ARRIVEDERCI DERBY L’ul­ti­mo è del­la Ro­ma

Gial­lo­ros­si su­pe­rio­ri: la La­zio è an­nul­la­ta nell’ul­ti­ma stra­cit­ta­di­na Apre Be­sui­jen, nel­la ri­pre­sa chiu­do­no il di­scor­so Sdai­gui e An­to­nuc­ci

Gazzetta Regionale - - PRIMAVERA - Ma­nuel Pro­iet­ti

Arrivederci derby. È sta­to bre­ve, ma in­ten­so. Pec­ca­to che deb­ba fi­ni­re su­bi­to, pro­prio ora che ave­va­mo ca­pi­to quan­to la Pri­ma­ve­ra 1 sta­va ini­zian­do a di­ver­tir­ci. Una del­le po­che idee po­si­ti­ve par­to­ri­te dal no­stro cal­cio ne­gli ul­ti­mi an­ni. La re­tro­ces­sio­ne del­la La­zio pe­rò ha ro­vi­na­to i no­stri pia­ni e i no­stri so­gni e can­cel­la­to l’uni­co derby gio­va­ni­le che ci era ri­ma­sto. Una re­tro­ces­sio­ne fi­glia non del­la sfor­tu­na, ma di una ge­stio­ne di un pa­io di an­na­te che de­fi­ni­re di­scu­ti­bi­le è di­re po­co. La stes­sa La­zio che non è riu­sci­ta a sal­va­re l’ono­re e si è ar­re­sa ad una Ro­ma che ha mes­so in mo­stra la pro­pria su­pe­rio­ri­tà. 3-0 e ter­zo po­sto ag­gan­cia­to. Be­sui­jen, Sdai­gui, An­to­nuc­ci e tan­ti sa­lu­ti: arrivederci derby.

Pri­mo tem­po Più Ro­ma che La­zio nei pri­mi mi­nu­ti, con i por­tie­ri che pe­rò ri­man­go­no ino­pe­ro­si. Que­sto fi­no al 14’ quan­do i gial­lo­ros­si, al­la pri­ma chia­ra oc­ca­sio­ne del mat­ch, fan­no esplo­de­re il Ber­nar­di­ni. Tac­co ge­nia­le di Sdai­gui che pre­mia l’in­se­ri­men­to in area di Ce­lar, toc­ca spor­co del cen­tra­van­ti che in­gan­na an­che Alia in usci­ta e as­si­st in­vo­lon­ta­rio per Be­sui­jen che tut­to so­lo a por­ta vuo­ta non sba­glia, tro­van­do nel derby il pri­mo gol in cam­pio­na­to. La Ro­ma do­po il gol, pren­de an­co­ra più cam­po e va vi­ci­na al raddoppio con la bel­la gio­ca­ta di Ce­lar che ad­do­me­sti­ca un bel pal­lo­ne dai 20 me­tri per poi pro­va­re la gi­ra­ta in tor­sio­ne. Sfe­ra col­pi­ta be­ne, ma che fi­ni­sce tra le brac­cia di Alia. La La­zio da­van­ti fa tan­ta fa­ti­ca e per ve­de­re il pri­mo se­rio ten­ta­ti­vo di mar­ca bian­co­ce­le­ste bi­so­gna aspet­ta­re il 40’ quan­do è Ka­laj a svet­ta­re di te­sta su­gli svi­lup­pi di un cor­ner: pal­la co­mun­que am­pia­men­te a la­to. La Ro­ma tor­na su­bi­to pe­ri­co­lo­sa pri­ma del du­pli­ce fi­schio ed è An­to­nuc­ci ad es­se­re pro­ta­go­ni­sta: pri­ma sciu­pa un con­tro­pie­de, par­ti­to da un ge­nia­le tac­co fil­tran­te da Ce­lar, poi pro­va il nu­me­ro ten­tan­do un pal­lo­net­to in spac­ca­ta col pal­lo­ne che pe­rò ter­mi­na sul fon­do.

Se­con­do tem­po La Ro­ma ri­pren­de da do­ve ave­va fi­ni­to, cioè nell’area del­la La­zio: cross dal­la si­ni­stra per Ce­lar e col­po di te­sta che sfio­ra il pa­lo. All’im­prov­vi­so pe­rò i bian­co­ce­le­sti si fan­no pe­ri­co­lo­si: Bouah e Be­sui­jen si di­men­ti­ca­no Ma­lo­ku che da so­lo in area dal­la de­stra tut­to so­lo. Ma si fa ip­no­tiz­za­re da Ro­ma­gno­li che si sal­va in an­go­lo. I gial­lo­ros­si pe­rò non si fan­no im­pau­ri­re, e dal can­to suo la La­zio non dà se­gui­to do­po quel­la che po­te­va es­se­re a tut­ti gli ef­fet­ti la svol­ta del­la par­ti­ta. La Ro­ma rin­gra­zia, con­ti­nua a ma­ci­na­re gio­co e al 25’ tro­va il me­ri­ta­to raddoppio: Sdai­gui si con­fer­ma quel­lo che ave­va­mo ap­prez­za­to qual­che an­no fa ai tem­pi di Giovanissimi, ri­sco­pren­do­si cen­to­cam­pi­sta go­lea­dor. In­se­ri­men­to per­fet­to in area e toc­co le­ta­le d’ester­no che tra­fig­ge Alia. Il cal­do e i tre gol sciol­go­no sem­pre di più la La­zio e i gial­lo­ros­si rie­sco­no a tro­va­re an­che il me­ri­ta­to 3-0 al 40’, gra­zie ad una ra­so­ia­ta al ba­cio da fuo­ri area che si in­fi­la vi­ci­no al pa­lo più lon­ta­no. Un gol che pra­ti­ca­men­te è un tri­pli­ce fi­schio an­ti­ci­pa­to, la Ro­ma chiu­de in at­tac­co, ma il ri­sul­ta­to non cam­bia e ca­la il si­pa­rio. Ca­la il si­pa­rio sul no­stro derby e so­no ba­ci e ab­brac­ci tra le due squa­dre: arrivederci derby. E a chis­sà quan­do.

©AS RO­MA/Mancini

L’ur­lo di Be­sui­jen L’olan­de­se esul­ta do­po la re­te dell’1-0

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.