«Di so­li­to si par­te pia­no e poi si au­men­ta il rit­mo. Io in­ve­ce rie­sco so­lo a par­ti­re VE­LO­CE»

GQ (Italy) - - Promotion - ARE­NA

cia e gam­be in­sie­me. Bal­la­re, in­ve­ce, mi ha aiu­ta­to mol­to, at­ti­va­vo una ca­te­na mo­to­ria e cer­ti mu­sco­li che abi­tual­men­te non uso».

lan­do con le stel­le?

Ap­pas­sio­na­to pu­re di po­li­ti­ca? Ren­zia­no?

Bal-

«Di­cia­mo che ho al­tri pro­get­ti, ec­co. Per esem­pio, stu­dia­re. Mi so­no ap­pe­na iscrit­to a Scien­ze po­li­ti­che a Ro­ma e spe­ro di riu­sci­re a pren­der­mi una lau­rea».

«Ma no, an­che se Mat­teo Ren­zi mi pia­ce mol­to. Pe­rò io ho sem­pre vo­ta­to, eh. Scri­vi­lo pu­re».

Fat­to. Do­man­da: ti pia­ce­reb­be di­ven­ta­re po­po­la­re co­me Fe­de­ri­ca Pel­le­gri­ni? Op­pu­re non fa pro­prio per te?

«Di­pen­de. Fe­de­ri­ca ha vin­to tut­to, è una cam­pio­nes­sa paz­ze­sca. So­lo che la stam­pa le sta ad­dos­so. Buon per lei. O ma­le, non so. Non che io muo­ia dal­la vo­glia di ave­re tut­ta que­sta at­ten­zio­ne per­ché ti ca­ri­ca so­prat­tut­to di re­spon­sa­bi­li­tà. Pe­rò è an­che ve­ro che se io di­ven­tas­si fa­mo­so co­me lei si­gni­fi­che­reb­be che ho vin­to tut­to, che so­no for­te».

Col­le­zio­na­re me­da­glie: co­me si fa, esat­ta­men­te?

«Mah, di so­li­to si par­te pia­no e poi si au­men­ta il rit­mo. Io in­ve­ce rie­sco so­lo a par­ti­re ve­lo­ce, ma poi so­no ca­pa­ce di man­te­ne­re la stes­sa an­da­tu­ra. Se non fun­zio­na vor­rà di­re che pro­ve­rò con le com­pe­ti­zio­ni in ma­re aper­to».

Ac­qua sa­la­ta, quin­di. «

Al­la mag­gior par­te dei nuo­ta­to­ri non pia­ce il ma­re aper­to: te­mo­no l’ac­qua al­ta, il fat­to che non ve­do­no il fon­do, i pe­sci, le me­du­se. A me, in­ve­ce, pia­ce an­che se è fred­da. E pa­zien­za se non è a 26 gra­di co­me quel­la del­la pi­sci­na».

Al­tri­men­ti puoi sem­pre fa­re il po­li­ziot­to, dai: quan­to pren­di?

«Per ora a ca­sa ho la di­vi­sa, in ca­ser­ma so­no re­sta­te la pi­sto­la e le ma­net­te: io ga­reg­gio nel­la lo­ro squa­dra, fi­ne. Ho uno sti­pen­dio di 1.500 eu­ro. Che si som­ma al­le me­da­glie che rie­sco a vin­ce­re».

Quan­to va­le una me­da­glia?

«Ci­fre che ri­spet­to a quel­le del cal­cio fan­no ri­de­re: tra i 10 e i 30mi­la eu­ro, di­pen­de se vin­ci un bron­zo, un ar­gen­to o un oro».

Ab­ba­stan­za per re­ga­la­re un dia­man­te al­la tua fi­dan­za­ta.

«Le­ti­zia è una mia ex com­pa­gna di scuo­la del li­ceo, stia­mo in­sie­me da due an­ni e mez­zo, e an­che lei fa l’uni­ver­si­tà. Me­di­ci­na: ab­bia­mo tut­ta la vi­ta da­van­ti».

Bel­lo, un me­di­co in fa­mi­glia.

«Sì, un me­di­co un po’ ge­lo­so. Ma ci sta. Io pe­rò so­no fe­de­le».

A DO­HA NEL 2014 GRE­GO­RIO HA VIN­TO IL PRI­MO ORO MON­DIA­LE DEL­LA CAR­RIE­RA. CO­STU­ME

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.