Il Di­ret­to­re ri­spon­de

Corriere dello Sport - - Calcio Serie A - di Alessandro Vo­ca­lel­li

Ca­ri ami­ci, è com­pren­si­bi­le, co­me ho det­to più vol­te, lo scet­ti­ci­smo o peg­gio la de­lu­sio­ne dei ti­fo­si ju­ven­ti­ni vi­sto l'an­da­men­to di que­ste ul­ti­me sta­gio­ni bian­co­ne­re. Ne­gli ul­ti­mi tre an­ni a To­ri­no han­no do­vu­to ri­co­min­cia­re da ze­ro con tre pro­get­ti e al­tret­tan­ti al­le­na­to­ri nuo­vi. Ma è chia­ro che i gran­di pro­get­ti, e il pre­si­den­te Agnel­li non ha al­cun ten­ten­na­men­to nel ri­ba­di­re che la Ju­ve con­ti­nue­rà a pen­sa­re in gran­de, par­to­no da un mer­ca­to di al­to pro­fi­lo. Pe­rò mi sem­bra che le pro­mes­se fat­te dal­la di­ri­gen­za si stia­no ma­te­ria­liz­zan­do: pre­so Vu­ci­nic, anche Lu­ga­no è un obiet­ti­vo più che con­cre­to. A que­sti van­no ag­giun­ti Li­ch­tstei­ner, Zie­gler, Pir­lo (que­sti ul­ti­mi due a pa­ra­me­tro ze­ro) e so­prat­tut­to Vi­dal, un cen­tro­cam­pi­sta con­si­de­ra­to for­tis­si­mo dai mag­gio­ri os­ser­va­to­ri in­ter­na­zio­na­li. Ci so­no tut­ti gli in­gre­dien­ti per una Ju­ve fi­nal­men­te in lot­ta, non so­lo a pa­ro­le, per lo scu­det­to.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.