Me­ro­la: un po­li­ti­co al­la Sa­ni­tà

«Cri­tel­li la­vo­ri per l’uni­tà del par­ti­to». E sul bi­lan­cio co­mu­na­le: «Ta­rif­fe an­co­ra fer­me» Il sin­da­co: «Ag­giun­ge­rò del­le de­le­ghe nel­la giun­ta». «Il Pd? De­ve sta­re con Mdp»

Corriere di Bologna - - Da Prima Pagina -

Più guar­do al­la sa­ni­tà e più pen­so che ci sia bi­so­gno di po­li­ti­ca. Nei pros­si­mi gior­ni no­mi­ne­rò il nuo­vo as­ses­so­re: sa­rà un po­li­ti­co che ha an­che com­pe­ten­ze tec­ni­che e ne ap­pro­fit­te­rò per rior­ga­niz­za­re al­cu­ne de­le­ghe, per ca­li­bra­re me­glio al­cu­ne com­pe­ten­ze». Il sin­da­co Me­ro­la con­fer­ma che, «ora che il con­gres­so Pd è fi­ni­to» la scel­ta del pros­si­mo as­ses­so­re sa­rà pre­sa in eco­no­mia.

Il sin­da­co, nell’in­ter­vi­sta al Cor­rie­re di Bo­lo­gna par­la di tut­ti i te­mi di at­tua­li­tà am­mi­ni­stra­ti­va e sul­la po­li­ti­ca na­zio­na­le man­da un ul­ti­mo av­vi­so a Pd e Mdp: «Bi­so­gna fi­nir­la con le sce­men­ze e bi­so­gna al­lear­si in no­me del po­po­lo, al­tri­men­ti vin­ce il cen­tro­de­stra».

Ha de­ci­so quan­do e con chi so­sti­tui­re l’as­ses­so­re al­la Sa­ni­tà e al Wel­fa­re, Lu­ca Riz­zo Ner­vo che si è di­mes­so dal­la giun­ta per cor­re­re al con­gres­so del Pd?

«Per prima co­sa — spie­ga il sin­da­co di Bo­lo­gna, Vir­gi­nio Me­ro­la — de­vo di­re che ho ap­prez­za­to mol­to che tut­ti quel­li che so­no in­ter­ve­nu­ti all’as­sem­blea pro­vin­cia­le del Pd ab­bia­no ri­ba­di­to che la giun­ta è una scel­ta au­to­no­ma del sin­da­co». E dun­que? «Più guar­do al­la sa­ni­tà e più pen­so che ci sia bi­so­gno di po­li­ti­ca. Nei pros­si­mi gior­ni no­mi- ne­rò il nuo­vo as­ses­so­re al­la Sa­ni­tà: sa­rà un po­li­ti­co che ha an­che com­pe­ten­ze tec­ni­che e ne ap­pro­fit­te­rò per rior­ga­niz­za­re al­cu­ne de­le­ghe, per ca­li­bra­re me­glio al­cu­ne com­pe­ten­ze». Sa­rà un ve­ro e pro­prio rim­pa­sto? «No, sem­pli­ce­men­te ag­giun­ge­rò del­le de­le­ghe: do­po la nuo­va leg­ge, ad esem­pio, in­tro­dur­rò una de­le­ga al ter­zo set­to­re e fa­rò al­tri cam­bia­men­ti. Ho un ot­ti­ma squa­dra, le per­so­ne non cam­bia­no».

Ora an­che il neo­se­gre­ta­rio del Pd, Fran­ce­sco Cri­tel­li de­ve la­vo­ra­re al­la sua nuo­va squa­dra: pen­sa che chi ha per­so deb­ba fa­re la mi­no­ran­za o che il se­gre­ta­rio deb­ba al­lar­ga­re la se­gre­te­ria an­che agli uo­mi­ni di Lu­ca Riz­zo Ner­vo?

«De­ve de­ci­de­re lui co­sa è me­glio fa­re, ora il con­gres­so è fi­ni­to e bi­so­gna la­vo­ra­re per l’uni­tà del Pd».

A li­vel­lo po­li­ti­co lei si è spe­so mol­to per ri­co­strui­re l’uni­tà del cen­tro­si­ni­stra e ha so­ste­nu­to l’azio­ne dell’ex sin­da­co di Mi­la­no Giu­lia­no Pi­sa­pia ma i ri­sul­ta­ti del suo ten­ta­ti­vo non so­no per ora in­co­rag­gian­ti. Ci cre­de an­co­ra che Pd e Mdp pos­sa­no sta­re dal­la stes­sa par­te?

Un’im­ma­gi­ne del­la pe­do­na­liz­za­zio­ne du­ran­te il wee­kend

I due sfi­dan­ti all’ul­ti­mo con­gres­so pd: Riz­zo Ner­vo e Cri­tel­li

Il nuo­vo par­co del ci­bo apri­rà i bat­ten­ti il pros­si­mo 15 novembre

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.