VINTAGE La so­lu­zio­ne ad hoc

Glamour (Italy) - - NEWS -

A si­ni­stra: un look an­ni ’50 ap­par­so sul­la co­per­ti­na di Vo­gue Ame­ri­ca. In al­to: un mo­men­to del con­trol­lo qua­li­tà di Ve­stiai­re Col­lec­ti­ve. Qui a de­stra: un out­fit di Guc­ci. i so­no ar­ma­di che gri­da­no ven­det­ta. Ti sem­bra qua­si di sen­tir­li ulu­la­re, quei po­ve­ri abi­ti smes­si che vo­glio­no ri­ve­de­re la lu­ce. Ogni sta­gio­ne, a ogni cam­bio ar­ma­dio, ar­ri­via­mo a un pun­to di non ri­tor­no: quel­lo in cui bi­so­gna li­be­rar­si del vec­chio e fa­re spazio al nuo­vo. Ad­dio, c’era­va­mo tan­to ama­ti, ora mi ri­fac­cio il look. Ne­gli ul­ti­mi an­ni il pez­zo più hot di sta­gio­ne as­so­mi­glia al ca­po­spal­la del­la mam­ma o del­la non­na. Pen­sa­te al la­vo­ro di Ales­san­dro Mi­che­le con Guc­ci: un re­pê­cha­ge se­man­ti­co e sti­li­sti­co di cul­tu­re e sot­to­cul­tu­re che ar­ri­va­no dal pas­sa­to e tro­va­no una nuo­va, sor­pren­den­te col­lo­ca­zio­ne (nel no­stro ar­ma­dio e tra le pa­gi­ne dei gior­na­li). E che di­re di Ma­ria Gra­zia Chiu­ri da Dior, che ha ri­por­ta­to in au­ge il vec­chio lo­go e le si­lhouet­te del New Look tan­to ca­re a Mon­sieur? Non c’è dub­bio: pun­ta­re sul vintage è un ot­ti­mo in­ve­sti­men­to. A con­fer­mar­lo, è ap­pe­na usci­ta (on­li­ne) la Gui­da spe­cia­le di Ve­stiai­re­col­lec­ti­ve. com (il mar­ket­pla­ce lea­der glo­ba­le per l’ac­qui­sto e la ven­di­ta di lus­so e mo­da pre-lo­ved). Un piccolo bi­gi­no di­gi­ta­le con pre­zio­si con­si­gli rea­liz­za­to in col­la­bo­ra­zio­ne con le esper­te Eli­sa Mot­ter­le e Ros­sel­la Mi­gliac­cio.

Vintage ( mil­lé­si­me) è il ter­mi­ne usa­to in vi­no­lo­gia per in­di­ca­re l’an­na­ta d e i v i n i d i pre­gio. Nel­la mo­da, è sem­pre più si­no­ni­mo di ori­gi­na­li­tà e tra­sver­sa­li­tà Al pri­mo po­sto del­le vintage bag più ama­te di sem­pre c’è la Timeless 2.55 di Cha­nel.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.