Go­mor­ra ar­ri­va la se­rie tv

Corriere dello Sport - - Calcio Serie A -

Trat­ta dall'omo­ni­mo li­bro-de­nun­cia di Ro­ber­to Sa­via­no, di­ret­ta da tre re­gi­sti, ar­ri­va su Sky Atlan­tic la se­rie tv "Go­mor­ra", su un'idea del­lo stes­so scrit­to­re che do­po aver ven­du­to 10 mi­lio­ni di co­pie in tut­to il mon­do vi­ve scor­ta­to. La fic­tion an­drà in on­da in 12 pun­ta­te, dal 6 mag­gio. Nel­la fo­to il ca­st e i re­gi­sti al­la pre­sen­ta­zio­ne: da si­ni­stra Cu­pel­li­ni, d'amo­re, Sol­li­ma, Espo­si­to, Co­men­ci­ni, Cal­zo­ne, Pal­vet­ti, Cer­li­no ne di ac­ca­par­rar­si l’esclu­si­va del­la mas­si­ma com­pe­ti­zio­ne eu­ro­pea per il pros­si­mo trien­nio, di fat­to sot­traen­do­la a Sky. Il fron­te ora si spo­sta sul no­stro cam­pio­na­to, con il grup­po di Mur­do­ch che non in­ten­de più ac­cet­ta­re la net­ta dif­fe­ren­za nel va­lo­re dei di­rit­ti tv de­sti­na­ti al satellite e quel­li al di­gi­ta­le ter­re­stre. L’ac­cor­do in sca­den­za nel 2015 pre­ve­de, in­fat­ti, che Sky (fat­tu­ra­to di 2,9 mi­liar­di di eu­ro) ver­si al­la Le­ga cir­ca 560 mi­lio­ni per tra­smet­te­re tut­te le par­ti­te del­la se­rie A, men­tre Me­dia­set (fat­tu- ra­to di 550 mi­lio­ni) ne pa­ghi più o me­no 280 per le ga­re di 12 club su 20, com­pre­si tut­ti quel­li più im­por­tan­ti e con il più am­pio ba­ci­no di ti­fo­si. MO­DEL­LO PRE­MIER. So­lo i nuo­vi ban­di di ga­ra chia­ri­ran­no i pia­ni del­la Le­ga e di In­front, che pun­ta­no quan­to me­no a man­te­ne­re lo stes­so li­vel­lo di ri­ca­vi del­la se­rie A, ma che nem­me­no trop­po di na­sco­sto si au­gu­ra­no che l’au­men­to di competitività e ri­va­li­tà tra Sky e Me­dia­set si por­ti die­tro pu­re ad un au­men­to dell’in­cas­so com­ples­si­vo. Ciò che te­me Sky, in­ve­ce, è che lo sce­na­rio non cam­bi, man­te­nen­do la stes­sa sud­di­vi­sio­ne tra piat­ta­for­me del­le ga­re e so­prat­tut­to di prez­zo.

A que­ste con­di­zio­ni, pe­rò, a giu­di­zio del net­work sa­tel­li­ta­re, il va­lo­re del­la se­rie A non può es­se­re iden­ti­co a quel­lo di qual­che an­no fa, quan­do tan­ti cam­pio­ni non era­no an­co­ra emi­gra­ti e la competitività del­le gran­di squa­dre a li­vel­lo in­ter­na­zio­na­le era an­co­ra ele­va­ta. In­som­ma, Sky si aspet­ta un de­ci­so cam­bia­men­to nel­le mo­da­li­tà del­la ces­sio­ne dei di­rit­ti tv: nien­te più esclu­si­ve sol­tan­to per piat­ta­for­ma, ma aper­tu­ra an­che a quel­le per ti­po­lo­gia di even­to; ma­ga­ri li­mi­ta­te co­me quel­le che ri­guar­de­reb­be­ro gli an­ti­ci­pi del sa­ba­to o il po­sti­ci­po del­la do­me­ni­ca. In que­sto mo­do ci si av­vi­ci­ne­reb­be al mo­del­lo del­la Pre­mier Lea­gue, i cui di­rit­ti so­no sta­ti ven­du­ti ad una ci­fra più al­ta ri­spet­to all’ul­ti­mo con­trat­to, che ha mi­lio­ni di ti­fo­si da­van­ti al­la tv, ma an­che sta­di sem­pre pie­ni, a dif­fe­ren­za dei no­stri.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.