Lan­za­fa­me: Vor­rei re­sta­re, ora toc­ca al club

Corriere dello Sport Stadio (Nazionale) - - Calcio -

PAR­MA (p.gr./ass) - Un gol al­la Ro­ma, due al­la Ju­ve, due al Li­vor­no. Nel­le ul­ti­me tre ga­re è esplo­sa la ve­na rea­liz­za­ti­va di Da­vi­de Lan­za­fa­me. «So­no sod­di­sfat­to del­la mia sta­gio­ne - am­met­te in sa­la stam­pa l'at­tac­can­te - for­se la più bel­la as­sie­me a quel­la vis­su­ta a Ba­ri, e chiu­sa dav­ve­ro al­la gran­de con cin­que gol in tre par­ti­te. Ov­via­men­te so­no con- ten­to an­che per il Par­ma che è ar­ri­va­to ot­ta­vo. Cre­do che ci sia po­co da re­cri­mi­na­re. Do­po 38 par­ti­te, i pun­ti che hai in clas­si­fi­ca so­no quel­li che me­ri­ti. Non sia­mo riu­sci­ti ad an­da­re in Eu­ro­pa Lea­gue e si­gni­fi­ca so­lo che c'era­no squa­dre più bra­ve di noi. Ma­ga­ri l'an­no pros­si­mo, con un po' più di espe­rien­za, po­tre­mo an­dar­ci an­che noi» .

Già, l'an­no pros­si­mo. Ma Lan­za­fa­me a Par­ma è in pre­sti­to, es­sen­do il suo car­tel­li­no di­vi­so a me­tà tra Ju­ven­tus e Pa­ler­mo. Po­treb­be non es­se­re fa­ci­le ri­ve­der­lo in gial­lo­blù a lu­glio. «L'ho già det­to al­tre vol­te, al­la so­cie­tà e a Leo­nar­di. San­no che io vor­rei re­sta­re. Ades­so toc­ca a lo­ro». La Ju­ve ave­va cer­ca­to di ri­pren­der­se­lo in gen­na­io, sal­vo poi cam­bia­re idea all'ul­ti­mo mo­men­to e vi­ra­re su Paolucci. Do­po quell'epi­so­dio Lan­za­fa­me ave­va vis­su­to un pe­rio­do qua­si di «con­fi­no». «In real­tà - rac­con­ta Lan­za­fa­me - in tribuna an­dai una vol­ta so­la e per mo­ti­vi ex­tra­cal­ci­sti­ci. E' sem­pre l'al­le­na­to­re che fa le sue va­lu­ta­zio­ni e i gio­ca­to­ri han­no l'ob­bli­go di far­si tro­va­re pron­ti».

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.