PER­CHÉ QUAN­DO SI È TRISTI SI PIANGE?

Focus Junior - - DOMANDE & RISPOSTE -

Le co­sid­det­te “la­cri­me emo­zio­na­li”, cioè quel­le pro­dot­te in ri­spo­sta a un’emo­zio­ne co­me la tri­stez­za, ser­vo­no a se­gna­la­re a chi ci sta più vi­ci­no che non stia­mo be­ne e ab­bia­mo bi­so­gno di aiu­to. Al­cu­ne ri­cer­che, inol­tre, han­no vi­sto che que­sto ti­po di la­cri­me, a dif­fe­ren­za di quel­le pro­vo­ca­te da qual­co­sa di ir­ri­tan­te per gli oc­chi co­me la ci­pol­la, han­no un’al­ta con­cen­tra­zio­ne di or­mo­ni le­ga­ti al­lo stress. Pian­ge­re, quin­di, con­sen­ti­reb­be di ri­dur­re i li­vel­li di stress nell’or­ga­ni­smo, il che spie­ghe­reb­be an­che per­ché ci sem­bri li­be­ra­to­rio.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.