3

Cosmopolitan (Italy) - - Editoriale -

«DI RE­CEN­TE HO SCO­PER­TO CHE PAR­LO NEL SONNO. LA MIA AMI­CA MI HA DET­TO CHE SPES­SO BOFONCHIO CO­SE ASSURDE, CO­ME “MAM­MA MIA, CHE PIZZA ENOR­ME” O “NON FATEMI MANGIARE AL­TRI BROCCOLI”. ORA HO SEM­PRE IL TER­RO­RE CHE IL MIO RA­GAZ­ZO O LA MIA COINQUILINA MI SENTANO DI­RE QUAL­CO­SA DI ORRIBILE». Ka­te­lyn

«Stavo con un ra­gaz­zo e la sua ex lo chia­ma­va in con­ti­nua­zio­ne. Lui as­si­cu­ra­va che tra lo­ro era tut­to fi­ni­to. Un gior­no so­no an­da­ta a pran­zo con una pier­re che ha por­ta­to una col­le­ga. Par­lan­do di fi­dan­za­ti, ab­bia­mo sco­per­to che sia il mio che il suo fa­ce­va­no i dj, gio­ca­va­no tut­ti e due a scac­chi, era­no na­ti a Trie­ste... in­som­ma, lei era la pre­sun­ta ex del mio boy­friend! Non si era­no mai la­scia­ti». Lia

«Tor­nan­do a ca­sa dal la­vo­ro, mi si è av­vi­ci­na­to un ra­gaz­zo e mi ha det­to che ave­vo dei bei pie­di. L’ho pre­so co­me un com­pli­men­to in­no­cen­te. Poi ha ag­giun­to che ave­va un blog e che gli sa­reb­be pia­ciu­to far­mi una fo­to al vo­lo. Im­ma­gi­na­vo si trat­tas­se di un fa­shion in­fluen­cer, co­sì ho ac­con­sen­ti­to. Mi ha chie­sto di se­der­mi e in­cro­cia­re le gam­be. Poi ho sco­per­to che la­vo­ra­va per un si­to per fe­ti­ci­sti dei pie­di!». Ca­te­ri­na

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.