AIUTALO A ES­SE­RE UN PART­NER MI­GLIO­RE

Cosmopolitan (Italy) - - Youniverse -

QUAN­DO SA­RAI IN COP­PIA (URRÀ!), FAI IN MO­DO CHE AN­CHE LUI AF­FI­NI I SUOI “TA­LEN­TI RE­LA­ZIO­NA­LI” CHIE­DI UN RE­PLAY Se una di­scus­sio­ne è sta­ta un po’ trop­po ani­ma­ta, ri­pren­di il di­scor­so in un al­tro mo­men­to, con­si­glia lo psi­co­lo­go Ro­bert Ep­stein. E quan­do lo fa­rai, cer­ca di man­te­ne­re la cal­ma e for­mu­la me­glio il tuo pun­to di vi­sta (“Ci re­sto ma­le quan­do mi prendi in gi­ro per­ché guar­do X Fac­tor... For­se po­tre­sti in­ve­ce pro­por­re di guar­da­re qual­cos’al­tro in­sie­me”). Poi in­co­rag­gia­lo a fa­re lo stes­so.

ANTICIPALO In­ve­ce di aspet­ta­re che lui di­men­ti­chi qual­co­sa a cui tie­ni, sii chia­ra fin dall’ini­zio, sug­ge­ri­sce Ep­stein. Per esem­pio, di­gli: “Una del­le peg­gio­ri li­ti­ga­te che ho fat­to con il mio ex è sta­ta per­ché si era scor­da­to del mio com­plean­no. Non vor­rei che suc­ce­des­se sta­vol­ta, per­ciò ec­co la da­ta”.

IDEN­TI­FI­CA LE SUE PAU­RE Per quan­to tu non pos­sa ob­bli­gar­lo a im­pe­gnar­si con te, puoi in­di­vi­dua­re gli even­tua­li osta­co­li sul suo per­cor­so e aiu­tar­lo a ri­muo­ver­li. «Quan­do av­ver­ti la sua ten­den­za a dar­si al­la fu­ga, di­gli : “Sto no­tan­do que­sta co­sa in te…”», di­ce la psi­co­lo­ga Jill P. We­ber. Se lui co­min­cia a par­la­re dei suoi ti­mo­ri, è un ot­ti­mo se­gno: in­di­ca la sua vo­lon­tà di su­pe­rar­li.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.