Di Fran­ce­sco «E’ una far­sa ci vuo­le one­stà»

Corriere dello Sport - - Calcio Serie A: 31ª Giornata Sassuolo-roma 0-2 - di Ste­fa­nia Ra­bot­ti RIPRODUZIONE RISERVATA

REG­GIO EMI­LIA - Boc­che cu­ci­te in ca­sa Sassuolo al ter­mi­ne del­la ga­ra per­sa con­tro la Roma. Uni­co a par­la­re l’al­le­na­to­re Eu­se­bio Di Fran­ce­sco lu­ci­do e du­ro nel­lo stig­ma­tiz­za­re il com­por­ta­men­to dell’ar­bi­tro Riz­zo­li in oc­ca­sio­ne dell’epi­so­dio in­cri­mi­na­to del 35’ del pri­mo tem­po e al­tret­tan­to fer­mo nel sot­to­li­nea­re la pro­va più che sod­di­sfa­cen­te dei suoi, ca­pa­ci di lot­ta­re ad ar­mi pa­ri con­tro la co­raz­za­ta gial­lo­ros­sa. AL­LI­BI­TO - Im­pos­si­bi­le non par­la­re su­bi­to dell’epi­so­dio del ri­go­re non da­to, poi da­to e poi nuo­va­men­te tol­to, un epi­so­dio su cui an­che Di Fran­ce­sco, so­li­ta­men­te re­stio al­le po­le­mi­che ar­bi­tra­li, non rie­sce a sor­vo­la­re. «So­no al­li­bi­to, con il Ca­ta­nia l’ar­bi­tro ha det­to a Mis­si­ro­li che non gli ha da­to ri­go­re per­ché non si è but­ta­to, do­vrem­mo quin­di es­se­re noi al­le­na­to­ri a di­re ai no­stri gio­ca­to­ri di but­tar­si? E’ un con­cet­to che non ac­cet­to nel mo­do più as­so­lu­to, non mi ap­par­tie­ne eti­ca­men­te. Ora ci toc­ca an­che que­sto epi­so­dio, mi sem­bra fran­ca­men­te trop­po. Non è am­mis­si­bi­le far pas­sa­re 5-6 mi­nu­ti pri­ma di pren­de­re una de­ci­sio­ne. Il di­ret­to­re di ga­ra è lì per pren­de­re del­le de­ci­sio­ni e non lo ha fat­to, non si è pre­so le sue re­spon­sa­bi­li­tà. Ci vuo­le one­stà, og­gi sia­mo stu­fi di es­se­re trat­ta­ti in una cer­ta ma­nie­ra. Poi il ri­go­re può es­ser­ci o non es­ser­ci, non sto a giu­di­ca­re que­sto, ma chie­do ri­spet­to e chia­rez­za per la mia squa­dra, che in set­ti­ma­na si fa un “maz­zo” co­sì e si sta gio­can­do la sta­gio­ne, que­sti so­no epi­so­di che pos­so­no cam­bia­re le sta­gio­ni e non pos­so ac­cet­tar­lo.

«Non so­no so­li­to al­za­re la vo­ce o re­cla­ma­re ri­go­ri, ma og­gi mi sen­to di far­lo, per­ché pen­so che il Sassuolo non sia tu­te­la­to in que­sto. Non ci sto a per­de­re in que­sto mo­do: io co­me al­le­na­to­re se sba­glio ven­go man­da­to a ca­sa. La mo­vio­la in cam­po? Io da sem­pre so­no con­tra­rio, ma og­gi di­co che for­se sa­reb­be sta­ta uti­le, di si­cu­ro avrem­mo per­so me­no tem­po».

«L’ar­bi­tro non può aspet­ta­re 5-6 mi­nu­ti pri­ma di de­ci­de­re: non si è pre­so le sue re­spon­sa­bi­li­tà» «Non sia­mo tu­te­la­ti So­no con­tra­rio al­la tec­no­lo­gia ma que­sta vol­ta sa­reb­be sta­ta uti­le»

SU SAN­SO­NE - E sul­la vo­ce che cir­co­la che sia sta­to lo stes­so San­so­ne in cam­po a con­fer­ma­re l’as­sen­za del ri­go­re, Di Fran­ce­sco è an­co­ra più de­ci­so. «Non è ve­ro che sia sta­to San­so­ne a di­re all’ar­bi­tro che il ri­go­re non c’era. An­zi, gli ha det­to di es­ser­si sen­ti­to ti­ra­re la ma­glia da Be­na­tia e in con­se­guen­za di es­ser sci­vo­la­to. Re­sta il fat­to che per da­re o non da­re un ri­go­re non pen­so ci si pos­sa met­te­re una gior­na­ta in­te­ra o chie­der­lo al gio­ca­to­re. E’ sta­ta una pan­to­mi­ma: non di­scu­to la de­ci­sio­ne in sé, ma la ge­stio­ne dell’epi­so­dio pro­prio non mi va giù». LA PRE­STA­ZIO­NE - Rab­bia a par­te, Di Fran­ce­sco ci tie­ne a pun­ta­re l’at­ten­zio­ne sul­la pre­sta­zio­ne dei suoi. «In cam­po ab­bia­mo di­mo­stra­to di es­se­re all’al­tez­za. Ab­bia­mo con­ces­so po­chis­si­mo e sia­mo sta­ti pe­ri­co­lo­si in di­ver­se si­tua­zio­ni. Pur­trop­po la ve­ri­tà è che i gol del­la Roma ce li sia­mo fat­ti da so­li e su que­sti, che so­no er­ro­ri in­di­vi­dua­li, do­vre­mo la­vo­ra­re an­co­ra. Ogni er­ro­re noi lo pa­ghia­mo sem­pre a ca­ris­si­mo prez­zo, ma il Sassuolo ha gio­ca­to una gran­de par­ti­ta con­tro una squa­dra che ha il tri­plo dei pun­ti e cre­do che me­ri­tas­se mol­to di più. Pur­trop­po in Ita­lia con­ta sem­pre e so­lo il ri­sul­ta­to, ma io non pos­so non es­ser con­ten­to di que­sta pre­sta­zio­ne, da quan­do so­no tor­na­to, so­lo una vol­ta il gio­co mi ha de­lu­so, nel se­con­do tem­po con la Sampdoria, per il re­sto con­ti­nuia­mo a di­mo­stra­re di es­se­re an­co­ra vi­vi».

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.