo­ra­re sul- la for­za e sul­la re­si­sten­za. E poi c'è la que­stio­ne del­la ca­vi­glia. Pri­ma del­la so­sta Mat­tia gio­ca­va con un (pic­co­lo) pro­ble­ma al­la ca­vi­glia. Ha sem­pre stret­to i den­ti, cer­can­do di non mol­la­re mai. C'è sem­pre sta­to, vuo­le gio­ca­re. Ma è ades­so che lo staff del Bo­lo­gna sta la­vo­ran­do per ri­sol­ve­re de­fi­ni­ti­va­men­te que­sto pro­ble­ma che, al­la lun­ga, po­treb­be an­che ria­cu­tiz­zar­si. Pa­le­stra, eser­ci­zi, cor­sa. Un pro­gram­ma per­so­na­liz­za­to (co­me al­tri com­pa­gni) che De­stro sta se­guen­do con gran­de vo­lon­tà. A ini­zio sta­gio­ne la con­di­zio­ne non era del­le mi­glio­ri. C'era da ri­tro­va­re la for­ma, l'in­ten­si­tà, no­van­ta mi­nu­ti per­fet­ti. Con il pas­sa­re del­le par­ti­te è ar­ri­va­ta. Le va­can­ze han­no in­ter­rot­to bru­sca­men­te il tut­to. L'obiet­ti­vo del­lo staff, dun­que, è da­re all'at­tac­can­te la ben­zi­na giu­sta per ar­ri­va­re fi­no al­la fi­ne del­la sta­gio­ne.

INTENSITA'. E' un la­vo­ro che lo staff del Bo­lo­gna ha stu­dia­to su pa­ra­me­tri spe­ci­fi­ci nei mi­ni­mi det­ta­gli. Va­lo­ri fon­da­men­ta­li per com­pren­de­re la rea­le con­di­zio­ne del gio­ca­to­re. De­stro sta be­ne, ma ha bi­so­gno di au­men­ta­re un po' al­cu­ni in­di­ci. Ca­ri­co ester­no, vo­lu­me e in­ten­si­tà. Si la­vo­ra su quel­li. Ma an­che le sol­le­ci­ta­zio­ni per rag­giun­ge­re il mas­si­mo. Mol­to sta fa­cen­do an­che l'en­tu­sia­smo. Ri­spet­to a qual­che me­se fa, Mat­tia è se­re­no. Si sen­te be­ne, uti­le al­la squa­dra. Ma non ba­sta, la sta­gio­ne è lun­ga. Co­sì è sta­ta sti­la­ta una ta­bel­la con va­lo­ri che ser­vo­no a far­gli rag­giun­ge­re un pun­to spe­ci­fi­co. Sen­za esa­ge­ra­re, per­ché l'obiet­ti­vo è da­re al gio­ca­to­re il giu­sto sta­to di for­ma. Ri­spet­tan­do i prin­ci­pi del ca­ri­co, cioè re­go­le che val­go­no per ogni al­le­na­men­to. Du­re­rà fi­no ai pri­mi gior­ni di gen­na­io. Un per­cor­so a osta­co­li che da­rà a Mat­tia il fia­to e la for­za. Per ar­ri­va­re al­la sal­vez­za. Il fiu­to del gol, beh, quel­lo ce l'ha den­tro.

Mat­tia De­stro, 24 an­ni, du­ram­te il la­vo­ro di lu­ne­dì

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.