MARTA GASTINI

Glamour (Italy) - - RISING STARS -

Co­me quei bam­bi­ni sim­pa­ti­ci e igna­ri di es­ser­lo, co­sì Marta Gastini ar­ri­va sul set: in­con­sa­pe­vol­men­te chic nel­la sua gon­na a pie­go­li­ne, T-shirt e Con­ver­se. Per muo­ver­si, zam­pet­ta. Per par­la­re, bi­sbi­glia. Non vuo­le da­re fa­sti­dio a nes­su­no. Ri­ce­ve con sin­ce­ro stu­po­re un com­pli­men­to cir­ca la raf­fi­na­tez­za del­la sua mi­se, e com­men­ta: «Per me non è mai sta­to sem­pli­ce ab­bi­na­re gli abi­ti. Sarà per­ché uno ar­ri­va a de­fi­ni­re il pro­prio sti­le quan­do si co­no­sce. E io mi sto an­co­ra cer­can­do». Do­ve ti cer­chi? «Nei miei per­so­nag­gi: mi in­se­gna­no mol­to». Per esem­pio? «Da Giu­lia Far­ne­se de I Bor­gia ho im­pa­ra­to che an­ch’io so­no una don­na, e an­ch’io pos­so es­se­re sen­sua­le». Pri­ma in­ve­ce? «Pri­ma, ten­de­vo a da­re ascol­to ai com­pa­gni di clas­se che mi chia­ma­va­no “sor­cio con gli oc­chia­li”». Sei una sec­chio­na? «Lo ero. Ven­go da una fa­mi­glia in­tel­let­tua­le, non vo­le­vo de­lu­de­re le lo­ro aspet­ta­ti­ve». E ora? «Re­ci­ta­re mi ha per­mes­so di al­lon­ta­nar­mi da me stes­sa. E di ri­las­sar­mi un po’. Pe­rò...». Pe­rò? «Leg­go ogni co­pio­ne sei vol­te, poi scri­vo tut­to quel­lo che gli al­tri per­so­nag­gi pen­sa­no o di­co­no del mio». È il tuo me­to­do di stu­dio? «L’ho co­pia­to da An­tho­ny Ho­p­kins, con cui ho la­vo­ra­to ne Il ri­to ». Che cos’al­tro hai im­pa­ra­to da lui? «L’umil­tà. Un gior­no gli ho chie­sto un con­si­glio e mi ha det­to che non si sen­ti­va all’al­tez­za. In cam­bio mi ha re­ga­la­to que­sta le­zio­ne di vita: ab­bia­mo sem­pre tut­ti qual­co­sa da im­pa­ra­re».

Marta Gastini è na­ta 27 an­ni fa ad Ales­san­dria. Si è fat­ta co­no­sce­re con la se­rie tv I Bor­gia. In au­tun­no la ve­dre­mo nel film ame­ri­ca­no Sa­die con Ana­lei­gh Tip­ton. Bla­zer. Aniye By. Col­lier. Shar­ra Pa­ga­no.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.