Nein, Un ma­ni­fe­sto

Costozero - - Sommario - A cu­ra di R. Ve­ne­ran­do

“Non vo­ler di­re nien­te è più dif­fi­ci­le di quan­to sem­bri”. È rias­sun­to in que­sto tweet tut­ta la fi­lo­so­fia bre­ve e bru­cian­te che ani­ma Nein, Un Ma­ni­fe­sto, li­bro, ri­vi­sta im­ma­gi­na­ria, scrit­ta da Eric Ja­ro­sin­ski - un «in­tel­let­tua­le fal­li­to» come lui stes­so si de­fi­ni­sce - tra­sfor­ma­to­si con gau­dio in «afo­ri­sta su in­ter­net». Do­po aver crea­to nel 2012 l'ac­count @Nei­nQuar­ter­ly per di­strar­si da un li­bro da scri­ve­re che più non lo en­tu­sia­sma­va ha de­ci­so, smart­pho­ne al­la ma­no, di dar­si a Twit­ter dove, dan­do la cac­cia ai fan­ta­smi di Marx, di Freud e di tut­ti i mae­stri del pen­sie­ro che a lun­go so­no sta­ti la sua pro­fes­sio­ne e la sua co­scien­za, sfor­na le sue cau­sti­che pil­lo­le di sag­gez­za sul quo­ti­dia­no, og­gi se­gui­te da cen­to­mi­la fol­lo­wer. Il suo la­vo­ro è sta­to ri­pre­so da blog­ger e te­sta­te di tut­to il mon­do, dal «New Yor­ker» al­la «Frank­fur­ter All­ge­mei­ne Zei­tung», e si è gua­da­gna­to una stri­scia su set­ti­ma­na­li del ca­li­bro di «Die Zeit» per aver avu­to il severo e strin­ga­to co­rag­gio di di­re all'edi­to­re che “i pez­zi del suo gior­na­le era­no ve­ra­men­te trop­po lun­ghi”.

pp. 144, 1° ed. 2015 Mar­si­lio Edi­to­ri

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.