Al­le­gri: Vi­sto? Sia­mo cre­sciu­ti

«Re­cu­pe­ra­ti pun­ti al­la Ro­ma, sì: per me pe­rò con­ta­no di più le 4 vit­to­rie di fi­la»

Corriere dello Sport Stadio (Toscana) - - Palermo-Juventus 0-3 - Di Pao­lo Van­ni­ni

La squa­dra, pa­zien­te, ma­tu­ra, con­vin­ta. E Man­d­zu­kic, kil­ler d'area di ri­go­re che ha mes­so in di­sce­sa il com­pi­to del­la Ju­ven­tus. E di­re che mol­ti stor­ce­va­no la boc­ca do­po le pri­me pre­sta­zio­ni del croa­to. Al­le­gri ha mo­ti­vi per sor­ri­de­re e con­fer­ma di non ave­re mai du­bi­ta­to del­le sue qua­li­tà: «Man­d­zu­kic ha vin­to una Cham­pions, ha gio­ca­to nel Bayern, nell'Atle­ti­co Madrid se­gnan­do sem­pre un sac­co di gol. Non è cer­to l'ul­ti­mo ar­ri­va­to. Non avrà lo sti­le di un fuoriclasse ma ha ca­rat­te­ri­sti­che im­por­tan­ti che ser­vo­no a que­sta squa­dra. E' un gio­ca­to­re de­ter­mi­nan­te, e poi i nu­me­ri par­la­no per lui, ave­va fat­to gol ad Em­po­li, in Su­per­cop­pa. Di­scu­ter­lo è ec­ces­si­vo». As­si­st al ba­cio di Dy­ba­la, in­zuc­ca­ta di Man­d­zu­kic. E' que­sta la cop­pia idea­le per l'at­tac­co bian­co­ne­ro? Al­le­gri la pren­de lar­ga: «Quan­do i gio­ca­to­ri stan­no be­ne è fa­ci­le far­li gio­ca­re as­sie­me. A Ma­rio piac­cio­no le pal­le sul se­con­do pa­lo, Dy­ba­la che gliel'ha da­ta gio­ca me­glio da se­con­da pun­ta, è un gio­ca­to­re di rac­cor­do che met­te insieme tec­ni­ca, mo­vi­men­to e ca­pa­ci­tà di oc­cu­pa­re l'area, Ma­d­zu­kic e Mo­ra­ta in­ve­ce at­tac­ca­no di più l'area. E poi le par­ti­te du­ra­no 95 e ser­vo­no tut­ti, a Pa­ler­mo ab­bia­mo fi­ni­to con in cam­po Mo­ra­ta e Za­za se­gnan­do al­tri due gol».

LA RI­MON­TA. «Ab­bia­mo re­cu­pe­ra­to 5 pun­ti al­la Ro­ma in 2 par­ti­te? La co­sa che ve­do più con­cre­ta so­no le 4 vit­to­rie con­se­cu­ti­ve di cui due in tra­sfer­ta. Pe­rò sia­mo an­co­ra lon­ta­ni pe­rò dal con­si­de­rar­ci in cor­sa per la vet­ta. Ve­ner­dì ci aspet­ta una par­ti­ta com­pli­ca­ta per­ché af­fron­tia­mo la La­zio (sen­za Pog­ba, squa­li­fi­ca­to, ndc) che vie­ne da pe­rio­do ne­ga­ti­vo e sa­rà ar­rab­bia­ta. Io ve­do po­si­ti­vo per­ché la Ju­ve è cre­sciu­ta fi­si­ca­men­te, mo­stra i giu­sti tem­pi di gio­co. Sta­se­ra (ie­ri per chi leg­ge, ndc.) la squa­dra mi è pia­ciu­ta per co­me ha ge­sti­to la par­ti­ta. Vin­ce­re a Pa­ler­mo in que­sta ma­nie­ra non è mai fa­ci­le. Dy­ba­la? Non era fa­ci­le per lui, ha mo­stra­to per­so­na­li­tà, gio­ca­va do­ve ha la­scia­to 3 an­ni di ri­cor­di ec­ce­zio­na­li. Ma è un ra­gaz­zo fred­do ed ha fat­to una gran bel­la par­ti­ta». Del­la Ju­ve stel­la­re è pia­ciu­ta an­che l'umil­tà: «Quan­do ad ini­zio sta­gio­ne dis­si che non mi pia­ce­va l'aria at­tor­no al­la Ju­ve - sot­to­li­nea Al­le­gri - era per­ché do­po 4 an­ni di scu­det­ti, fi­na­le di Cham­pions e al­tri suc­ces­si, è nor­ma­le che nel­la te­sta di tut­ti ci fos­se l'idea che vin­ce­re fos­se fa­ci­le. Ab­bia­mo pa­ga­to que­sta si­tua­zio­ne per un me­se e mez­zo ora ab­bia­mo ca­pi­to che per vin­ce­re bi­so­gna sof­fri­re, non con­ce­de­re e la­vo­ra­re tut­ti as­sie­me».

STU­RA­RO. Pri­mo gol sta­gio­na­le, pre­sta­zio­ne sem­pre più con­vin­cen­te, la Na­zio­na­le nel mi­ri­no. «Per un gio­ca­to­re ave­re con­ti­nui­tà e gio­ca­re il più pos­si­bi­le è fon­da­men­ta­le. Ec­co per­ché ora sto ren­den­do me­glio - af­fer­ma Stu­ra­ro - la con­di­zio­ne in­ci­de sul­la pre­sta­zio­ne, una par­ti­ta va­le 10 al­le­na­men­ti... Sa­rei bu­giar­do a di­re che al­la Na­zio­na­le non ci pen­so, ma il mio com­pi­to è so­lo da­re il mas­si­mo ogni vol­ta e poi si ve­drà. Al­la vet­ta del­la clas­si­fi­ca non pen­sia­mo an­co­ra, le av­ver­sa­rie da bat­te­re so­no co­mun­que quel­le che ci stan­no da­van­ti e fi­no­ra han­no fat­to me­glio di noi. Ma con­ti­nuan­do co­sì la Ju­ve con­ta pre­sto di re­cu­pe­ra­re. Na­po­li-In­ter? Beh, per noi il pa­reg­gio sa­reb­be il ri­sul­ta­to mi­glio­re».

«Non mi pia­ce­va l’aria che c’era at­tor­no a noi» Con la La­zio sa­rà squa­li­fi­ca­to Pog­ba

LAP­RES­SE

Mas­si­mi­lia­no Al­le­gri, 48 an­ni, tec­ni­co del­la Ju­ve

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.