Trovate l’uscita

Nei se­co­li i labirinti han­no avu­to di­ver­si si­gni­fi­ca­ti. Sco­pri­te­li e poi giocate a uscire da quel­li nel­le fo­to

Focus Junior - - DOSSIER - Te­sti di Clau­dia Fa­chi­net­ti

Il Mi­no­tau­ro era un mo­stro per me­tà to­ro e per me­tà uo­mo: dal­la leg­gen­da di que­sta crea­tu­ra mi­to­lo­gi­ca dell’an­ti­ca Gre­cia è nato il mi­to del la­bi­rin­to. Il ter­ri­bi­le Mi­no­tau­ro, in­fat­ti, si ci­ba­va di car­ne umana e, per que­sto, era sta­to im­pri­gio­na­to in un in­tri­ca­to gro­vi­glio di pie­tre fat­to co­strui­to da De­da­lo, l’ar­ti­sta di cor­te di Mi­nos­se, re dell’iso­la di Cre­ta.

Mi­nos­se esi­ge­va che la cit­tà di Ate­ne, ogni an­no, in­vias­se dei fan­ciul­li da sa­cri­fi­ca­re dan­do­li in pa­sto al Mi­no­tau­ro. Te­seo, re di Ate­ne, de­ci­se di met­te­re fi­ne a que­sta mo­struo­si­tà. Uc­ci­se il Mi­no­tau­ro e, per uscire dal la­bi­rin­to, se­guì a ri­tro­so il fi­lo ros­so da­to­gli da

Arian­na (fi­glia di Mi­nos­se e sua ama­ta), che ave­va sro­to­la­to lun­go il per­cor­so, per non per­der­si.

Da al­lo­ra, il mi­to del la­bi­rin­to si è evo­lu­to man­te­nen­do sem­pre, pe­rò, un alo­ne di mistero e, tal­vol­ta, di pau­ra. Nel la­bi­rin­to, in­fat­ti, l’im­pre­vi­sto è sem­pre in ag­gua­to e l’in­cer­tez­za ri­tor­na a ogni bi­vio. Non a ca­so, al ci­ne­ma, le sce­ne nei labirinti ci la­scia­no sem­pre col fia­to so­spe­so. Pen­sa­te a Har­ry Pot­ter e il ca­li­ce di fuo­co, op­pu­re al clas­si­co Ali­ce nel pae­se

delle me­ra­vi­glie della Di­sney, dove l’eroi­na si per­de tra le sie­pi gi­gan­ti della fo­re­sta di Tul­gey. Op­pu­re, an­co­ra, al re­cen­te Ma­ze Run­ner,

il la­bi­rin­to e per­fi­no a La­by­rin­th, dove tut­to è pos­si­bi­le, in cui Da­vid Bo­wie in­ter­pre­ta Ja­re­th, il re dei Go­blin, in mez­zo a sie­pi mo­bi­li e pren­si­li che ren­do­no la sto­ria mol­to in­quie­tan­te.

Nei se­co­li il la­bi­rin­to ha avu­to tan­tis­si­mi si­gni­fi­ca­ti, a vol­te con­tra­stan­ti ma, per for­tu­na, non so­lo ne­ga­ti­vi. In­fat­ti, se per i Ro­ma­ni era sim­bo­lo della mor­te, nel Me­dioe­vo il la­bi­rin­to rap­pre­sen­ta­va un cam­mi­no spi­ri­tua­le ver­so Dio, di pu­ri­fi­ca­zio­ne dai pro­pri pec­ca-

ti. Bi­so­gna pe­rò aspet­ta­re il Ri­na­sci­men­to (dal­la me­tà del XIV se­co­lo fi­no a cir­ca il XVI), per ve­de­re l’ar­te del la­bi­rin­to rag­giun­ge­re il suo mas­si­mo splen­do­re.

In Fran­cia e nel no­stro Pae­se, i co­sid­det­ti “giar­di­ni all’ita­lia­na” pro­po­ne­va­no labirinti di pian­te sem­pre­ver­di: un ten­ta­ti­vo dell’uo­mo di fer­ma­re il tem­po! Luo­ghi in­can­ta­ti, in­som­ma, an­co­ra og­gi ric­chi di fa­sci­no, co­me il la­bi­rin­to dell’amo­re di Vil­la Pi­sa­ni a Stra (vi­ci­no a Ve­ne­zia), i labirinti fran­ce­si della Nor­man­dia e di ca­stel­li della Loi­ra co­me Vil­lan­dry e Che­non­ceau, op­pu­re i per­cor­si di Hamp­ton Court o del Glen­dur­gan Gar­den, in Gran Bre­ta­gna.

I mo­der­ni labirinti sono spes­so mol­to me­no ro­man­ti­ci di un tem­po, tra­sfor­ma­ti in gran­di at­tra­zio­ni da lu­na park. Ma non sem­pre: il de­da­lo della Ma­so­ne a Fon­ta­nel­la­to (Par­ma), per esem­pio, è fat­to tut­to in bam­bù, men­tre l’in­cre­di­bi­le Gar­den Ma­ze Pi­neap­ple Wa­hia­wa, al­le iso­le Ha­waii, è un pro­fu­ma­tis­si­mo gro­vi­glio di pian­te tro­pi­ca­li che si sno­da­no per qua­si cin­que chi­lo­me­tri! Sono pa­ra­di­si bo­ta­ni­ci in cui è bel­lo per­der­si, an­che se non si ha con sé il fi­lo ros­so di Te­seo per ri­tro­va­re l’uscita. Tan­to lì den­tro... il Mi­no­tau­ro, non c’è!

 AL­TRI DUE

GIO­CHI. Il la­bi­rin­to di sie­pi di Kiev (Ucrai­na): par­ti­te dal­la te­sta della for­ma umana al centro e ar­ri­va­te all’uscita, in­di­ca­ta dal­la frec­cia ros­sa, se­guen­do il sen­tie­ro gri­gio. Nel­la fo­to a si­ni­stra c’è il la­bi­rin­to di mais della Hat­field Hou­se (Hert­ford­shi­re, Gran Bre­ta­gna). Dal centro se­gui­te i sen­tie­ri scu­ri per rag­giun­ge­re l’uscita.

GEOMETRIA VERDE.  La Fran­cia è ric­ca di labirinti. Que­sto, fat­to di sie­pi, si trova nel­la re­gio­ne della Nor­man­dia. LA REGOLA PER USCIRE DA UN LA­BI­RIN­TO? TE LA DI­CE fo­cu­sju­nior.it

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.