I blau­gra­na a cac­cia di re­cord con­tro il Be­tis

176 gol nel 2015, obiet­ti­vo su­pe­ra­re i 178 del Real 2014

Corriere dello Sport Stadio (Emilia) - - Estero - Di An­drea De Pau­li XI­N­HUA ©RIPRODUZIONE RISERVATA

A die­ci gior­ni dal­la con­qui­sta del Mondiale per Club, il Bar­cel­lo­na si ri­pre­sen­ta al Camp Nou con la di­chia­ra­ta in­ten­zio­ne di chiu­de­re in bel­lez­za il suo straor­di­na­rio 2015 con una vit­to­ria sull'in­si­dio­so Be­tis Si­vi­glia di Pe­pe Mel. Il suc­ces­so è d'ob­bli­go, an­che per­ché ci so­no 5 ti­to­li da fe­steg­gia­re, ol­tre al­la 500ª in blau­gra­na di Leo Mes­si, che do­po la va­can­za lam­po in Ar­gen­ti­na e il ra­pi­do pas­sag­gio per Du­bai, do­ve ha ri­ti­ra­to il pre­mio di Mi­glior Gio­ca­to­re dell'An­no nel cor­so dei Glo­be Soc­cer Awards, vor­reb­be to­glier­si, insieme ai com­pa­gni, l'ul- ti­mo sfi­zio di can­cel­la­re da­gli an­na­li il re­cord go­lea­dor del Real Madrid di An­ce­lot­ti, che con­clu­se l'an­no so­la­re 2014 a quo­ta 178 gol. Pri­ma­to a ti­ro per i blau­gra­na, che ar­ri­va­no al fi­schio d'ini­zio del con­fron­to con gli an­da­lu­si con 176 gol all'at­ti­vo, di cui ben 134 si­gla­ti dal tri­den­te del­le me­ra­vi­glie, con Mes­si che ne può van­ta­re 47, Sua­rez 46 e Ney­mar 41.

NIEN­TE DISTRAZONI. Al­la vi­gi­lia del­la ga­ra, è sta­to in­ter­ro­ga­to sul­la que­stio­ne an­che Luis En­ri­que, che co­me al con­sue­to si è di­mo­stra­to piut­to­sto prag­ma­ti­co. «Si trat­ta di da­ti che pos­so­no mo­ti­va­re ul­te­rior­men­te i gio­ca­to­ri, ma il no­stro obiet­ti­vo prin­ci­pa­le ri­ma­ne la vit­to­ria», la ri­fles­sio­ne di Lu­cho, che poi ha ri­cor­da­to i due pa­reg­gi che han­no pre­ce­du­to la par­ten­za per la ras­se­gna giap­po­ne­se. « I ra­gaz­zi so­no con­sa­pe­vo­li dell'im­por­tan­za di cia­scu­na par­ti­ta di cam­pio­na­to. Nel­le ul­ti­me due ab­bia­mo la­scia­to quat­tro pun­ti. A Va­len­cia sia­mo sta­ti su­pe­rio­ri per lun­ghi trat­ti e ab­bia­mo fal­li­to di­ver­se oc­ca­sio­ni per pren­de­re il lar­go pri­ma di es­se­re riac­ciuf­fa­ti, men­tre con il De­por ci sia­mo chia­ra­men­te ri­las­sa­ti sul 2-0. Que­sta è una par­ti­ta chia­ve. Dob­bia­mo vin­ce­re». No­no­stan­te i due mez­zi pas­si fal­si e il tur­no da re­cu­pe­ra­re con lo Spor­ting Gi­jon, i ca­ta­la­ni si ri­pre­sen­ta­no co­mun­que in vet­ta, con l'Atle­ti­co Madrid crol­la­to al­la Ro­sa­le­da di Ma­la­ga nell’ul­ti­mo tur­no.

RIN­FOR­ZI. Per l'ex tec­ni­co del­la Ro­ma sa­rà l'ul­ti­ma ga­ra sen­za i con­ge­la­ti Aleix Vi­dal e Ar­da Tu­ran, che con lo scoc­ca­re dell'an­no nuo­vo, li­be­ri dal­la san­zio­ne Fi­fa, po­tran­no fi­nal­men­te es­se­re tes­se­ra­ti. «Han­no una vo­glia im­men­sa di da­re una ma­no al grup­po. Si so­no in­te­gra­ti be­nis­si­mo. Sa­ran­no mol­to uti­li». Nei pros­si­mi gior­ni, poi, do­vreb­be ar­ri­va­re an­che qual­che nuo­vo rin­for­zo, a co­min­cia­re dall'at­te­so De­nis Sua­rez. «Sta fa­cen­do mol­to be­ne a Vil­lar­real. Po­treb­be es­se­re un gio­ca­to­re in­te­res­san­te per noi». In­tan­to il clas­se ‘95 Ale­jan­dro Gri­mal­do va al Ben­fi­ca per 1,5 mi­lio­ni.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.