RE­GA­LO UNI­CO

GQ (Italy) - - For Her - G E ST I D A G E N T L EMA N

« Il mio re­ga­lo pre­fe­ri­to è un viag­gio, ma so­lo per­ché, es­sen­do cre­sciu­ta in mez­zo al­le pie­tre pre­zio­se, nes­su­no ha mai avu­to il coraggio di re­ga­lar­mi un gio­iel­lo». A par­la­re è la fo­to­gra­fa Mi­col Sab­ba­di­ni (nel­la fo­to), la sua fa­mi­glia ha l’omo­ni­ma gio­iel­le­ria di Via Mon­te­na­po­leo­ne a Mi­la­no. Chi me­glio di lei per con­si­glia­re un uo­mo sulla stra­te­gia di scel­ta: « Fon­da­men­ta­le ca­pi­re che le don­ne han­no un rap­por­to pra­ti­co e umo­ra­le con i mo­ni­li. Se una non por­ta brac­cia­li è per­ché li de­te­sta. Se non l’ave­te mai vi­sta con orec­chi­ni pen­den­ti è per­ché ha pau­ra che si im­pi­gli­no tra i lun­ghi ca­pel­li. Poi bi­so­gna ave­re il coraggio di osa­re anche con il co­lo­re, per­ché in na­tu­ra non esi­sto­no so­lo i dia­man­ti, ma zaf ri, ru­bi­ni e tan­te pie­tre me­ra­vi­glio­se». E guai a chi si ri uta di re­ga­la­re anel­li: «Per­ché l’idea che sia un do­no ec­ces­si­va­men­te sim­bo­li­co è so­lo una scu­sa: per es­se­re un anel­lo di dan­za­men­to de­ve es­se­re le­ga­to a una pro­po­sta. In ogni ca­so un gio­iel­lo scal­da il cuo­re al pun­to giu­sto».

Newspapers in Italian

Newspapers from Italy

© PressReader. All rights reserved.