Giaccherini: ta­vo­lo aper­to per trat­te­ner­lo

Corriere dello Sport Stadio (Emilia) - - Bologna - LAPRESSE fu.za. ©RIPRODUZIONE RISERVATA

BO­LO­GNA. In­fi­lan­do una per­li­na do­po l’al­tra, l’ul­ti­ma al Ma­pei Sta­dium do­me­ni­ca, con­fer­man­do quel­la con­ti­nui­tà di ren­di­men­to che ave­va avu­to ai tem­pi del­la Juve, Ema­nue­le Giaccherini si sta ri­ve­lan­do il più de­ter­mi­nan­te dei ros­so­blù, l’uo­mo che con i suoi gol ha con­se­gna­to a Do­na­do­ni l’ar­chi­tra­ve su cui pog­gia l’at­tua­le clas­si­fi­ca del Bo­lo­gna. Su­pe­ra­ti gli in­for­tu­ni (due, en­tram­bi mu­sco­la­ri) che ne han­no in­ter­rot­to la cre­sci­ta a ini­zio sta­gio­ne e pur sof­fren­do per via di una plac­ca con cui è co­stret­to a con­vi­ve­re, Giack è in­dub­bia­men­te l’uo­mo del mo­men­to. La do­man­da è au­to­ma­ti­ca: lo sa­rà an­che del fu­tu­ro? Ri­cor­dia­mo che Giaccherini è ar­ri­va­to a Bo­lo­gna con la for­mu­la del pre­sti­to sec­co one­ro­so, cir­ca 500.000 eu­ro che il club ver­sò nel­le cas­se del Sun­der­land, do­po un’esta­te di trat­ta­ti­ve in­fi­ni­te e acro­ba­zie mi­ca da po­co, con i due agen­ti del gio­ca­to­re che si di­vi­de­va­no i com­pi­ti, Fu­rio Val­ca­reg­gi a Bo­lo­gna trat­ta­re al ta­vo­lo con Cor­vi­no e l’av­vo­ca­to Giu­lio Ma­ri­nel­li al check-in dell’ae­ro­por­to (nel­la set­ti­ma­na chia­ve fe­ce cin­que vol­te il viag­gio a Sun­der­land, an­da­ta e ri­tor­no). Il Bo­lo­gna si era ac­col­la­to il pe­san­te in­gag­gio del gio­ca­to­re, due mi­lio­ni net­ti a sta­gio­ne. L’im­pe­gno, an­che eco­no­mi­co, og­gi è ri­pa­ga­to dal­le pre­sta- zio­ni di un ra­gaz­zo che ora so­gna l’Eu­ro­peo. Bo­lo­gna e Giaccherini si ri­ve­dran­no a fi­ne cam­pio­na­to. Ma tut­ti i se­gna­li so­no po­si­ti­vi. Giaccherini tor­ne­rà al Sun­der­land e an­drà a sca­den­za. C’è una sor­ta di pre­la­zio­ne mo­ra­le da par­te del club. Le vo­lon­tà del­le par­ti coin­ci­do­no. Giaccherini a Bo­lo­gna sta be­ne, ha tro­va­to una di­men­sio­ne che in Pre­mier gli man­ca­va. E il Bo­lo­gna in Giack ha tro­va­to una pe­di­na di ca­ra­tu­ra in­ter­na­zio­na­le. «C’è gran­de sin­to­nia - va ri­pe­ten­do Val­ca­reg­gi - viag­gia­mo sul­la stes­sa li­nea di fre­quen­za. Il pro­get­to del Bo­lo­gna è pre­sti­gio­so, la vo­glia di Ema­nue­le di re­sta­re c’è. Se ci chia­ma­no, noi si va di cor­sa...». Chia­me­ran­no, per­ché l’ope­ra­zio­ne Giaccherini ha già po­sto le sue fon­da­men­ta pro­prio in que­sti gior­ni.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.