LA VE­RI­TÀ SU PAPA LUCIANI

«FU UN’ISCHE­MIA, NES­SUN MI­STE­RO», AS­SI­CU­RA STE­FA­NIA FALASCA, VICEPOSTULATRICE DEL­LA CAU­SA DI BEATIFICAZIONE DI GIO­VAN­NI PAO­LO I E AUTRICE DI UN LI­BRO-IN­CHIE­STA

GENTE - - Sommario - di Mar­co Pagani

Do­po 40 an­ni di il­la­zio­ni, la ve­ri­tà sul­la mor­te di Gio­van­ni Pao­lo I è in un li­broin­chie­sta: mo­rì d’ische­mia.

Quel­lo di Gio­van­ni Pao­lo I è il pri­mo ca­so uni­ver­sa­le di fa­ke news, di in­for­ma­zio­ni fal­se», di­ce a Gen­te Ste­fa­nia Falasca. Per di­mo­strar­lo ha scrit­to il li­bro Papa Luciani - Cro­na

ca di una mor­te, ap­pe­na pub­bli­ca­to da Piem­me Edi­zio­ni. Ma se le il­la­zio­ni e i so­spet­ti che da qua­si 40 an­ni ac­com­pa­gna­no la scom­par­sa im­prov­vi­sa del San­to Pa­dre non han­no mai tro­va­to un ri­scon­tro nel­la real­tà, il suo la­vo­ro è ba­sa­to in­ve­ce su ele­men­ti cer­ti e cre­di­bi­li. Tan­to che l’au­to­re del­la pre­fa­zio­ne al vo­lu­me è il se­gre­ta­rio di Sta­to del Vaticano Pie­tro Pa­ro­lin, se­gno che il li­bro è ap­pro­va­to dal­le au­to­ri­tà ec­cle­sia­sti­che.

Ste­fa­nia Falasca è la vicepostulatrice del­la cau­sa di ca­no­niz­za­zio­ne di Al­bi­no Luciani, uno dei pro­ce­di­men­ti che por­te­ran­no, al ter­mi­ne di tut­te le in­da­gi­ni pre­vi­ste, al­la beatificazione di Gio­van­ni Pao­lo I. «Svol­go quel ruo­lo dal 2008 e, nel­la rea­liz­za­zio­ne del dos­sier di 3.600 pa­gi­ne che rac­co­glie le pro­ve per il giu­di­zio sull’eser­ci­zio del­le vir­tù e del­la fa­ma di san­ti­tà di Papa Luciani, il mio com­pi­to è sta­to di ap­pro­fon­di­re e com­ple­ta­re la do­cu­men­ta­zio­ne e di ac­qui­si­re, se fos­se­ro ser­vi­te, nuo­ve te­sti­mo­nian­ze», rac­con­ta a Gen­te.

Co­sì fa­cen­do, Ste­fa­nia Falasca con la sua ri­cer­ca ora ha dis­sol­to le om­bre che nel cor­so di tan­ti an­ni han­no oscu­ra­to la mor­te del Pon­te­fi­ce, av­ve­nu­ta all’età di 66 an­ni il 28 set­tem­bre 1978, sol­tan­to 33 gior­ni do­po es­se­re sta­to elet­to al­la gui­da del­la Chie­sa cattolica.

La vicepostulatrice ri­por­ta nel li­bro la di­chia­ra­zio­ne di pa­dre John Ma­gee, uno dei due se­gre­ta­ri, in­sie­me con don Die­go Lo­ren­zi, del Pon­te­fi­ce. Ma­gee fe­ce una ri­ve­la­zio­ne a Re­na­to Buz­zo­net­ti, il me­di­co ac­cor­so il mat­ti­no se­guen­te al de­ces­so del Papa per esa­mi­nar­ne il cor­po: gli ri­fe­rì che Gio­van­ni Pao­lo I ave­va av­ver­ti­to un ma­lo­re, for­ti do­lo­ri al pet­to, dai qua­li si era ri­pre­so sen­za bi­so­gno dell’in­ter­ven­to di un dot­to­re, men­tre re­ci­ta­va con lui i ve­spri se­ra­li pri­ma di ce­na. Poi si era co­ri­ca­to per quel­la che sa­reb­be sta­ta la sua ul­ti­ma not­te. Il pre­la­to chie­se al Pon­te­fi­ce se aves­se bi­so­gno di un me­di­co, lui gli ri­spo­se: “Non è nien­te”. E Ma­gee non in­si­stet­te ol­tre. «Il pro­ble­ma è che Luciani di que­sti ma­lo­ri ne ave­va già avu­ti. Ma non se ne era mai pre­oc­cu­pa­to, li con­si­de­ra­va do­lo­ri reu­ma­ti­ci, una pa­to­lo­gia di cui sof­fri­va. Il dot­tor Buz­zo­net­ti a pro­po­si­to mi spie­gò: “La mag­gior par­te di quei do­lo­ri so­no co­mu­ni per chi sof­fre di ar­tro­si e pos­so­no es­se­re con­fu­si con pro­ble­mi di sa­lu­te più gra­vi”», sve­la Ste­fa­nia.

Una te­sti­mo­nian­za ine­di­ta è quel­la di Mar­ghe­ri­ta Ma­rin, og­gi 76 an­ni, l’uni­ca in vi­ta del­le suo­re di Ma­ria Bam­bi­na che si pren­de­va­no cu­ra del Papa nel suo ap­par­ta­men­to in Vaticano. Fi­no­ra ad es­se­re sta­te in­ter­ro­ga­te era­no sta­te le sue due con­so­rel­le, suor Ca­te­ri­na Tel­la­tin e suor Fe­de­ri­ca Mi­na­to. «La Ma­rin non ha mai par­la­to fin­ché non le è sta­to espres­sa­men­te chie­sto. All’epo­ca ave­va 37 an­ni, si oc­cu­pa­va del guar­da­ro­ba di Luciani: la sua te­sti­mo­nian­za è sta­ta con­si­de­ra­ta di as­so­lu­ta cre­di­bi­li­tà», spe­ci­fi­ca Ste­fa­nia. Suor Mar­ghe­ri­ta ha det­to che pri­ma di an­da­re a dor­mi­re Gio­van­ni Pao­lo I sta­va be­ne e co­me sem­pre ri­pe­tè: «A do­ma­ni suo­re, se il Si­gno­re vuo­le».

«In­som­ma, per­fi­no le nuo­ve pro­ve con­fer­ma­no che Al­bi­no Luciani fu uc­ci­so nel son­no da una ische­mia, di cui pro­ba­bil­men­te il pre­ce­den­te do­lo­re al pet­to fu un’av­vi­sa­glia. For­se non si vuo­le cre­de­re che un Papa pos­sa mo­ri­re co­me un uo­mo qua­lun­que, all’im­prov­vi­so. Ma ades­so ne sia­mo an­co­ra più cer­ti, quel­la di Papa Luciani è sta­ta una mor­te na­tu­ra­le e sen­za se­gre­ti», as­si­cu­ra Ste­fa­nia Falasca.

IN QUE­STE PA­GI­NE NUO­VI TE­STI­MO­NI E PRO­VE CER­TE

LA CHIE­SA AP­PRO­VA Il car­di­nal Pie­tro Pa­ro­lin, 62 an­ni, se­gre­ta­rio di Sta­to vaticano. Ha scrit­to la pre­fa­zio­ne del li­bro, se­gno di to­ta­le ap­pro­va­zio­ne. Cit­tà del Vaticano. Gio­van­ni Pao­lo I (Al­bi­no Luciani) po­chi gior­ni do­po l’elezione, av­ve­nu­ta il 26 ago­sto 1978. Mo­ri­rà il 28 set­tem­bre: ave­va 66 an­ni. PON­TE­FI­CE PER 33 GIOR­NI

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.