QUAN­DO L’INDIFFERENZA UCCIDE

GENTE - - La Posta Dellettori -

Gen­ti­le Monica,

so­no ri­ma­sta scon­vol­ta dall’uc­ci­sio­ne di Nic­co­lò Ciat­ti in Spa­gna, non so­lo per la vio­len­za del pe­stag­gio, ma per quan­to ac­ca­de­va in­tor­no a lui. Nes­su­no è in­ter­ve­nu­to. Tut­ti a fil­ma­re e fo­to­gra­fa­re. Nes­su­no, pe­rò, lo ha di­fe­so quan­do era evi­den­te che tre ag­gres­so­ri, pur mu­sco­lo­si e in­fe­ro­ci­ti, sa­reb­be­ro sta­ti re­si inof­fen­si­vi se una de­ci­na di per­so­ne si fos­se mes­sa di tra­ver­so. In­ve­ce nien­te. Che or­ro­re. Pao­lo Col­tor­ti

Ca­ro Pao­lo,

tut­ti i pre­sen­ti in quel­la di­sco­te­ca me­ri­te­reb­be­ro di es­se­re in­da­ga­ti per omis­sio­ne di soc­cor­so. Sì, qual­cu­no avrà avu­to pau­ra, ci man­che­reb­be, qual­cun al­tro era ubria­co, pe­rò tro­vo ugual­men­te inac­cet­ta­bi­le e ver­go­gno­so che nes­su­no ab­bia cer­ca­to di fer­ma­re gli ag­gres­so­ri di Nic­co­lò. Il pe­ri­co­lo più gran­de è as­sue­far­si al­la vio­len­za che ci cir­con­da. Come fos­se un vi­deo­gio­co. An­che a Bar­cel­lo­na dopo la stra­ge mol­ti han­no pre­fe­ri­to fa­re fo­to an­zi­ché soc­cor­re­re. Il di­ret­to­re

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.