IL CHIC­CO CHE PUN­GE

Dove - - Il Cibo È Cultura -

Il pa­stin si man­gia nel­le sa­gre all’in­ter­no di un pa­ni­no, co­me un ham­bur­ger, ma l’ab­bi­na­ta perfetta è con la po­len­ta, qui pre­pa­ra­ta con la fa­ri­na di mais spon­cio, chia­ma­to co­sì per la for­ma ap­pun­ti­ta del chic­co, che spon­cia, ov­ve­ro pun­ge, in dia­let­to lo­ca­le. La sua col­ti­va­zio­ne è tu­te­la­ta da un con­sor­zio. La fa­ri­na si può ac­qui­sta­re an­che nel­la bottega di Se­gat. Il ma­cel­la­io non man­ca mai di ri­cor­da­re, ai clien­ti, che de­vo­no es­se­re pron­ti a gi­rar­la per 40 mi­nu­ti con un cuc­chia­io di le­gno sem­pre nel­lo stes­so ver­so, mi­sce­lan­do lo stra­to più pro­fon­do con quel­lo più

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.