Nuo­ve e in­cre­di­bi­li ac­cu­se a Tom Cruise: ma qua­le bra­vo ra­gaz­zo, è il de­mo­nio!

GENTE - - Sommario - DI VANIA CRIPPA

Tom Cruise? È diabolico». L’af­fer­ma­zio­ne è di quel­le che la­scia­no a boc­ca aper­ta, vi­sto che il di­vo lan­cia­to da Top Gun è sem­pre sta­to con­si­de­ra­to la fac­cia buo­na di Hol­ly­wood, quel­la dai li­nea­men­ti pu­li­ti e dal sor­ri­so ras­si­cu­ran­te. Un sex sym­bol, cer­to, ma con quell’aria da eter­no bra­vo ra­gaz­zo del­la por­ta ac­can­to. Ep­pu­re...

A di­re il ve­ro qual­che om­bra sul suo con­to - an­che piut­to­sto pe­san­te - era già com­par­sa all’oriz­zon­te per via del­la sua vi­ci­nan­za a Scien­to­lo­gy, or­ga­niz­za­zio­ne che dif­fon­de le cre­den­ze di L. Ron Hub­bard. Nu­bi pas­seg­ge­re fi­no­ra, men­tre sta­vol­ta po­treb­be es­se­re una tem­pe­sta, per­ché a par­la­re è una fon­te ri­te­nu­ta più che au­to­re­vo­le, ca­pa­ce for­se di sol­le­va­re un pol­ve­ro­ne dif­fi­ci­le da pla­ca­re. Si trat­ta di Leah Re­mi­ni, una col­le­ga no­ta in pa­tria per le se­rie Tv ed ex ami­ca del bel Cruise, le­ga­ta per ol­tre trent’anni a Scien­to­lo­gy, ab­ban­do­na­ta de­fi­ni­ti­va­men­te nel 2013. «Pub­bli­ca­men­te Tom sem­bra l’uo­mo che ti guar­da ne­gli oc­chi, ti strin­ge la ma­no, ti pren­de tra le brac­cia e mo­stra at­ten­zio­ne nei tuoi con­fron­ti, ma die­tro questa ma­sche­ra si na­scon­de un’al­tra per­so­na che si com­por­ta in mo­do del tut­to di­ver­so», af­fer­ma la Re­mi­ni ri­spon­den­do al­le do­man­de de­gli in­ter­nau­ti sul fo­rum Red­dit. «La gen­te che la­vo­ra per lui o che fa par­te del suo en­tou­ra­ge non po­trà che con­fer­ma­re il suo es­se­re diabolico». Cruise e Da­vid Mi­sca­vi­ge, l’at­tua­le lea­der di Scien­to­lo­gy, «po­treb­be­ro es­se­re ge­mel­li», pro­se­gue la donna. Va­le a di­re che avreb­be­ro lo stes­so com­por­ta­men­to sgra­de­vo­le, scal­tro, ma­le­du­ca­to, per­si­no vio­len­to. Pa­ro­le for­ti, a cui l’in­ter­pre­te del re­cen­te

La mum­mia (film che è an­co­ra in sa­la) non ha re­pli­ca­to. Non lo fa mai, a di­re il ve­ro, da­to che ha il di­vie­to di par­la­re del mo­vi­men­to di cui è il se­gua­ce nu­me­ro uno. La Re­mi­ni, pe­rò, es­sen­do fuo­riu­sci­ta può par­la­re ec­co­me, co­no­sce be­ne Cruise - lo fre­quen­ta­va con la fa­mi­glia - ed è si­cu­ra del­le pro­prie af­fer­ma­zio­ni. Non nuo­ve, pe­ral­tro. La sua è sta­ta un’esca­la­tion di ac­cu­se nei con­fron­ti di Tom e del­la sua “chiesa”. Già nel 2015 ave­va pub-

bli­ca­to il vo­lu­me Trou­ble­ma­ker: sur­vi­ving Hol

ly­wood and Scien­to­lo­gy (tra­dot­to suo­na come Pian­ta­gra­ne: so­prav­vi­ve­re a Hol­ly­wood e a Scien­to­lo­gy). Al­lo­ra rac­con­tò come l’or­ga­niz­za­zio­ne pro­teg­ga e di­fen­da a spa­da trat­ta l’af­fa­sci­nan­te e po­po­la­re Tom, te­sti­mo­nial di Scien­to­lo­gy nel mon­do. Una stra­te­gia che la Re­mi­ni ave­va con­te­sta­to, con­vin­ta che in cer­ti ca­si Tom nuo­ces­se al­la “re­li­gio­ne” stes­sa. “Cri­ti­ca­re Cruise si­gni­fi­ca cri­ti­ca­re Scien­to­lo­gy stes­sa”, scris­se. Le sue pa­gi­ne ave­va­no an­che ri­ve­la­to al­cu­ni dei trat­ta­men­ti a cui so­no sot­to­po­sti i fe­de­li: per esem­pio, ogni di­scor­so che si fa nel­le co­sid­det­te the­ra­py rooms (stan­ze per la te­ra­pia) vie­ne re­gi­stra­to, con l’in­ten­to di usare poi quel­lo sfo­go con­tro lo stes­so sog­get­to nel ca­so si ri­bel­li o par­li ma­le di Scien­to­lo­gy. E c’è di più. Gli abu­si psi­co­lo­gi­ci, ma an­che fi­si­ci e ses­sua­li, sa­reb­be­ro all’or­di­ne del gior­no.

Pas­sa qual­che me­se e l’at­tri­ce, che or­mai si è da­ta una mis­sio­ne, ri­ve­la­re tut­ti gli sche­le­tri nell’ar­ma­dio di Scien­to­lo­gy, tor­na al­la ca­ri­ca sul Web. Il pro­ta­go­ni­sta del­la sa­ga di Mis­sion: Im­pos­si­ble, se­con­do la Re­mi­ni, è con­si­de­ra­to e si con­si­de­ra una sor­ta di Mes­sia. «Sì, gli adep­ti cre­do­no che stia cam­bian­do il pia­ne­ta, per­ché è ciò che la chiesa sta di­cen­do lo­ro», ha spie­ga­to. E ora il Mes­sia di­ven­ta Lu­ci­fe­ro: «Cruise è diabolico», chio­sa l’ex adep­ta, im­pe­gna­ta a pro­muo­ve­re il suo do­cu­men­ta­rio Leah Re­mi­ni: Scien­to­lo­gy and the

af­ter­ma­th (Leah Re­mi­ni: Scien­to­lo­gy e le con­se­guen­ze), in on­da in que­sti gior­ni sul ca­na­le sta­tu­ni­ten­se A&E.

For­se il di­vo lo guar­de­rà dal­la pol­tro­na di ca­sa: si è ap­pe­na rot­to la ca­vi­glia du­ran­te le ri­pre­se del se­sto epi­so­dio di

Mis­sion: Im­pos­si­ble ed è co­stret­to a tre me­si di stop pri­ma di but­tar­si su un al­tro pro­get­to, il se­quel di Top Gun. An­che sull’in­for­tu­nio, ri­fe­ri­sco­no i gior­na­li ame­ri­ca­ni, Scien­to­lo­gy avreb­be det­to la sua: «L’in­ci­den­te sa­reb­be la con­se­guen­za di per­so­ne ne­ga­ti­ve vi­ci­ne all’at­to­re, che ema­na­no un in­flus­so sfa­vo­re­vo­le». Chis­sà se Cruise fa­rà piaz­za pu­li­ta nel suo en­tou­ra­ge, come ha fat­to per le sue tre mo­gli. In prin­ci­pio fu l’at­tri­ce Mimi Rogers, spo­sa­ta nel 1987 (la se­pa­ra­zio­ne ar­ri­va dopo so­li tre anni). Il 24 di­cem­bre 1990 toc­ca a Ni­co­le Kid­man, co­no­sciu­ta sul set di Gior­ni di tuo­no: la cop­pia du­ra qua­si 11 anni e adot­ta Isa­bel­la Ja­ne, che oggi ha 25 anni, e Con­nor An­tho­ny, 23. L'ul­ti­mo “sì” è an­co­ra con un'at­tri­ce, Ka­tie Hol­mes, nel 2006, su­bi­to dopo la na­sci­ta del­la figlia Su­ri. Le car­te del di­vor­zio ver­ran­no fir­ma­te nel 2012. Stan­do al do­cu­men­ta­rio Going Clear di Mark Mar­ty Ra­th­bun, un ex ca­po dell’or­ga­niz­za­zio­ne, die­tro la rot­tu­ra di tut­te e tre le unio­ni ci sa­reb­be pro­prio Scien­to­lo­gy. In par­ti­co­la­re, il boss su­pre­mo Da­vid Mi­sca­vi­ge avreb­be in­co­rag­gia­to Cruise a tra­di­re la Rogers per al­lon­ta­nar­lo dal pa­dre di lei, Phil Spic­kler, che era sta­to sì uno dei fon­da­to­ri dell’or­ga­niz­za­zio­ne ma l’ave­va poi la­scia­ta tra le po­le­mi­che.

Cruise si av­vi­ci­nò a Scien­to­lo­gy nell’86 pro­prio per vo­le­re del­la pri­ma mo­glie, con­vin­ta che la spi­ri­tua­li­tà avreb­be cor­ret­to lo stile di vi­ta da play­boy dell’al­lo­ra emer­gen­te at­to­re, più giovane di lei di sei anni e con la fa­ma di don­na­io­lo. Stes­so co­pio­ne con la Kid­man e la Hol­mes, che do­vet­te­ro su­pe­ra­re il va­glio dei ver­ti­ci di Scien­to­lo­gy. Ov­ve­ro di­mo­stra­re che non avreb­be­ro di­strat­to il Mes­sia-dia­vo­lo dal­la sua mis­sio­ne, ge­ne­ro­se do­na­zio­ni al­la “chiesa” com­pre­se.

FU LA PRI­MA MO­GLIE MIMI ROGERS A FARGLI CONOSCERE LA “CHIESA”

NON PERDE IL SOR­RI­SO Tom Cruise, 55 anni, al­la pre­sen­ta­zio­ne del suo ul­ti­mo film, La mum­mia, sfo­de­ra il suo so­li­to sor­ri­so ras­si­cu­ran­te. Le ri­ve­la­zio­ni sul suo oscu­ro le­ga­me con Scien­to­lo­gy gli sci­vo­la­no ad­dos­so come se nul­la fos­se. Del re­sto, ha il di­vie­to di par­la­re dell’or­ga­niz­za­zio­ne di cui fa par­te.

PER LEI È UNA CROCIATA Leah Re­mi­ni, 47 anni, ex adep­ta di Scien­to­lo­gy, si bat­te per por­ta­re al­la lu­ce le vio­len­ze che av­ver­reb­be­ro nell’or­ga­niz­za­zio­ne. So­pra, con Cruise ai tem­pi del­la lo­ro ami­ci­zia.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.