LA STES­SA STO­RIA, AN­CHE UN PO’ PEG­GIO

Corriere Fiorentino - - Da Prima Pagina - Di Sandro Pic­chi

a stes­sa sto­ria: la Fiorentina pas­sa in van­tag­gio e vie­ne rag­giun­ta. Per la quar­ta vol­ta di fi­la. La stes­sa sto­ria, ma un po’ peg­gio del so­li­to per­ché il gol del Frosinone ar­ri­va ne­gli ul­ti­mi mi­nu­ti con l’uni­co, o qua­si, ti­ro in por­ta del­la squa­dra di Lon­go.

Non be­ne nean­che in que­sto an­ti­ci­po, la Fiorentina che non ha sa­pu­to ge­sti­re il gol del van­tag­gio di Be­nas­si, o me­glio non ha sa­pu­to e in par­te non ha avu­to la lucidità per se­gna­re il gol del rad­dop­pio ac­con­ten­tan­do­si di ral­len­ta­re il gio­co e non ap­pro­fit­tan­do del­le pos­si­bi­li­tà che ha avu­to nei ra­ri con­tro­pie­de che ha or­ga­niz­za­to nel­la ri­pre­sa. C’è sta­ta una man­can­za di de­ter­mi­na­zio­ne da par­te dei vio­la in que­sta tra­sfer­ta con­tro un av­ver­sa­rio che ha pre­so fi­du­cia e che in­fi­ne ha tro­va­to con una bot­ta da lon­ta­no di Pinamonti, lo stes­so gio­ca­to­re che ave­va punito la Fiorentina nel­la fi­na­le del­lo scu­det­to Pri­ma­ve­ra con l’Inter. I pro­ble­mi so­no sem­pre gli stes­si, al di là di Pinamonti e del suo gol. In at­tac­co Si­meo­ne, mol­to ir­ri­ta­to ( for­se con se stes­so) al mo­men­to del­la so­sti­tu­zio­ne non tro­va né il gol né i mo­vi­men­ti giu­sti per pro­cu­rar­si le oc­ca­sio­ni. Il tri­den­te fun­zio­na po­co, il cen­tro­cam­po ha buo­ne qua­li­tà fi­no a quan­do non ca­la e la­scia il gio­co agli avversari sen­za riu­sci­re a or­ga­niz­za­re una buo­na co­per­tu­ra. Die­tro si no­ta un pe­rio­do non po­si­ti­vo di Mi­len­ko­vic, ma nel ca­so di que­sta par­ti­ta è tut­ta la squa­dra che non rie­sce ad ap­pro­fit­ta­re del­la scar­sa con­si­sten­za dell’av­ver­sa­rio che po­te­va es­se­re col­pi­to con il gol del rad­dop­pio e che, co­mun­que, una squa­dra più de­ter­mi­na­ta avreb­be do­vu­to fron­teg­gia­re me­glio. Il gol del Frosinone è ve­nu­to da lon­ta­no e con un ti­ro-jol­ly, ma il cal­cio è an­che que­sto. Nean­che i cam­bi di Pio­li, seb­be­ne Pja­ca e Si­meo­ne aves­se­ro com­bi­na­to po­co, han­no mi­glio­ra­to la si­tua­zio­ne e dun­que la Fiorentina ri­ma­ne nel­la sua con­di­zio­ne di squa­dra che non cre­sce e che viag­gia al­la scon­so­lan­te me­dia del pu­ni­ti­ci­no. Un brut­to se­gna­le far­si rag­giun­ge­re sem­pre.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.