UN DRINK TI­RA L’AL­TRO

Corriere dello Sport Stadio (Emilia) - - Bologna - ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Ce ne so­no tan­ti an­che per chi ha se­te. Per­ché il pal­lo­ne bru­cia ener­gie, e al­lo­ra bi­so­gna su­bi­to riac­qui­sta­re i li­qui­di per­si. Tra­mi­te un bel bic­chie­re di... Ac­quah. Col ghiac­cio sa­reb­be Ac­qua­fre­sca. Se si pas­sa a una bel­la bir­ra c’è Mo­ret­ti, o Co­ro­na, che fa tan­to esta­te. Ma c’è sem­pre chi gra­di­sce un bel vi­no, qual­co­sa ti­po un No­vel­lo (Cosenza), un Ro­sa­to (Lu­pa Ca­stel­li) o un Bian­co (Avel­li­no). Ov­via­men­te c’è chi po­treb­be aspi­ra­re al mas­si­mo, co­me per esem­pio Cham­pa­gne (Olim­po): ro­ba da mil­le e una not­te. Se si trat­ta poi di un fi­ne pa­sto, ci sta be­no­ne l’ama­ro: Mon­te­ne­gro (Hu­ra­can) di­ce sem­pre la sua. Con lo zuc­che­ro e la can­nel­la, sem­mai, si può sem­pre ave­re un buon Pon­ce (Ro­ma). E in In­ghil­ter­ra il Lei­ce­ster di Ra­nie­ri può con­ta­re su Drin­k­wa­ter, che da noi sa­reb­be il più clas­si­co dei Be­vi­lac­qua: tan­ta, per­ché c’è chi ha la go­la sec­ca.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.