Co­sì la cro­na­ca si fa ar­te

Corriere di Bologna - - CULTURA & SPETTACOLI - di Roy Me­na­ri­ni © RIPRODUZIONE RISERVATA

La sto­ria la co­no­scia­mo tut­ti. O no? At­te­nen­do­si ai fat­ti og­get­ti­vi e la­scian­do fuo­ri cam­po ciò che è am­pia­men­te in­tui­bi­le ma an­co­ra ma­te­ria di lun­ghi pas­sag­gi pro­ces­sua­li, il re­gi­sta Ales­sio Cre­mo­ni­ni e i rea­liz­za­to­ri del film of­fro­no una nar­ra­zio­ne ric­ca e in­for­ma­ta di quan­to ac­ca­du­to a Ste­fa­no Cuc­chi. Del­la gra­vi­tà del­la vi­cen­da e dell’im­por­tan­za di que­sto pas­sag­gio oscu­ro del­la de­mo­cra­zia ita­lia­na si è mol­to par­la­to, e non è que­sta la ru­bri­ca per ri­ba­di­re con­cet­ti con­di­vi­si. Al cri­ti­co, in­ve­ce, il com­pi­to di com­pren­de­re se si trat­ta an­che di un buon film. Non per­ché chi giu­di­ca una pel­li­co­la di que­sta de­li­ca­tez­za pos­sa fare a me­no di estra­niar­si dal con­te­nu­to, di­cia­mo co­sì, po­li­ti­co (sa­reb­be scioc­co e so­prat­tut­to im­pro­prio), ma per­ché di ope­re trat­te dal­la cro­na­ca e ispi­ra­te dal­le mi­glio­ri in­ten­zio­ni ne abbiamo vi­ste fal­li­re tan­te. Lo­de quin­di a Cre­mo­ni­ni e agli at­to­ri (na­tu­ral­men­te Ales­san­dro Bor­ghi, che si con­fer­ma in­ter­pre­te mol­to fi­ne) per aver sa­pu­to fare del­le scel­te nar­ra­ti­ve net­te: il rac­con­to ri­guar­da esclu­si­va­men­te i gior­ni tra l’ar­re­sto di Cuc­chi e la sua mor­te; i per­so­nag­gi in sce­na so­no po­chis­si­mi; la pre­ci­sio­ne dei luo­ghi e la cu­ra dei det­ta­gli ap­pa­io­no evi­den­ti; il pe­da­go­gi­smo ti­pi­co del ci­ne­ma ita­lia­no di de­nun­cia ri­dot­to al mi­ni­mo. Quan­to al­la sner­van­te di­scus­sio­ne sul fat­to che il film sia con­tem­po­ra­nea­men­te su Net­flix, non se ne ve­de l’uti­li­tà. Il pub­bli­co sta ac­cor­ren­do in sa­la, an­che pa­gan­do un bi­gliet­to che per 90 mi­nu­ti gli co­sta cir­ca un me­se di ab­bo­na­men­to al­la piat­ta­for­ma. Se­gno che la sa­la vie­ne va­lu­ta­ta da­gli ap­pas­sio­na­ti un’espe­rien­za di­ver­sa e più au­ten­ti­ca. E bi­so­gne­rà dun­que ra­gio­na­re su nuo­ve for­me di di­stri­bu­zio­ne, ca­so per ca­so. A pat­to di ave­re buo­ni film co­me que­sto.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.