0

Corriere dello Sport Stadio (Firenze) - - Roma-atalanta 0-2 - Di Gui­do D’Ubal­do RO­MA

VIT­TO­RIE CON­TRO RE­JA

Ru­di Garcia non rie­sce a bat­te­re Edy Re­ja: ave­va già pa­reg­gia­to l’an­no scor­so (Ro­ma-Ata­lan­ta 1-1) e nel der­by del feb­bra­io 2014 (Ro­ma-La­zio 0-0). La Ro­ma non bat­te Re­ja dal der­by vin­to nel feb­bra­io 2011 (2-0). E’ il tra­col­lo, il mo­men­to più dif­fi­ci­le di Ru­di Garcia da quan­do è in Ita­lia. La Ro­ma toc­ca il fon­do con la scon­fit­ta con­tro l’Ata­lan­ta, che ha si­lu­ra­to i gial­lo­ros­si con Go­mez (quar­to gol in car­rie­ra con­tro i ca­pi­to­li­ni) e con De­nis, su ri­go­re nel fi­na­le. La vit­to­ria dell’Ata­lan­ta è sta­ta co­sì net­ta da sem­bra­re im­ba­raz­zan­te. E’ ar­ri­va­ta la pri­ma scon­fit­ta sta­gio­na­le all’Olim­pi­co, per la pri­ma vol­ta la squa­dra di Garcia ha con­clu­so una par­ti­ta da­van­ti ai ti­fo­si (po­chi) sen­za fa­re gol.

Garcia ave­va det­to che la scon­fit­ta con­tro il Bar­cel­lo­na non avreb­be la­scia­to il se­gno, in­ve­ce la Ro­ma è sem­bra­ta im­pau­ri­ta, trau­ma­tiz­za­ta, con­di­zio­na­ta da quel­la fi­gu­rac­cia per la qua­le la so­cie­tà ha do­vu­to chie­de­re scu­sa. Dal pun­to di vi­sta tat­ti­co c’è sta­to il vuo­to. Sen­za le ac­ce­le­ra­zio­ni di Sa­lah e Ger­vi­n­ho, la Ro­ma è ri­ma­sta pri­va di con­te­nu­ti, nei 96 mi­nu­ti giocati la squa­dra non ha qua­si mai da­to l’im­pres­sio­ne di ave­re un’idea pre­ci­sa di gio­co. Quel­la di ie­ri è una Ro­ma già vi­sta, sem­bra la stes­sa che nel­la pas­sa­ta sta­gio­ne, nel pe­rio­do di in­vo­lu­zio­ne tat­ti­ca, ha ri­schia­to di per­de­re il se­con­do po­sto. Men­tre in al­tre oc­ca­sio­ni la squa­dra di Gar- cia ave­va re­ga­la­to un tem­po agli av­ver­sa­ri, per poi rea­gi­re e ri­tro­va­re lu­ci­di­tà, ie­ri si è vi­sta una squa­dra sle­ga­ta a li­vel­lo tat­ti­co. Gio­ca­to­ri sen­za mor­den­te, sen­za per­so­na­li­tà.

SU­BI­TO ATA­LAN­TA. Garcia a sor­pre­sa ha ri­spol­ve­ra- Garcia è par­ti­to con il 4-3-3 e la vec­chia guar­dia: den­tro De Sanc­tis e Ca­stan. Ma la Ro­ma ha avu­to difficoltà in fa­se of­fen­si­va, le è man­ca­ta la ve­lo­ci­tà di Sa­lah e Ger­vi­n­ho. Per la pri­ma vol­ta all’Olim­pi­co in que­sta sta­gio­ne non è riu­sci­ta a se­gna­re. Nel­la ri­pre­sa 4-2-3-1 ma stes­si ri­sul­ta­ti. to De Sanc­tis, pre­fe­ri­to a Szc­ze­sny per l’espe­rien­za e per la su­pe­rio­re ca­pa­ci­tà di co­mu­ni­ca­re con i com­pa­gni in un mo­men­to de­li­ca­to co­me que­sto. Il por­tie­re è sta­to il mi­glio­re, sen­za di lui il pas­si­vo sa­reb­be sta­to più pe­san­te. L’Ata­lan­ta ha da­to l’im­pres­sio­ne di po­ter Squa­dra so­li­da, prag­ma­ti­ca, se­con­do la fi­lo­so­fia di Re­ja Il 4-3-3 si tra­sfor­ma in 4-5-1, con Mo­ra­lez e Go­mez ve­ri pro­ta­go­ni­sti dell’in­con­tro. Han­no mes­so in difficoltà la Ro­ma con i ta­gli e han­no ag­gre­di­to Flo­ren­zi e Di­gne. L’Ata­lan­ta ha vin­to la par­ti­ta sul­le fa­sce. met­te­re in difficoltà la Ro­ma sin dall’ini­zio. Squa­dra cor­ta, mes­sa be­ne in cam­po, Go­mez e com­pa­gni han­no ge­sti­to be­ne le si­tua­zio­ni aspet­tan­do l’er­ro­re del­la Ro­ma. Re­ja e Bol­li­ni han­no pre­pa­ra­to la par­ti­ta con un 4-3-3 che è di­ven­ta­to 4-5-1 in fa­se di­fen­si­va, con Mo- L’Ata­lan­ta è pas­sa­ta in van­tag­gio sul pri­mo ti­ro nel­lo spec­chio del­la por­ta. Al­la fi­ne del pri­mo tem­po si è ri­tro­va­ta nel­le con­di­zio­ni di po­ter ge­sti­re la par­ti­ta nel mi­glio­re dei mo­di e per tut­ta la ri­pre­sa è sta­ta pe­ri­co­lo­sa in con­tro­pie­de. Go­mez ha fir­ma­to il pri­mo gol e si è pro­cu­ra­to il ri­go­re del se­con­do. ra­lez e Go­mez bra­vi a pun­ge­re ma an­che a rien­tra­re. Il pia­no tat­ti­co dell’Ata­lan­ta è sta­to quel­lo di met­te­re i difficoltà gli ester­ni di­fen­si­vi del­la Ro­ma, Flo­ren­zi e Di­gne, con i ta­gli di Mo­ra­lez e Go­mez. Co­sì ha vin­to la par­ti­ta.

Al 40' Di­gne ha sba­glia- Par­ti­ta me­dio­cre dei gial­lo­ros­si, ma al­me­no tre er­ro­ri in­di­vi­dua­li han­no de­ter­mi­na­to la scon­fit­ta. Il pri­mo gol è sta­to un re­ga­lo di Di­gne che ha ser­vi­to Go­mez. Il se­con­do na­sce da Naing­go­lan, che dà il via al con­tro­pie­de dell’Ata­lan­ta e poi Mai­con com­met­te il fal­lo da ri­go­re che gli co­sta an­che il ros­so. to un di­sim­pe­gno e ha re­ga­la­to il pal­lo­ne a Go­mez, che con un de­stro a gi­ro ha sbloc­ca­to il ri­sul­ta­to, con il pri­mo ti­ro in por­ta dell’Ata­lan­ta. La Ro­ma, che non ha mai vin­to quan­do è pas­sa­ta in svan­tag­gio, ha vi­sto le por­te del ba­ra­tro. In difficoltà sul pia­no tat­ti­co, avreb­be do­vu­to sop­pe­ri­re con le qua­li­tà in­di­vi­dua­li dei suoi gio­ca­to­ri, che in­ve­ce so­no spa­ri­ti. Nes­su­no ha pre­so per ma­no la squa­dra, ci ha pro­va­to De Ros­si, uno dei po­chi a non na­scon­der­si. E’ man­ca­ta la per­so­na­li­tà, li­mi­te che la Ro­ma ave­va già evi­den­zia­to in al­tre oc­ca­sio­ni.

IL CROL­LO DEL­LA RO­MA. L’Ata­lan­ta ha ag­gre­di­to al­to, so­prat­tut­to non ha da­to tem­po di ra­gio­na­re al por­ta­to­re di pal­la e ed è sta­ta so­ste­nu­ta da una mi­glio­re con­di­zio­ne fi­si­ca. Ha sfrut­ta­to il mo­men­to dif­fi­ci­le del­la Ro­ma, an­che a li­vel­lo psi­co­lo­gi­co. Re­ja ha do­vu­to ri­nun­cia­re a Pi­nil­la e De Roon (en­tra­to so­lo ne­gli ul­ti­mi mi­nu­ti) e nel­la ri­pre­sa la sen­sa­zio­ne è sta­ta che fos­se più pro­ba­bi­le il se­con­do gol dell’Ata­lan­ta che il pa­reg­gio del­la Ro­ma. E co­sì è sta­to. Da un er­ro­re di Naing­go­lan è par­ti­to il con­tro­pie­de di Mo­ra­lez, che ha ser­vi­to Go­mez in area, mes­so giù da Mai­con, ri­ma­sto in cam­po so­lo un­di­ci mi­nu­ti. Ri­go­re ed espul­sio­ne e la par­ti­ta è fi­ni­ta al 37'.

La Ro­ma non ha mai tro­va­to la for­za di rea­gi­re, è ri­ma­sta lun­ga in cam­po e ha im­pen­sie­ri­to Spor­tiel­lo con Pja­nic in un pa­io di oc­ca­sio­ni, nel­la se­con­da è sta­to Ci­ga­ri­ni a sal­va­re sul­la li­nea. E’ fi­ni­ta con la con­te­sta­zio­ne dei ti­fo­si, quei po­chi che ie­ri era­no all’Olim­pi­co. La vet­ta del­la clas­si­fi­ca si al­lon­ta­na, la po­si­zio­ne di Garcia re­sta in bi­li­co, al­me­no fi­no al­la sfi­da con­tro il Ba­te Bo­ri­sov del 9 di­cem­bre.

BARTOLETTI

La disperazione di Da­nie­le De Ros­si, ca­pi­ta­no del­la Ro­ma: do­po Bar­cel­lo­na, un’al­tra brut­ta scon­fit­ta

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.