Ru­bi­na­to: «Pd on­di­va­go e Bres­sa tac­cia»

Corriere di Verona - - REGIONE ATTUALITÀ -

«Il Par­ti­to de­mo­cra­ti­co in Ve­ne­to ha per­so l’en­ne­si­ma oc­ca­sio­ne. La li­nea on­di­va­ga e tie­pi­da sull’au­to­no­mia ri­schia di es­se­re un pe­san­te far­del­lo per chi tra qual­che me­se chie­de­rà il vo­to per il rin­no­vo del parlamento. I ve­ne­ti non di­men­ti­che­ran­no». Pre­sen­tan­do il suo li­bro La spal­la­ta al­la Ca­me­ra, l’ono­re­vo­le Si­mo­net­ta Ru­bi­na­to si è sca­glia­ta con­tro il suo par­ti­to, il Pd. E con­tro il sot­to­se­gre­ta­rio agli Af­fa­ri re­gio­na­li Gian­clau­dio Bres­sa: «Lui che co­me il Co­mu­ne di La­mon ha de­ci­so di pas­sa­re dal Ve­ne­to a Tren­to, so­lo che lui, a dif­fe­ren­za di La­mon, c’è riu­sci­to - ha det­to - Il suo ruo­lo isti­tu­zio­na­le do­ve­va spin­ger­lo ad es­se­re più pru­den­te. For­se pen­sa di es­se­re De Ga­spe­ri ma non lo è. Ha per­so un’oc­ca­sio­ne per ta­ce­re». Se Ru­bi­na­to è una re­fe­ren­da­ria con­vin­ta, il con­si­glie­re re­gio­na­le Pd Gra­zia­no Az­za­lin è un asten­sio­ni­sta ap­pas­sio­na­to e il suo ber­sa­glio è Za­ia e la let­te­ra scrit­ta ai sin­da­ci per chie­de­re lo­ro di in­for­ma­re del vo­to i lo­ro cit­ta­di­ni. «L’ap­pel­lo di Za­ia ai sin­da­ci su car­ta in­te­sta­ta del­la Re­gio­ne è ver­go­gno­so, ri­cat­ta­to­rio, un in­vi­to a vio­la­re la leg­ge - ha de­nun­cia­to - Con­ti­nua a gio­ca­re spor­co». (mo.zi.)

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.