Fur­ti in uf­fi­cio, sol­di spa­ri­ti dal­la bor­sa in­da­ga sul­la col­le­ga e la fa ar­re­sta­re

Non riu­sci­va a in­ca­strar­la con i vi­deo e ha fo­to­co­pia­to le ban­co­no­te

Corriere di Verona - - CRONACA VERONA -

(e. p.) Ai ca­ra­bi­nie­ri ha rac­con­ta­to che, se­con­do i suoi cal­co­li, ne­gli ul­ti­mi me­si le avreb­be ru­ba­to una ci­fra vi­ci­na ai tre­mi­la eu­ro dal por­ta­fo­gli. Ban­co­no­te da cin­quan­ta eu­ro al col­po che la col­le­ga le sot­trae­va ap­pro­fit­tan­do dei suoi at­ti­mi di di­stra­zio­ne. Preoc­cu­pa­ta, ave­va per­si­no con­vin­to la ti­to­la­re a in­stal­la­re del­le vi­deo­ca­me­re all’in­ter­no dell’agen­zia im­mo­bi­lia­re in cui la­vo­ra da an­ni. Ma al­la fi­ne, non riu­scen­do mai a co­glie­re sul fat­to la com­pa­gna di scri­va­nia, ha or­ga­niz­za­to una ve­ra e pro­pria trap­po­la, fa­cen­do ar­re­sta­re A.B., ve­ro­ne­se di 49 an­ni. Lu­ne­dì mat­ti­na la vit­ti­ma si è pre­sen­ta­ta al la­vo­ro con il pro­ver­bia­le «as­so nel­la ma­ni­ca». Po­co pri­ma in­fat­ti ave­va fo­to­co­pia­to le sei ban­co­no­te da 50 eu­ro che ave­va poi si­ste­ma­to nel por­ta­fo­glio la­scia­to nel­la bor­sa. Ver­so le 9 è usci­ta per fu­ma­re una si­ga­ret­ta e ha no­ta­to che la col­le­ga si al­za­va dal­la sua scri­va­nia. Cer­ta del fat­to che la so­spet­ta­ta aves­se in­fi­la­to le ma­ni nel­la sua bor­sa, la vit­ti­ma si è pre­ci­pi­ta­ta a con­trol­la­re il por­ta­fo­glio e ha sco­per­to che i suoi ti­mo­ri era­no fon­da­ti: man­ca­va­no 50 eu­ro. Co­sì ha chia­ma­to su­bi­to i ca­ra­bi­nie­ri di Pa­ro­na che, ar­ri­va­ti sul po­sto, han­no pro­va­to a sen­ti­re la so­spet­ta­ta. Lei ha con­ti­nua­to a ne­ga­re ma, do­po qual­che mi­nu­to, nel­la ta­sca del­la sua giac­ca è sta­ta ri­tro­va­ta la ban­co­no­ta da 50 eu­ro sot­trat­ta po­co pri­ma. I nu­me­ri di se­rie coin­ci­de­va­no con quel­li fo­to­co­pia­ti e per la don­na è scat­ta­to l’ar­re­sto. A met­ter­la nei guai, an­che i fil­ma­ti che l’avreb­be­ro ri­pre­sa con le ma­ni nel­la bor­sa del­la col­le­ga an­che nei gior­ni scor­si. In­tan­to ie­ri, as­si­sti­ta dall’av­vo­ca­to Be­ghi­ni, l’ar­re­sta­ta è com­par­sa da­van­ti al giu­di­ce per la di­ret­tis­si­ma. Nel cor­so dell’udien­za ha chie­sto scu­sa, di­chia­ran­do di es­se­re pron­ta a ri­sar­ci­re la col­le­ga. In at­te­sa del pro­ces­so, fis­sa­to a feb­bra­io, è sta­ta ri­mes­sa in li­ber­tà. Ma non è tor­na­ta al la­vo­ro: sa­rà li­cen­zia­ta.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.