«

Glamour (Italy) - - DA PRIMA PAGINA -

ale­di­co il gior­no in cui ho re­ga­la­to al­la mia com­pa­gna il pri­mo iP­ho­ne», rac­con­ta iro­ni­co Ales­san­dro Sa­bi­ni, di­ret­to­re crea­ti­vo di un’agen­zia di pub­bli­ci­tà, fi­dan­za­to con la fa­shion in­fluen­cer Da­nie­la Zuc­cot­ti. «Da al­lo­ra, ogni co­la­zio­ne è di­ven­ta­ta oc­ca­sio­ne per uno shoo­ting, ogni tra­mon­to un bac­k­drop, ogni viag­gio un re­por­ta­ge in cui lei è la mo­del­la splen­di­da, io il cre­ti­no gof­fo che la fo­to­gra­fa e vie­ne pu­re re­dar­gui­to per­ché nes­su­no dei 2.000 scat­ti va be­ne». Ben­ve­nu­ti nel­la vi­ta de­gli In­sta­gram hu­sband: que­gli sven­tu­ra­ti ma­ri­ti, fi­dan­za­ti, part­ner de­pu­ta­ti – per spon­ta­nea au­to­can­di­da­tu­ra o, più spes­so, per amo­re­vo­le coer­ci­zio­ne – a scat­ta­re una, due, cen­to, mil­le fo­to per l’ac­count In­sta­gram del­la dol­ce me­tà. La ca­te­go­ria si fa ogni gior­no più pin­gue, co­me di­mo­stra­no i

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.