FOOD

Ve­do ne­ro (ma non è af­fat­to ma­le)

Glamour (Italy) - - SOMMARIO - di St efa­nia Ra­gu­sa foto Ma­til­da Lin­de­blad

L a fu­tu­ro­lo­ga del food Mor­gai­ne Gaye lo ave­va pre­vi­sto già nel 2017: il pros­si­mo co­lo­re a im­por­si nel­la cu­ci­na tren­dy sa­reb­be sta­to il ne­ro. Il fe­no­me­no, par­ti­to in sor­di­na da­gli Usa, è or­mai vi­si­bi­le an­che dal­le no­stre par­ti: ba­sta di­gi­ta­re l’ha­sh­tag #black­food per ren­der­se­ne con­to. Anna Zi­no­la, ri­cer­ca­tri­ce e psi­co­lo­ga del mar­ke­ting, lo de­scri­ve per­fet­ta­men­te nel suo ul­ti­mo li­bro, La ri­vo­lu­zio­ne nel car­rel­lo (Gue­ri­ni Next). «Do­po il pe­rio­do ver­de di mat­cha e avo­ca­do e quel­lo aran­cio del­la cur­cu­ma, do­po le di­va­ga­zio­ni pa­stel­lo dell’uni­corn sty­le, l’ul­ti­ma ten­den­za gour­met por­ta al­la ri­bal­ta il prin­ci­pe dei non co­lo­ri». Il black si è fat­to stra­da tra i piat­ti più fo­to­gra­fa­ti e con­di­vi­si in re­te, nei me­nu più cool ma è an­che pro­ta­go­ni­sta del de­li­ve­ry. Se­con­do una ri­cer­ca tar­ga­ta Uber Ea­ts, il ci­bo ne­ro (o go­th food, da go­thic) è tra i die­ci più ri­chie­sti a Mi­la­no e in ca­pi­ta­li co­me Bru­xel­les, Am­ster­dam e Var­sa­via. E sta sca­lan­do le clas­si­fi­che an­che a Li­sbo­na, Vien­na e Stoc­col­ma.

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.