FRANCO ZANELLATO

ELLE (Italy) - - Elle Confidential - 3 DO­MAN­DE A... (www.zanellato.com).

Lo ascol­ti rac­con­ta­re la sto­ria del­le sue bor­se, e ri­ma­ni col­pi­ta dal suo en­tu­sia­smo. Gli oc­chi, poi, gli si il­lu­mi­na­no quan­do apre l’ar­chi­vio, un ca­veau da gio­iel­le­ria do­ve so­no cu­sto­di­ti i “te­so­ri” del­la Zanellato: i mo­del­li più esclu­si­vi di bor­se a partire dal pro­to­ti­po del­la Po­sti­na®, una spe­cie di “Nu­me­ro 1” di Pa­pe­ron de’ Pa­pe­ro­ni che si­cu­ra­men­te gli ha por­ta­to for­tu­na. L’ul­ti­ma no­vi­tà del­la Mai­son è la si­ner­gia con il Cen­tro di For­ma­zio­ne per le Ar­ti di Chiam­po: gli stu­den­ti fan­no uno sta­ge in azien­da, e i Mae­stri Zanellato si tra­sfor­ma­no in pro­fes­so­ri nel­le clas­si.

Co­me è na­ta l’idea dell’ate­lier?

«Gli ar­ti­gia­ni non esi­sto­no più, so­no po­chi i ra­gaz­zi che vo­glio­no fa­re que­sto me­stie­re. Il no­stro obiet­ti­vo è for­ma­re dei gio­va­ni che poi, se lo vor­ran­no, po­tran­no ve­ni­re a la­vo­ra­re da noi».

Che qua­li­tà cer­ca­te?

«La ma­nua­li­tà, che de­ve es­se­re le­ga­ta al­la te­sta: bi­so­gna sa­per pen­sa­re al “do­po”. Il mio mot­to? “Una co­sa fat­ta bene non vuol di­re che non si pos­sa fa­re me­glio».

Co­me crea le nuo­ve bor­se?

«Pri­ma cer­co una sto­ria, poi svi­lup­po il mo­del­lo; fac­cio il con­tra­rio di quel­lo che fan­no gli al­tri. Stu­dio i ge­sti, i mo­vi­men­ti, e per que­sto ado­ro Isa­do­ra Dun­can, la gran­de bal­le­ri­na: le sue mo­ven­ze e la sua si­nuo­si­tà mi han­no fat­to so­gna­re»

A de­stra, Franco Zanellato e il nuo­vo ate­lier con i ra­gaz­zi all’ope­ra. Un nuo­vo mo­del­lo di Ni­na, bor­sa ico­ni­ca di Zanellato.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.