AR­TE OL­TRE LE MODE E LE TEN­DEN­ZE

Emo­zio­ne e se­du­zio­ne nel­le ope­re dei gran­di mae­stri

FORTE Magazine - - ARTE -

C'è un'ar­te che re­si­ste nel tem­po. So­no le ope­re dei gran­di mae­stri. Ope­re che han­no su­pe­ra­to mode e ten­den­ze fu­ga­ci si­no a di­ven­ta­re au­ten­ti­ci ca­po­la­vo­ri sen­za età. Ope­re che con­ti­nua­no a co­mu­ni­ca­re, rac­con­ta­re, emo­zio­na­re. Ope­re di ri­co­no­sciu­ta bel­lez­za, con quel tan­to di mi­ste­ro e di no­to, di uto­pia e di rea­li­smo, di pas­sa­to e di pre­sen­te, che le ren­de in­de­scri­vi­bil­men­te se­du­cen­ti. Tor­na­buo­ni Ar­te da set­te an­ni è una ve­tri­na crea­ti­va di grande qua­li­tà a For­te dei Mar­mi. La gal­le­ria, con se­di an­che a Fi­ren­ze, Por­to­fi­no e Mi­la­no, van­ta una col­le­zio­ne con- si­de­re­vo­le che com­pren­de i più gran­di ar­ti­sti del pa­no­ra­ma na­zio­na­le e in­ter­na­zio­na­le, ra­ri­tà e pez­zi di par­ti­co­la­re pre­gio, frut­to di un'at­ten­ta ri­cer­ca e se­le­zio­ne. Co­me non re­sta­re ra­pi­ti dal­la sug­ge­stio­ne di lu­ce e co­lo­re di “Col­li­ne fio­ren­ti­ne” di Ot­to­ne Ro­sai, un olio su car­to­ne del 1932 già espo­sto al­la Bien­na­le di Ve­ne­zia nel ‘34 o dal­la Gre­cia cre­pu­sco­la­re di Gior­gio De Chi­ri­co in “Ze­bra e ca­val­lo sul­la spiag­gia” del 1929, dal­la raf­fi­na­ta ele­gan­za di Filippo De Pi­sis in “Ve­ne­zia Piaz­zet­ta San Marco” del 1947 o dal­la forza pit­to­ri­ca dell'ope­ra “La fa­mil­le”, un olio su te­la del 1930 di Alberto Sa­vi­nio. Ope­re im­por­tan­ti, si­gni­fi­ca­ti­ve, ca­pa­ci di toc­ca­re le cor­de più pro­fon­de dell'ani­ma co­me le se­du­cen­ti sim­me­trie di Emi­lio Sca­na­vi­no nell'ope­ra “I no­stri fio­ri” del 1973 o la sin­te­si di mi­ni­ma­li­smo ge­stua­le di “Con­cet­to spa­zia­le” del 1953 di Lu­cio Fon­ta­na, ar­ti­sta da sempre in per­ma­nen­za nel­la sto­ria del­la gal­le­ria; o co­me gli in­tar­si di co­lo­re di Ma­ri­no Ma­ri­ni nel­la goua­che su car­ta dal ti­to­lo “Ca­val­lo” del 1952; o co­me la ra­ris­si­ma mappa di Ali­ghie­ro Boet­ti, uno dei cin­que esem­pla­ri esi­sten­ti al mon­do sen­za bor­do. Non man­ca al­tre­sì un'am­pia visione sui mas­si­mi scul­to­ri ita­lia­ni, fra i qua­li Ar­nal­do Po­mo­do­ro e Ma­rio Ce­ro­li con le lo­ro ope­re e i gran­di mae­stri in­ter­na­zio­na­li fra cui Bo­te­ro, Spoer­ri, Fran­cis. Tor­na­buo­ni Ar­te, cer­ta­men­te, svol­ge un ruo­lo di pri­mo pia­no nel­la di­vul­ga­zio­ne e pro­mo­zio­ne del­la cul­tu­ra ar­ti­sti­ca (ta­le da es­se­re con­si­de­ra­ta ora­mai una fra le gal­le­rie sto­ri­che dell'ar­te ope­ran­te in Ita­lia). Una cul­tu­ra che spa­zia dal No­ve-

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.