CON QUE­STA FAC­CIA D’AFRI­CA

GQ (Italy) - - TALKS -

Tom­ma­so Ba­le­stri­ni ha «la fac­cia dell’afri­ca»: lui la chia­ma co­sì, quell’espres­sio­ne tra in­cre­du­li­tà e me­ra­vi­glia che ti ri­ma­ne ad­dos­so quan­do per la pri­ma vol­ta am­mi­ri un tra­mon­to nel de­ser­to del Na­bi, o ti tro­vi a po­chi me­tri da un bran­co di ele­fan­ti nel del­ta dell’oka­van­go. Ce l’ha dal pri­mo viag­gio in Na­mi­bia con i suoi ge­ni­to­ri, nel 1998. «Ave­vo 23 an­ni, stu­dia­vo eco­no­mia al­la Boc­co­ni con gran­de fa­ti­ca e po­che sod­di­sfa­zio­ni. Il pri­mo gior­no tra le du­ne di Sos­su­svlei è sta­to scon­vol­gen­te, ha ri­bal­ta­to tut­to: so­no an­da­to dal­la no­stra gui­da e le ho chie­sto co­me fa­re per di­ven­ta­re co­me lei». La ri­spo­sta è: viag­gia­re e stu­dia­re tan­to, e co­sì fa. Do­po la lau­rea tor­na in Afri­ca e ci ri­ma­ne ol­tre un an­no, esplo­ran­do il con­ti­nen­te e la­vo­ran­do co­me gui­da.

Poi pe­rò qual­co­sa lo ri­por­ta in­die­tro, for­se il sen­so del do­ve­re nei con­fron­ti del­la fa­mi­glia, che gli ha in­se­gna­to a viag­gia­re ma si aspet­ta da lui una car­rie­ra più tra­di­zio­na­le. Rien­tra in Ita­lia, di­ven­ta com­mer­cia­li­sta, è un pro­fes­sio­ni­sta af­fer­ma­to. Ep­pu­re la fac­cia dell’afri­ca è sem­pre lì, ogni vol­ta che si guar­da al­lo spec­chio. Ap­pe­na può scap­pa per tor­na­re nel de­ser­to, tra gli ani­ma­li, a scat­ta­re fo­to­gra­fie e sco­pri­re nuo­vi pae­sag­gi. Nel 2013, do­po die­ci an­ni in bi­li­co, sce­glie il so­gno afri­ca­no e fon­da Afri­co­me, so­cie­tà che or­ga­niz­za sa­fa­ri ed esplo­ra­zio­ni su mi­su­ra, per con­di­vi­de­re con al­tri viag­gia­to­ri la sua «pas­sio­ne vi­sce­ra­le». «Ho aspet­ta­to tut­ta la vi­ta que­sto mo­men­to. Fin da bam­bi­no sfo­glia­vo per ore gli atlan­ti geo­gra­fi­ci e di­se­gna­vo map­pe dell’afri­ca: non sa­pe­vo nem­me­no do­ve fos­se, ma già mi chia­ma­va». _ (Ga­ia Pas­si)

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.