Fa­mi­ly af­fairs

Un con­su­ma­to­re che vuo­le tut­to, un team vin­cen­te e il se­gre­to in un’ar­te mar­zia­le. A tu per tu con An­to­nio Man­ga­no

Glamour (Italy) - - SHOP & SHARE -

Quan­do ab­bia­mo ini­zia­to, nel 1986, in uno scan­ti­na­to sen­za nem­me­no la lu­ce, la mo­da non an­da­va co­sì ve­lo­ce», rac­con­ta An­to­nio Man­ga­no, co-fon­da­to­re del brand in­sie­me al fra­tel­lo Fa­bri­zio e og­gi Ceo del Grup­po. «Ora il con­su­ma­to­re – che sia un Sil­ver o un Mil­len­nial – non si ac­con­ten­ta più, vuo­le sem­pre no­vi­tà: è per questo che non ci fermiamo mai, ci evol­via­mo tut­ti i gior­ni, non ci ada­gia­mo nel­la com­fort zone». Una sto­ria ita­lia­na di rin­no­va­men­to e di suc­ces­so, che vede la fa­mi­glia in pri­mo pia­no. Quat­tro fra­tel­li (su un to­ta­le di sei) si so­no in­ven­ta­ti un la­vo­ro che og­gi con­ta 65 per­so­ne in azien­da (età me­dia 30 an­ni), che ha aper­to cir­ca 25 pun­ti ven­di­ta in 3 an­ni. «Mia so­rel­la mi­no­re Dia­na è di­ret­to­re crea­ti­vo, Ro­sa­lia è in am­mi­ni­stra­zio­ne. Da so­li non si vin­ce, ci vuo­le una squa­dra». Com’è il suo team? «Pun­ta su passione, co­stan­za, for­za, ri­spet­to per i gio­va­ni e per il lo­ro ta­len­to, tan­to amo­re per ciò che fai ». Co­me si fan­no fe­li­ci i fa­shio­ni­sti? «È una sfi­da. Ci vuo­le ca­rat­te­re, crea­ti­vi­tà dal­la te­sta ai pie­di, accessori in­clu­si. Una bor­sa og­gi è un pez­zo chia­ve si­no­ni­mo di sti­le, per questo de­ve es­se­re bel­la, di qua­li­tà e ave­re un buon prez­zo. Rap­pre­sen­ta il brand e la sua fi­lo­so­fia». È ve­ro che il futuro è fem­mi­na? «Sì, il 95 per cen­to dei no­stri col­la­bo­ra­to­ri so­no don­ne». Non si sen­te mai in mi­no­ran­za? «Ho im­pa­ra­to a ve­de­re le per­so­ne co­me op­por­tu­ni­tà, non co­me av­ver­sa­ri, usan­do le lo­ro ener­gie po­si­ti­va­men­te. Me lo ha in­se­gna­to il JuJi­tsu, un’ar­te mar­zia­le giap­po­ne­se che con­si­glio a tut­ti».

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.